Ice-T

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ice-T
Ice T SVU March 2011 (cropped).jpg
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereGangsta rap
Old school hip hop
Hardcore hip hop
Rap metal
Heavy metal
Thrash metal
West Coast hip hop
Periodo di attività musicale1982 – in attività
Album pubblicati8
Studio8
Live0
Raccolte1
Sito ufficiale

Ice-T, pseudonimo di Tracy Marrow (Newark, 16 febbraio 1958), è un rapper, cantante, attore e produttore discografico statunitense.

Biografia e carriera[modifica | modifica wikitesto]

È stato uno dei primi rapper a praticare il gangsta rap e uno dei precursori del metal rap. I suoi testi, carichi di sessismo e violenza, rappresentano dei ritratti del ghetto e delle bande urbane, oltre che uno sguardo acuto e tagliente sulle realtà e le problematiche sociali di questo mondo. Questa scrittura si accompagna spesso a collaborazioni musicali con artisti come The Bomb Squad a Jello Biafra). Ha dimostrato anche una capacità di uscire dai confini degli ascoltatori Afroamericani e di conquistare gli adolescenti bianchi.

Nato a Newark (New Jersey) il 16 febbraio 1958, figlio di Solomon e Alice Marrow. La madre morì di infarto quando lui era ancora molto giovane e, dopo la morte del padre avvenuta alcuni anni dopo, Ice-T si trasferisce a Los Angeles da una zia, in un quartiere noto per i problemi di gang, prostituzione e droga. In questo periodo il suo scrittore preferito diventa Iceberg Slim, un ex protettore di prostitute.

Mentre frequenta la Crenshaw High School, assume il soprannome Ice-T traendo ispirazione proprio dal nome di Iceberg Slim: in questo periodo intrattiene amici e compagni di classe recitando a memoria interi brani dei suoi libri. Comincia a tentare l'ingresso nell'industria discografica. Dopo aver lasciato la scuola, nei primi anni ottanta comincia a pubblicare una serie di singoli. Poi, nel 1984 i produttori della pellicola indipendente Breakin' gli chiedono di comparire davanti alla macchina da presa per rappare.

Stessa cosa nel successivo Breakin' 2: Electric Boogaloo (sempre del 1984). È l'inizio di una carriera che nel giro dei 20 anni successivi gli procurerà una cinquantina di ruoli tra film per il grande e piccolo schermo, oltre alla comparsa in un paio di serial televisivi. Fra questi ultimi, il più famoso è Law & Order - Special Victims Unit, la cui programmazione inizia nel 1999 (entra stabilmente nel cast dal 2000 interpretando il detective Odafin Fin Tutuola).

Nel 1987 firma un contratto con la casa discografica Sire Records con la quale debutta con l'album Rhyme Pays, che si avvale della collaborazione di DJ Aladdin e del produttore Afrika Islam. Nel corso dello stesso 1987 Ice-T compone la canzone che fa da brano portante per la colonna sonora del film Colors (diretto da Dennis Hopper e uscito l'anno seguente).

Successivamente, nel 1988, pubblica l'album Power, dopo aver fondato una sua etichetta discografica (Rhyme Syndicate, che firma un contratto per la distribuzione con Sire/Warner). Il terzo lavoro arriva nel 1989, si intitola The Iceberg e presenta come sottotitolo: Freedom Of Speech... Just Watch What You Say. L'album è un attacco alla censura nei confronti dell'hip-hop.

Comincia anche la carriera di attore: nel 1991 recita infatti in New Jack City, la pellicola che attualizza la blaxploitation e diventa una nuova bandiera per i coloured (la regia è di Mario Van Peebles, uno dei protagonisti è Wesley Snipes). Inoltre partecipa alla colonna sonora del film componendo il singolo New Jack Hustler, che diventa il brano portante del nuovo album (O.G.: Original Gangster, 1991) e che guadagna la nomination ai Grammy Award.

Il suo quarto disco diventa il suo maggior successo commerciale e segna una nuova tappa nella sua evoluzione musicale: contiene infatti il brano Body Count, considerato un esperimento seminale di metal rap (eseguito con l'omonima band di cui Ice-T è leader e che nel corso dell'estate si esibisce dal vivo nel primo Lollapalooza tour). Dopo il successo del brano e della band pubblica un intero album di metal rap insieme al suo gruppo (si tratta di Body Count, anno 1992).

Il singolo Cop Killer solleva molte polemiche (soprattutto da parte della NRA e degli attivisti che sostengono la polizia). La Time-Warner Records all'inizio ha difeso il musicista, ma successivamente ha rescisso il contratto. Alla base della rottura del contratto c'è stato il rifiuto di Ice-T di cambiare la copertina del disco, sostituzione che il cantante rifuta. Home Invasion esce nella primavera del 1993 per un'altra etichetta, la Priority Records, ma senza l'atteso successo.

Nel 1994 Ice-T pubblica un libro e il secondo album dei Body Count (Born Dead), anche questi senza un grande successo e neanche il ritorno al gangsta rap, con VI: Return Of The Real (1996) e Seventh Deadly Sin (1999), modifica la situazione in modo significativo. Nel 2000 Ice-T forma insieme a Kool Keith gli Analog Brothers. Nello stesso anno pubblica il suo Greatest Hits: The Evidence. Nei mesi successivi prende forma un nuovo gruppo, insieme ai rapper della East Coast Smoothe Da Hustler e Trigger The Gambler: il nome è SMG (Sex Money and Gunz).

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album da solista[modifica | modifica wikitesto]

Album con i Body Count[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

  • 1983 - Breaking And Entering (con The Radio Crew)
  • 1988 - Rhyme Syndicate Comin' Through (con Rhyme $yndicate)
  • 1991 - Havin a "T" Party
  • 1993 - The Classic Collection
  • 1996 - Cold as Ever
  • 2000 - Greatest Hits: The Evidence
  • 2000 - Pimp to Eat (con Analog Brothers)
  • 2004 - Ice-T Presents Westside
  • 2004 - Gang Culture
  • 2005 - Montreux Jazz Festival 95
  • 2008 - What Really Goes On
  • 2014 - Greatest Hits

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 1984 - Breakin'
  • 1985 - Breakin' 2: Electric Boogaloo
  • 1985 - Rappin'
  • 1991 - New Jack City
  • 1991 - Ricochet
  • 1992 - Why Colors?
  • 1992 - Trespass
  • 1993 - CB4
  • 1993 - Who's the Man?
  • 1993 - Gift
  • 1994 - Surviving the Game
  • 1995 - Tank Girl
  • 1995 - Johnny Mnemonic
  • 1996 - Frankenpenis
  • 1997 - Below Utopia
  • 1997 - Rhyme & Reason
  • 1997 - Mean Guns
  • 1997 - The Deli
  • 1998 - Crazy Six
  • 1998 - Pimps Up, Ho's Down
  • 1999 - Sonic Impact
  • 1999 - The Wrecking Crew
  • 1999 - The Heist
  • 1999 - Frezno Smooth
  • 1999 - Judgment Day
  • 1999 - Urban Menace
  • 1999 - Stealth Fighter
  • 1999 - Final Voyage
  • 1999 - Jacob Two Two Meets the Hooded Fang
  • 1999 - Corrupt
  • 2000 - Gangland
  • 2000 - Leprechaun in the Hood
  • 2000 - Luck of the Draw
  • 2000 - The Alternate
  • 2001 - Kept
  • 2001 - Stranded
  • 2001 - Crime Partners 2000
  • 2001 - 3000 Miles to Graceland
  • 2001 - Point Doom
  • 2001 - Deadly Rhapsody
  • 2001 - 'R Xmas
  • 2001 - Guardian
  • 2001 - Tara
  • 2001 - Ticker
  • 2001 - Out Kold
  • 2001 - Ablaze
  • 2001 - Air Rage
  • 2001 - Porn Star: The Legend of Ron Jeremy
  • 2002 - On the Edge
  • 2002 - Stranded
  • 2002 - Big Pun Still Not a Player
  • 2003 - Beef
  • 2003 - Cwalk: It's a Way of Livin
  • 2003 - Tupac: Resurrection
  • 2003 - Crime Partners
  • 2004 - Lexie
  • 2004 - Up In Harlem
  • 2004 - Beef II
  • 2005 - Tracks
  • 2005 - Fuck
  • 2006 - Copy That
  • 2007 - Apartment 309
  • 2008 - A Family Underground
  • 2009 - Good Hair
  • 2009 - Tommy and the Cool Mule
  • 2010 - The Other Guys
  • 2011 - The (R)evolution of Immortal Technique
  • 2011 - Planet Rock: The Story of Hip-Hop and the Crack Generation
  • 2012 - Something From Nothing: The Art Of Rap
  • 2012 - Iceberg Slim: Portrait of a Pimp
  • 2013 - Santorini Blue
  • 2013 - Assaulted: Civil Rights Under Fire
  • 2014 - Crossed the Line
  • 2015 - What Now
  • 2015 - The Ghetto
  • 2017 - Bloodrunners

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN93602067 · ISNI (EN0000 0003 6859 9809 · LCCN (ENn85056817 · GND (DE119207087