The Black Album (Jay-Z)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Black Album
ArtistaJay-Z
Tipo albumStudio
Pubblicazione14 novembre 2003
Durata55:32
Dischi1
Tracce14
Genere[1]East Coast hip hop
Hardcore hip hop
EtichettaRoc-A-Fella
ProduttoreShawn Carter, Just Blaze, The Buchannans, Kanye West, The Neptunes, Timbaland, 9th Wonder, Eminem, Rick Rubin, DJ Quik, Aqua, Joe "3H" Weinberger
Registrazione2003
Baseline Studios, New York; Record Plant Studios, Los Angeles; Akademie Mathematique of Philosophical Sound Research, Los Angeles; The Hit Factory Criteria, Miami; 54 Sound, Detroit
FormatiCD, 2 LP, download digitale
Certificazioni
Dischi di platinoCanada Canada[2]
(vendite: 80 000+)
Regno Unito Regno Unito[3]
(vendite: 300 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (3)[4]
(vendite: 3 000 000+)
Jay-Z - cronologia
Album successivo
(2004)
Singoli
  1. Change Clothes
    Pubblicato: 4 novembre 2003
  2. 99 Problems/Dirt Off Your Shoulder
    Pubblicato: 27 aprile 2004

The Black Album è l'ottavo album in studio del rapper statunitense Jay-Z, pubblicato il 14 novembre 2003 dalla Roc-A-Fella Records.

Accolto positivamente dalla critica, oltre ad essere un clamoroso successo commerciale, l'album debutta alla prima posizione con circa 463 mila copie vendute nella prima settimana e oltre quattro milioni in totale. Su Metacritic ottiene un punteggio di 84/100 basato su 19 recensioni.[5]

Pubblicizzato come il suo ultimo disco prima del ritiro dalle scene musicali,[6] tema ricorrente nei brani,[7] The Black Album è stato pubblicato anche in una versione a cappella con l'intento di incitare altri musicisti a realizzare mash-up e remix della musica di Jay-Z.[8] Il rapper tornerà in scena nel 2006.

Descrizione e ricezione[modifica | modifica wikitesto]

«[...] abbiamo assistito non solo a una carriera da Hall of Fame, ma anche a uno dei più grandi di sempre in assoluto, lassù assieme a Rakim, Big, Pac e Nas

(Toure, Rolling Stone, 19 novembre 2003)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic[1] 4.5/5 stelle
Robert Christgau[9] A
Entertainment Weekly[10] B+
RapReviews[11] 9/10 stelle
PopMatters[5] 4/5 stelle
Q[5] 4/5 stelle
NME[12] 4/5 stelle
The A.V. Club[13] favorevole
Vibe[5] 4.5/5 stelle
Pitchfork[5] 8/10 stelle
Rolling Stone[7] 4/5 stelle
The Guardian[5] 2/5 stelle

Il disco è il più personale e puro del rapper,[11] non presenta ospiti aggiuntivi accreditati,[11][12][13][14] ed è paragonabile ai suoi sforzi migliori come Reasonable Doubt e The Blueprint.[1][7][12][13][14][15]

Alla produzione c'è un cast stellare composto da Kanye West, Just Blaze, Timbaland, 9th Wonder, Rick Rubin, Eminem e The Neptunes.[7][9][5][14]

The Black Album è pubblicizzato come il suo ultimo lavoro prima del ritiro dalle scene musicali.[1][9][10][11][5][12][13][7][14][15]

The Black Album esordisce al primo posto nella Billboard 200 vendendo 463.000 copie fisiche nella sua prima settimana[16] e 3.516.000 copie al luglio 2013,[17] diventando uno degli album più venduti del decennio secondo Billboard.[18]

Nel 2005 è nominato ai Grammy come miglior album rap.[19] Rolling Stone lo inserisce nella sua lista dei 500 migliori album di sempre al numero 349,[20] mentre Pitchfork lo classifica al novantesimo posto nella sua lista dei 200 migliori album del decennio.[21]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Interlude – 1:21
  2. December 4th – 4:32 (Shawn Carter, Justin Smith, Walter Boyd, Elijah Powell)
  3. What More Can I Say – 4:55 (Shawn Carter, Andre Gonzalez, Jamal Johnson, Thom Bell, Kenneth Gamble, Roland Chambers)
  4. Encore – 4:11 (Shawn Carter, Kanye West)
  5. Change Clothes – 4:18 (Shawn Carter, Pharrell Williams, Chad Hugo)
  6. Dirt Off Your Shoulder – 4:05 (Shawn Carter, Timothy Mosley)
  7. Threat – 4:05 (Shawn Carter, Patrick Douthit, Robert Kelly)
  8. Moment of Clarity – 4:24 (Shawn Carter, Marshall Mathers, Steve King, Luis Resto)
  9. 99 Problems – 3:54 (Shawn Carter, Rick Rubin, Norman Landsberg, Felix Pappalardi, John Ventura, Leslie Weinstein, William Squier, Tracy Marrow, Alphonso Henderson)
  10. Interlude – 2:54 (Shawn Carter, Justin Smith, Raymond Levin)
  11. Justify My Thug – 4:04 (Shawn Carter, David Blake, Darryl McDaniels, Joseph Simmons, Lawrence Smith, Ingrid Chavez, Lenny Kravitz, Madonna Ciccone)
  12. Lucifer – 3:12 (Shawn Carter, Kanye West, Rainford Perry, Maxie Smith)
  13. Allure – 4:52 (Shawn Carter, Pharrell Williams, Chad Hugo)
  14. My 1st Song – 4:45 (Shawn Carter, Nicholas McCarrell, Germaín de La Fuente)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Musicisti
Produzione
  • Just Blazeproduzione (tracce 1, 2 e 10)
  • David Brown – registrazione (tracce 2 e 10), assistenza al missaggio (tracce 12 e 14)
  • Gimel "Young Guru" Keaton – missaggio (tracce 2, 4, 7, 10, 12, 13 e 14), registrazione (tracce 3, 4, 5, 7, 8, 10, 11, 12, 13 e 14)
  • The Buchannans – produzione (traccia 3)
  • Supa Engineer DURO – missaggio (traccia 3)
  • Kanye West – produzione (tracce 4 e 12)
  • Jimmy Douglas – missaggio (tracce 4, 6)
  • The Neptunes – produzione (tracce 5 e 13)
  • Rich Travali – missaggio (traccia 5)
  • Timbaland – produzione (traccia 6)
  • Demacio "Demo" Castellon – registrazione (traccia 6)
  • Marcella "Lago" Araica – assistenza al missaggio (traccia 6)
  • 9th Wonder – produzione (traccia 7)
  • David Brown – assistenza tecnica (traccia 7)
  • Eminem – produzione e missaggio (traccia 8)
  • Luis Resto – produzione aggiuntiva (traccia 8)
  • Steve King – registrazione e missaggio (traccia 8)
  • Mike Strange – registrazione (traccia 8)
  • Rick Rubin – produzione e missaggio (traccia 9)
  • Andrew Scheps – registrazione e missaggio (traccia 9)
  • DJ Quik – produzione e missaggio (traccia 11)
  • Darrell Thorp – ingegneria al missaggio (traccia 11)
  • Chris Steflene – assistenza al missaggio (traccia 11)
  • Aqua, Joe "3H" Weinberger – produzione (traccia 14)
  • Shawn Carter, Damon Dash, Kareem "Biggs" Burke – produzione esecutiva
  • Tony Dawsey – mastering

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2003) Posizione
massima
Stati Uniti[27] 145
Stati Uniti (R&B/hip-hop)[28] 52
Classifica (2004) Posizione
massima
Stati Uniti[29] 11
Stati Uniti (R&B/hip-hop)[30] 3

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) John Bush, The Black Album, su AllMusic, All Media Network. URL consultato l'11 agosto 2017.
  2. ^ (EN) Gold/Platinum, Music Canada. URL consultato l'11 agosto 2017.
  3. ^ (EN) BRIT Certified, British Phonographic Industry. URL consultato l'11 agosto 2017. Digitare "Black Album" in "Keywords", dunque premere "Search".
  4. ^ (EN) Jay-Z, Black Album – Gold & Platinum, Recording Industry Association of America. URL consultato l'11 agosto 2017.
  5. ^ a b c d e f g h (EN) Jay-Z: The Black Album, metacritic.com.
  6. ^ Toure. (EN) Superstardom is Boring: Jay-Z Quits Again. New York Times, 2003, p. AR33.
  7. ^ a b c d e (EN) The Black Album, rollingstone.com.
  8. ^ GameAxis Unwired, ottobre 2007 (pag. 78)
  9. ^ a b c (EN) Robert Christgau: CG: Jay-Z, su robertchristgau.com. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  10. ^ a b (EN) The Black Album, ew.com.
  11. ^ a b c d (EN) review, su rapreviews.com. URL consultato il 24 gennaio 2019.
  12. ^ a b c d (EN) The Black Album, nme.com.
  13. ^ a b c d (EN) Jay-Z: The Black Album, music.avclub.com.
  14. ^ a b c d (EN) Ranking Jay-Z's Albums From Worst To Best, complex.com.
  15. ^ a b (EN) Jay-Z Albums, Ranked, spin.com.
  16. ^ (EN) Back In 'Black': Jay-Z Swan Song Bows On Top, Billboard. URL consultato il 12 luglio 2013.
  17. ^ (EN) Jake Paine, Hip Hop Album Sales: The Week Ending 7/7/2013, HipHop DX. URL consultato il 12 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 15 luglio 2013).
  18. ^ (EN) Decade-end Charts. Billboard. Retrieved on 2010-05-29.
  19. ^ (EN) Grammy Award Winners. Retrieved on 2011.05.10.
  20. ^ (EN) 500 Greatest Albums of All Time: Jay-Z, 'The Black Album' | Rolling Stone, rollingstone.com.
  21. ^ (EN) Pitchfork staff, The Top 200 Albums of the 2000s: 100–51, in Pitchfork, 30 settembre 2009. URL consultato il 1º ottobre 2009.
  22. ^ a b c d e f g (NL) Jay-Z - The Black Album, Ultratop. URL consultato il 25 gennaio 2019.
  23. ^ (EN) Jay-Z, officialcharts.com.
  24. ^ (EN) Billboard 200, billboard.com.
  25. ^ (EN) Top R&B/Hip-Hop Albums, billboard.com.
  26. ^ (EN) Top Rap Albums, billboard.com.
  27. ^ (EN) Billboard 200 (Year-end 2003), billboard.com.
  28. ^ (EN) Top R&B/Hip-Hop Albums (Year-end 2003), billboard.com.
  29. ^ (EN) Billboard 200 (Year-end 2004), billboard.com.
  30. ^ (EN) Top R&B/Hip-Hop Albums (Year-end 2004), billboard.com.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]