Godzilla: Save the Earth

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Godzilla: Save the Earth
videogioco
Godzilla Save the Earth.jpg
Logo del gioco
PiattaformaPlayStation 2, Xbox
Data di pubblicazionePlayStation 2:
Giappone 10 dicembre 2004
Flags of Canada and the United States.svg 2 novembre 2004
Zona PAL 9 dicembre 2004
Xbox:
Flags of Canada and the United States.svg 16 novembre 2004
Zona PAL 19 novembre 2004
GenerePicchiaduro
OrigineStati Uniti
SviluppoPipeworks Software
PubblicazioneAtari
SerieGodzilla
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
Periferiche di inputDualShock 2, gamepad
SupportoDVD
Fascia di etàCEROA · ESRBT · PEGI: 7 · USK: 6
Preceduto daGodzilla: Destroy All Monsters Melee
Seguito daGodzilla: Unleashed

Godzilla: Save the Earth è un videogioco picchiaduro con i mostri della serie di Godzilla, pubblicato nel 2004 per PlayStation 2 e Xbox dalla Atari. Il gioco è il seguito di Godzilla: Destroy All Monsters Melee, uscito nel 2002 per GameCube e Xbox[1], e ha a sua volta un seguito, Godzilla: Unleashed, distribuito nel 2007 per Wii, PlayStation 2 e Nintendo DS[2].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Parte del contenuto originale è stato rimosso nelle versioni americana ed europea a causa del poco tempo rimasto[3].

La storia coinvolge l'umanità che trattiene il DNA di Godzilla nelle Capsule-G. La Vortaak, venendo a sapere di ciò, attacca la Terra, al controllo di un vasto esercito di mostri e la loro arma suprema, SpaceGodzilla. Godzilla e Co. riusciranno comunque a sconfiggere l'esercito dei mostri della Vortaak. Nel climax della guerra, Godzilla affronta SpaceGodzilla in uno scontro finale, dove alla fine riesce a vincere, distruggendo i cristalli situati alle spalle di SpaceGodzilla e causando un buco nero dove lo stesso SpaceGodzilla finisce dentro, apparentemente uccidendolo; la Vortaak, ormai sconfitta, si ritira, e Godzilla richiama un ruggito di vittoria, segno che la Terra è ormai salva.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Rispetto al titolo precedente, Godzilla: Destroy All Monsters Melee, gli ambienti in cui i due combattenti duelleranno hanno dei fondali d'acqua migliorati e resi più profondi. Sono inoltre stati aggiunti nuovi personaggi (alcuni forse anche inediti) e ambienti, quali grattacieli elevati e pianure devastate. È inoltre presente una modalità chiamata Challenge, che consiste nel seguire diversi requisiti oltre che a sconfiggere gli avversari[4].

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Giocabili[modifica | modifica wikitesto]

Ogni personaggio giocabile ha le proprie caratteristiche, basate sul livello rispetto ad Attacco, Difesa, Velocità e Uso delle Armi.

Personaggio Attacco Difesa Velocità Armi
Angilas Media Eccellente Buona Media
Baragon Buono Buono Eccellente Buono
Destoroyah Buono Buono Bassa Eccellente
Gigan Buono Media Eccellente Media
Godzilla (anni 90) Buono Media Eccellente Eccellente
Godzilla 2000 Eccellente Media Buono Eccellente
Jet Jaguar Buono Buono Buono Scarso
King Ghidorah Eccellente Eccellente Bassa Buona
Mechagodzilla 2 Media Eccellente Media Eccellente
Mechagodzilla 3 Buono Buono Buono Media
Mecha-King Ghidorah Buono Buono Bassa Eccellente
Megaguirus Buono Media Eccellente Eccellente
Megalon Buono Bassa Buono Buono
Moguera 2 Bassa Bassa Eccellente Eccellente
Mothra Basso (Adulto)
Media (Larva)
Media (Adulto)
Buono (Larva)
Buono (Adulto)
Bassa (Larva)
Buono (Adulto)
Bassa (Larva)
Orga Eccellente Buono Media Media
Rodan Bassa Bassa Eccellente Media
SpaceGodzilla Media Buono Scarsa Eccellente

Moguera è chiamato Moguera 2 nel gioco per distinguerlo dalla prima versione che apparve in I misteriani.

Biollante è giocabile solo attraverso dei trucchi usando l'emulatore PCSX2[3].

Non giocabili[modifica | modifica wikitesto]

  • Battra: assistente richiamabile.
  • Millennian: affrontabile nella sfida Mothership.
  • Ebirah: affrontabile nella sfida Underwater.

Veicoli[modifica | modifica wikitesto]

I veicoli possono causare danno ai Kaijū a seconda di quello presente nel duello.

Arene[modifica | modifica wikitesto]

Quasi tutte le arene possono cambiare da giorno a notte, e tutte le arene, eccetto le due arene Mothership e Boxing Ring, hanno una versione più piccola usata nei duelli Melee.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

La rivista Play Generation lo classificò come il quinto gioco con il single player più breve[5] mentre Godzilla come il protagonista più gigantesco[6] presente nei titoli disponibili per PlayStation 2.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Douglass C. Perry, Godzilla Saves the Earth, in IGN, 21 aprile 2004. URL consultato il 4 ottobre 2019.
  2. ^ (EN) Matt Casamassina, Godzilla: Unleashed on Wii, in IGN, 31 gennaio 2007. URL consultato il 4 ottobre 2019.
  3. ^ a b (EN) Chris Mirjahangir, Godzilla: Save the Earth - Interview, su Toho Kingdom. URL consultato il 4 ottobre 2019.
  4. ^ (EN) Douglass C. Perry, Pre-E3 2004: Godzilla: Save the Earth - Hands-On, in IGN, 5 maggio 2004. URL consultato il 4 ottobre 2019.
  5. ^ Il single player + breve, in Play Generation, nº 70, Edizioni Master, settembre 2011, p. 83, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  6. ^ Il protagonista + gigantesco, in Play Generation, nº 73, Edizioni Master, dicembre 2011, p. 89, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi