Transformers: Victory

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Transformers: Victory
トランスフォーマー ビクトリー
(Toransufōmā: Bikutorī)
Genereavventura, mecha
Serie TV anime
RegiaYoshikata Arata
StudioToei Animation, Takara
ReteNippon Television
1ª TV14 marzo 1989 – 19 dicembre 1989
Episodi44 (completa)
Durata ep.22 min.
Preceduto daTransformers: The Headmasters
Seguito daTransformers: Super-God Masterforce

Transformers: Victory (トランスフォーマー ビクトリー Toransufōmā: Bikutorī?) è una serie di animazione giapponese spin-off dalla serie G1, successiva a Transformers: The Headmasters e a Transformers: Super-God Masterforce, prodotta dalla Toei Animation nel 1989, seguendo il filo narrativo giapponese. La serie è formata da 31 episodi regolari e 13 clip show ed è tutt'ora inedita in italiano, seguito soltanto dall'episodio singolo Transformers Zone. Si tratta quindi dell'ultima serie animata della prima generazione del brand Transformers.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Diversi anni dopo la serie Super-God Masterforce, si apre con il Godmaster God Ginrai, protagonista della serie precedente, che rassegna le dimissioni sia come capo supremo degli Autobot sia come leader dell'Alleanza di Pace Galattica, a favore di Star Saber, un Autobot considerato il più grande guerriero dell'universo, facente parte di un nuovo tipo di Transformers; i Brain Master, più potente persino dei Godmaster. Star Saber si avvale dell'aiuto di altri tre Brain Master, Blacker, Laster e Braver (trasformabili i tre automobili), in grado di combinarsi tra loro per formare il robot gigante Road Cesar, del Rescue Team, formato da Micromaster, Transformers del pianeta Micron, più piccoli dei normali Transformers, capitanati da Hopi (trasformabile in macchina della polizia), Pipo (ambulanza), Boater (nave della polizia) Fire (autopompa), la Multiforce, i cui membri si combinano a due a due(Wingwaver, formato da Wing (Jet)e Waver(Nave); Dashtaker, formato da Dash(auto sportiva) e Taker(Veicolo militare) e Machtackle formato da Mach(treno) e Tackle(Pickup), per poi combinarsi nel robot gigante Landcross. Assieme a loro, Jan un razzino che Star Saber ha salvato e adottato tempo addietro, e che in seuito combatterò su un veicolo da lui costruito con l'aiuto degli autobot . Usando come base il veicolo trasformabile Galaxy Shuttle, questi Autobot si scontrano con una fazione di Decepticon guidati dal crudele Deathsaurus, il quale ha un risentimento personale contro Star Saber. Ai suoi ordini ci sono due gruppi Decepticon, i Breast Force(Leozack, Jaguar, Killbison, Drill Horn, Hellbat, Gaihawk, Deathcobra, qest'ultimo viene ucciso a causadiu tradimento di Hellbat) di cui fa parte lo stesso Deathsaurus, dotati di corazze pettorali che si trasformano i animali robotici e/o nell'arma del robot principale, e i Dinoforce(Goryu/tirannosauro, Rairyu/brontosauro, Gairyu/anchiosauro, Doryu/steosauro, Kakuryu/triceratopo, quest'ultimo protagonista di siparietti comici), preteders i cui gusci hanno fattezze di dinosauri. Entrambi questi gruppi si combinano in due robot più grandi LionKayser(formato da sei Breastmaster) e Dinoking(formato dai sei Dinoforce) Lo scopo di Deathsaurus è accumulare energon per attivare la sua Fortezza delle Tenere, una gigantesca astronave con un enorme potenziale bellico, che Star Saber aveva sigillato in una specie di buco nero, ciò è causa l'odio personale di Deathsaurus per il leader autobot. Le forze autobot hanno la meglio sui emici, e questi ripiegano su altri pianeti, tra cui Micron. Qui per la prima volta viene a formarsi Liokaiser, talmente potente da avvicinarsi a sconfiggere Star Saber, e a un nuovo scontro diretto tra questi e Deathsaurus, che vuole finire il nemico forte non solo di due unità Braest , Tigerbreast e Eaglebreast, ma anche di una nova arma, un fucile/mazzafrusto in grado di provocare corrosione progressiva nei corpi metallici dei transformers. Star SAber viene aitato dall'amico Greatshot, un root a sei trasformazioni, e da God Ginrai, giunto in soccorso. Lo scontro porta a quest'ultimo gravi danni, tali da essere in punto di morte, nonostante l'intervento dell'equipe medica formata da Perceptor, Wheeljack (ex seguaci di Optimus Prime nelle prime serie) e Minerva (dalla serie precedente). God inrai accetta di diventare un nuovo robot, in grado di combinarsi con Star Saber per potenziarlo. Nasce quindi Victory Leo, un potente robot in grado di trasformarsi in astronave e leone meccanico alato. Dapprima inaffidabile, a causa dell'indole violenta, questo nuovo arrivo diventerà determinante quando in lui si risveglia la coscienza residua di God Ginrai. Solo i un episodio appaiono due mercenari decepticon a tre trasformazioni, BlackShadow e GreenBacchus, nemici di Greatshot. Deathsaurus utilizza una nuova arma, un missile con grande potere distruttivo per ricattare gli autobot: se osteggeranno i Decepticon a rubare energon sula terra, quest'arma avrebbe colpito i terrestri. L'arma è i grado di reagire anche al più veloce degli autobot volati: Star Saber. Mentre Victory leo, ignaro iizialmente del ricatto, cerca di combattere i nemici, frenato dagli stessi autobot, Star Saber si fa applicare da Perceptor un nuovo meccanismo, che li permette di combinarsi finalmente co Victory Leo, prima combinando le due forme jet dei due robot per raggiungere il satellite da cui Deathsaurus lancia i missili con una velocità raddoppiata, poi i formazione robot, formando Victory Leo, potentissimo robot che distrugge l'arma decepticon nonostante l'intervento di Deathsaurus. Tempo dopo, Deathsaurus riesce a riattivare e liberare la sua fortezza, e la muove contro la Terra: il suo intento è distruggere un pianeta che fu teatro di innumerevoli sconfitte dei decepticon. La battaglia è senza quartiere. I Dinoforce, che Deathsaurus aveva abbandonato e tradito, cambiano fazione dando informazioni preziose agli eroi. Formato Victory Saber, parte all'assalto della Fortezza. Jan con il suo veicolo riescono ad introdurvisi, e il ragazzo usa il suo veicolo per far esplodere il nucleo energetico della fortezza. Victory Leo si sgancia da Star Saber per soccorrere il ragazzo, mentre Star Saber attira l'artiglieria nemica. Un intervento di Liokaiser si conclude con la fine di questi, la cui scintilla si spegne a causa dei sistemi della Fortezzastessa. Victory Saber si forma nuovamente, distruggendo definitivamente la fortezza e provocandola fine di Deathsaurus. La pace sembra tornare sulla terra, gli autobot si dedicano ad attività di assistenza, i Dinoforce usano le loro abilità di costruttori a fin di bene, e Jan supera gli esami con la sua amica/fidanzata, Illumina (conosciuta durante la serie).

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

GiapponeseKanji」 - RōmajiIn onda
Giapponese
1「宇宙の勇者・スターセイバー」 - Uchū no Yūsha - Sutā Seibā14 marzo 1989
2「奇襲!ダイノキング」 - Kishū! Dainokingu28 marzo 1989
3「襲撃!レオザック」 - Shūgeki! Reozakku4 aprile 1989
4「合体!!マルチ戦隊」 - Gattai!! Maruchisentai11 aprile 1989
5「出勤!レスキュー部隊」 - Shukkin! Resukyū Butai18 aprile 1989
6「潜入…ウラン鉱山」 - Sennyū...Uran Kōzan25 aprile 1989
7「爆破!!エネルギー基地」 - Bakuha!! Enerugī Kichi9 maggio 1989
8「大都会・地下の恐怖」 - Dai Tokai - Chika no Kyōfu16 maggio 1989
9[1]「激突!!二大英雄」 - Gekitotsu!! Ni Dai Eiyū23 maggio 1989
10「新兵士・ヘルバット」 - Shin Heishi - Herubatto30 maggio 1989
11「シャトル基地を狙え!!」 - Shatoru Kichi wo Nerae!!6 giugno 1989
12「タンカー強奪作戦」 - Tankā Gōdatsu Sakusen13 giugno 1989
13[1]「出撃!!ブレストフォース」 - Shutsugeki!! Buresutofōsu27 giugno 1989
14「ジャンを救出せよ!!」 - Jan wo Kyūshutsu se yo!!4 luglio 1989
15「マッハとタックル」 - Mahha to Takkuru18 luglio 1989
16「激戦!!アステロイド」 - Gekisen!! Asuteroido25 luglio 1989
17「マイクロ星・謎の戦士」 - Maikuro Boshi - Nazo no Senshi1 agosto 1989
18「奪還!ガイホーク」 - Dakkan! Gaihōku8 agosto 1989
19「合体!ライオカイザー」 - Gattai! Raiokaizā15 agosto 1989
20[1]「勢揃い!合体戦士」 - Seizoroi! Gattai Senshi22 agosto 1989
21「復活!?デストロン要塞」 - Fukkatsu!? Desutoron Yōsai29 agosto 1989
22「怒りのバトルアップ!!」 - Ikari no Batoru Appu!!-
23「死闘!!南極の攻防戦」 - Shitō!! Nankyoku no Kōbō-sen5 settembre 1989
24「危機!砂漠の待ち伏せ」 - Kiki! Sabaku no Machibuse12 settembre 1989
25[1]「死を賭けた激闘」 - Shi wo Kaketa Gekitō19 settembre 1989
26「ジンライ死す!!」 - Jinrai Shisu!!26 settembre 1989
27「戦え!!ビクトリーレオ」 - Tatakae!! Bikutorī Reo26 settembre 1989
28[1]「絶体絶命!!サイバトロン」 - Zettai Zetsumei!! Saibatoron-
29「めざめよ!ビクトリーレオ」 - Mezameyo! Bikutorī Reo3 ottobre 1989
30「逆転!必殺のビクトリー合体」 - Gyakuten! Hissatsu no Bikutorī Gattai17 ottobre 1989
31「ジャン・学校を守れ!!」 - Jan - Gakkō wo Mamore!!31 ottobre 1989
32「謎?!基地爆破の罠」 - Nazo?! Kichi Bakuha no Wana7 novembre 1989
33「死を呼ぶ宇宙昆虫!!」 - Shi wo Yobu Uchū Konchū!!14 novembre 1989
34[1][2]「最強!ビクトリーセイバー」 - Saikyō! Bikutorī Seibā21 novembre 1989
35「巨大津波の恐怖」 - Kyodai Tsunami no Kyōfu28 novembre 1989
36「巨大要塞怒りの復活!」 - Kyodai Yōsai Ikari no Fukkatsu!5 dicembre 1989
37「激突!要塞vsビクトリー合体」 - Gekitotsu! Yōsai tai Bikutorī Gattai12 dicembre 1989
38[1]「サイバトロンは永遠に」 - Saibatoron wa Eien ni19 dicembre 1989
39[1]「輝け!勝利の星」 - Kagayake! Shōri no Hoshi-
40[1]「破壊大帝に勝て!」 - Hakai Taitei ni Kate!-
41[1]「SOS!地球防衛指令」 - Esu Ō Esu! Chikyū Bōei Shirei-
42[1]「マイクロトランスフォーマー!」 - Maikuro Toransufōmā!-
43[1]「友情のビクトリーアタック!」 - Yūjō no Bikutorī Atakku!-
44[1]「銀河にひびけ!愛の鐘!!」 - Ginga ni Hibike! Ai no Kane!!-

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m Questo episodio è un Clip Show
  2. ^ Questo episodio sottolinea l'ascesa di Victory Saber.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]