Godzilla Junior

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Godzilla Junior
Baby, Little, Junior Godzilla.jpg
Universo Godzilla
Nome orig. ゴジラジュニア (Gojira junia)
Lingua orig. Giapponese
Soprannome Baby Godzilla[1]
Little Godzilla[2]
Autore Takao Okawara
Editore Toho
1ª app. 1993
1ª app. in Gojira VS Mekagojira
Ultima app. in Gojira VS Destroyer
Interpretato da
Specie Godzillasauro
Luogo di nascita Adonoa Island
(EN)

« Baby is not an asset. He's just an intelligent being with a right to live. Baby's not a commodity or a disposable asset. »

(IT)

« Baby non è una risorsa. È semplicemente un essere intelligente con il diritto di vivere. Non è una comodità ne una risorsa sacrificabile. »

(Azusa Gojo[1])

Godzilla Junior (ゴジラジュニア Gojira junia?), è un kaiju (mostro misterioso) che fece il suo debutto nel film Toho Gojira VS Mekagojira.

Concepimento[modifica | modifica wikitesto]

Durante la produzione di Gojira VS Mekagojira, la decisione d'introdurre un personaggio simile a Minilla, il primo figlio adottato di Godzilla, fu fatta per attirare il pubblico femminile che rese Godzilla contro Mothra un successo finanziario, malgrado le obiezioni del regista Takao Okawara, che teneva un opinione bassa dei film dei tardi anni sessanta che raffigurarono il personaggio.[3] Okawara lo ridisegnò come una creature più simile a un dinosauro del suo predecessore, ma tentò di renderlo fisicamente carino per contrastarlo col coprotagonista più brutale Mechagodzilla. Baby Godzilla fu raffigurato dall'attore Hurricane Ryu, vestendosi in un costume con bocca e occhi animatronici.[4] La pelle fu deliberatamente resa più liscia di quella di Godzilla, per accennare che non fosse ancora stato esposto alle radiazioni come suo padre.[5] Secondo Kenpachiro Satsuma, Godzilla Junior non fu inteso come un figlio di Godzilla propriamente detto, ma il "figlio d'un cugino."[6]

In Gojira VS Spacegojira, il direttore degli effetti speciali, Koichi Kawakita, ridisegnò il giovane Godzilla come un personaggio più caricatorale, avendo detestato la sua precedente apparenza come un dinosauro. Kawakita intendeva riutilizzare il suo nuovo design per uno spin-off intitolato Le avventure sotterranee del piccolo Godzilla.[7] Fu raffigurato da "Little Frankie", un wrestler afflitto dal nanismo.[8]

Hurricane Ryu riprese il ruolo di Godzilla Junior in Gojira VS Destroyer. Fu raffigurato attraverso un costume di lattice, ma siccome il costume era uguale in grandezza di quello del Godzilla adulto, un piccolo burattino animatronico fu usato durante le scene dove interagisce con suo padre.[9]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Godzilla Junior appare per la prima volta in Gojira VS Mekagojira nella forma d'un uovo. Un gruppo di geologi, pensando che sia l'uovo d'un Pteranodon, lo scoprono e lo portano a Giappone per ulteriore studio. L'uovo dimostra poteri psichici, imprintandosi alla biologista Azusa Gojo prima di schiudersi e rivelarsi di essere infatti un "godzillasauro". Quando Godzilla appare, avendo seguito i richiami telepatici del giovane, il piccolo Godzilla si unisci a suo padre sull'isola di Bass.

In Gojira VS Spacegojira, il giovane Godzilla, ribattezzato "Little Godzilla", interagisce periodicamente con gli umani collocati sull'isola. Little Godzilla viene ferito e imprigionato da SpaceGodzilla, ma ritrova la libertà quando il mostro spaziale viene sconfitto attraverso un alleanza tra Godzilla e M.O.G.U.E.R.A..

In Gojira VS Destroyer, un esplosione sotterranea sull'isola di Bass causa un ulteriore mutazione in Godzilla Junior, facendolo crescere fino ai 40 metri. Riesce a sconfiggere la forma volante di Destoroyah, ma viene ucciso quando l'ultimo attiene la sua forma finale. Dopo il meltdown nucleare di suo padre, Godzilla Junior assorbe le sue radiazioni e ritorna in vita, raggiungendo le dimensioni di Godzilla.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Gojira VS Mekagojira (1993). Regia di Takao Okawara. Toho
  2. ^ Gojira VS Spacegojira (1994). Regia di Kensho Yamashita. Toho
  3. ^ David Kalat, A Critical History and Filmography of Toho's Godzilla Series, 2nd, Jefferson, N.C., McFarland & Co., 2010, pp. 198, ISBN 978-0-7864-4749-7.
  4. ^ S. Ryfle, Japan’s Favorite Mon-Star: The Unauthorized Biography of the Big G, Toronto: ECW Press, 1998, pp. 290, ISBN 1-55022-348-8.
  5. ^ David Milner, "Shinji Nishikawa Interview", Kaiju Conversations (December 1995)
  6. ^ S. Ryfle, Japan’s Favorite Mon-Star: The Unauthorized Biography of the Big G, Toronto: ECW Press, 1998, pp. 312, ISBN 1-55022-348-8.
  7. ^ David Kalat, A Critical History and Filmography of Toho's Godzilla Series, 2nd, Jefferson, N.C., McFarland & Co., 2010, pp. 206, ISBN 978-0-7864-4749-7.
  8. ^ David Milner, "Kenpachiro Satsuma Interview II", Kaiju Conversations (July 1994)
  9. ^ S. Ryfle, Japan’s Favorite Mon-Star: The Unauthorized Biography of the Big G, Toronto: ECW Press, 1998, pp. 310, ISBN 1-55022-348-8.