The Movie Monster Game

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Movie Monster Game
videogioco
The Movie Monster Game.png
Missione Search con Godzilla a Mosca, su Commodore 64
Piattaforma Commodore 64, Apple II
Data di pubblicazione Flags of Canada and the United States.svg 1986
Zona PAL 1986
Genere Azione
Tema Film
Sviluppo Epyx
Pubblicazione Epyx, U.S. Gold
Ideazione Jon M. Leupp
Modalità di gioco Giocatore singolo
Periferiche di input Joystick, tastiera
Supporto Dischetto
Requisiti di sistema Apple II: 128k

The Movie Monster Game è un videogioco d'azione del 1986 sviluppato e pubblicato dalla Epyx per Apple II e Commodore 64. Il manuale fa riferimento anche a una versione per PC IBM della cui esistenza però non si ha conferma. Il gioco consiste nel controllo di un mostro gigante del cinema che distrugge una città e offre al giocatore la possibilità di scegliere fra una varietà di missioni, mostri giocabili e città, complete dei monumenti locali più celebri, come la torre di Tokyo. Uno dei mostri è Godzilla, l'unico presente con licenza ufficiale della Toho, gli altri sono basati su popolari creature del cinema con nomi modificati.

Come tematica è simile al precedente gioco strategico della Epyx Crush, Crumble and Chomp!, che a volte era sottotitolato proprio The Movie Monster Game.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Il giocatore inizia scegliendo le tre opzioni della partita, in una schermata che imita l'esterno di un cinema: mostro protagonista, città e tipo di azione. I mostri selezionabili differiscono per velocità, forza, resistenza, capacità di rigenerazione e specifiche armi e abilità speciali:

  • Godzilla. Può sputare fuoco.
  • Mr. Meringue, un grasso umanoide simile allo Stay Puft Marshmallow Man. Può sputare blocchi di meringa.
  • Sphectra, una vespa gigante simile a Mothra. Può volare e usare un'arma sonica.
  • The Glog, un ammasso radioattivo simile a Blob. Ha tocco corrosivo.
  • Tarantus, un aracnide mutante. Può lanciare una ragnatela intrappolante.
  • Mechatron, un robot sul genere di Mazinga. Può sparare un raggio laser.

Le città disponibili sono Londra, Parigi, New York, San Francisco, Tokyo e Mosca, graficamente simili, ma con differenti topografie e alcuni palazzi e monumenti specifici. In ogni città si può scegliere tra cinque scenari con obiettivi differenti:

  • Escape (fuga) - fuggire dalla città prima di essere distrutti dall'esercito
  • Berserk (furia devastante) - distruggere un po' di tutto
  • Lunch (pranzo) - divorare il più possibile
  • Destroy Landmark (distruzione monumenti) - abbattere una costruzione famosa
  • Search (ricerca) - trovare il proprio cucciolo nascosto in un edificio

Dopo una sequenza introduttiva all'interno del cinema, come se la partita fosse un film, l'ambiente della città viene mostrato con visuale isometrica a scorrimento multidirezionale. La città è costituita da edifici, parchi e ampie strade dove si aggirano veicoli e pedoni civili; ci sono anche zone acquatiche, attraversabili o meno a seconda del mostro. I nemici sono costituiti dall'esercito, sotto forma di fanti e vari tipi di mezzi militari, che sparando al mostro ne riducono la resistenza fino all'eventuale uccisione. Sotto la visuale principale ci sono i vari indicatori di punteggio, tempo, attacco speciale selezionato, barra della resistenza del mostro e un'eventuale barra che dipende dallo scenario: indicatore della fame per Lunch o della distanza dall'obiettivo per Destroy Landmark e Search.

Il giocatore può muovere il mostro nelle quattro direzioni, con ritmo spesso giudicato piuttosto lento[1]. Edifici, persone e mezzi si possono distruggere andandogli addosso, ma abbattere un edificio in questo modo richiede ripetuti colpi e sottrae un po' di resistenza. Si possono utilizzare le varie mosse di attacco, ma non troppo spesso o necessitano di un tempo di recupero: oltre all'attacco speciale specifico di ciascun mostro, tutti hanno a disposizione un urlo paralizzante e la capacità di atomizzare i velivoli. Se si raggiungono i confini della città viene chiesto se terminare la partita o restare; il punteggio finale dipende dal raggiungimento più o meno rapido dell'obiettivo e dalle distruzioni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Videogiochi