Scarface - Lo sfregiato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Scarface - Lo sfregiato
Scarface.png
Paul Muni e George Raft in una scena del film
Titolo originale Scarface
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1932
Durata 93 min
Colore B/N
Audio sonoro Mono (Western Electric Sound System)
Rapporto 1,37 : 1
Genere drammatico, gangster
Regia Howard Hawks e Richard Rosson
Soggetto dal romanzo Scarface di Armitage Trail
Sceneggiatura Ben Hecht, Howard Hawks (non accreditato)

Fred Pasley (adattamento, non accreditato) Seton I. Miller, John Lee Mahin e W.R. Burnett: dialoghi e continuità

Produttore Howard Hawks e Howard Hughes (non accreditati)
Casa di produzione The Caddo Company
Distribuzione (Italia) Titanus (1947)
Fotografia Lee Garmes, L. William O'Connell
Montaggio Edward Curtiss, Lewis Milestone (non accreditato)
Effetti speciali Howard A. Anderson
Musiche Shelton Brooks, W.C. Handy
Scenografia Harry Oliver (arredatore)
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
« Fallo per primo, fallo da te e continua a farlo! »
(Tony)

Scarface - Lo sfregiato (Scarface) è un film del 1932 diretto da Howard Hawks e da Richard Rosson. Nel 1983 Brian De Palma ha realizzato un nuovo Scarface, ispirato liberamente a questo film.

In realtà fu prodotto nel 1930 ma, a causa di alcune vicissitudini censorie (le scene di efferata violenza male si accordavano con l'immagine pulita che il cinema hollywoodiano cercava di darsi; vedi il Codice Hays, dopo i bagordi degli anni ruggenti), l'uscita fu ritardata al 1932. Questa fu permessa una volta tolte le scene violente: infatti nel film avvengono in tutto una ventina di omicidi, ma nessuno di questi è filmato direttamente (famosa la scena iniziale dove l'uccisione del gestore di ristorante, che darà il la alla luttuosa serie di eventi narrata, viene seguita da un lungo pianosequenza che riprende l'ombra dell'omicida che si avvicina).

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il film, ispirato alle gesta di Al Capone, è ambientato nella Chicago contemporanea, dove vigeva ancora il proibizionismo. La criminalità organizzata si divide la città per le forniture illecite di alcoolici. Un gangster, Tony Camonte, spietato e sanguinario, inizia la sua scalata al potere fino a salire ai vertici della gang scatenando una vera e propria guerra tra le bande in modo da eliminare la concorrenza. Una volta al potere, accecato dalla gelosia per sua sorella Cesca, commette l'errore di uccidere un proprio complice e amico, Rinaldo. L'omicidio permette alla polizia di avere finalmente un capo d'accusa contro l'imprendibile Camonte e di circondare la sua casa per catturarlo; infine Tony e Cesca rimangono uccisi nella sparatoria con le forze di polizia.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film fu prodotto da Howard Hughes per The Caddo Company. Le riprese durarono dal giugno all'ottobre 1931[1].

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Distribuito dall'United Artists, il film uscì nelle sale cinematografiche USA il 9 aprile dopo una prima tenuta a New York il 31 marzo 1932[2].

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Nel 1932 è stato indicato tra i migliori dieci film dell'anno dal National Board of Review of Motion Pictures.

Nel 1994 è stato scelto per la conservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti.[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ IMDb Business
  2. ^ IMDb Release Info
  3. ^ (EN) National Film Registry, National Film Preservation Board. URL consultato il 5 gennaio 2012.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema