My Generation (album The Who)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
My Generation

Artista The Who
Tipo album Studio
Pubblicazione 3 dicembre 1965
Durata 36 min : 13 s
Dischi 1
Tracce 12
Genere Rhythm and blues
Rock
Etichetta Brunswick Records
Produttore Shel Talmy
Registrazione aprile e ottobre 1965
The Who - cronologia
Album precedente
Album successivo
(1966)

My Generation è il primo album del gruppo inglese The Who, pubblicato nel 1965 (la versione statunitense dell'album prenderà il titolo di The Who Sings My Generation).

Il disco[modifica | modifica sorgente]

My Generation fu registrato subito dopo che i singoli I Can't Explain e Anyway, Anyhow, Anywhere entrarono in classifica, e (come specificato nel booklet della Deluxe Edition del 2002) venne successivamente disconosciuto dal gruppo, che lo indicò come un lavoro fatto troppo in fretta e che non li rappresentava dal punto di vista delle esibizioni dal vivo del periodo. I critici invece, lo giudicheranno (soprattutto durante gli anni settanta e gli ottanta) come uno dei migliori album rock di tutti i tempi. Nel 2003 venne inserito nella lista dei 500 migliori album secondo Rolling Stone alla posizione 236.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Nella versione italiana La-La-La-Lies è stata registrata ed incisa nell'album Per quelli come noi dai Pooh.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

My Generation (versione UK)

  1. Out in the Street
  2. I Don't Mind (Brown)
  3. The Good's Gone
  4. La-La-La Lies
  5. Much Too Much
  6. My Generation
  7. The Kids Are Alright
  8. Please, Please, Please (Brown/Terry)
  9. It's Not True
  10. I'm a Man (Bo Diddley)
  11. A Legal Matter
  12. The Ox (Townshend/Moon/Entwistle/Hopkins)

The Who Sings My Generation (versione USA)

  1. Out in the Street
  2. I Don't Mind (Brown)
  3. The Good's Gone
  4. La-La-La Lies
  5. Much Too Much
  6. My Generation
  7. The Kids Are Alright
  8. Please, Please, Please (Brown/Terry)
  9. It's Not True
  10. The Ox (Townshend/Moon/Entwistle/Hopkins)
  11. A Legal Matter
  12. Instant Party

Singoli[modifica | modifica sorgente]

  • My Generation
  • A Legal Matter
  • The Kids Are Alright

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Gruppo[modifica | modifica sorgente]

Altri musicisti[modifica | modifica sorgente]

  • Nicky Hopkins - pianoforte (tranne I Can't Explain)
  • The Ivy League - cori in I Can't Explain e Bald Headed Woman (presente nella Deluxe Edition del 2002)
  • Perry Ford - pianoforte in I Can't Explain
  • Jimmy Page - chitarra in Bald Headed Woman (presente nella Deluxe Edition del 2002)
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock