Ministri delle infrastrutture e dei trasporti della Repubblica Italiana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

I ministri delle infrastrutture e dei trasporti della Repubblica Italiana dal 2001 (costituzione del ministero a seguito dell'accorpamento del Ministero dei lavori pubblici e del Ministero dei trasporti e della navigazione) ad oggi sono i seguenti.

Lista[modifica | modifica wikitesto]

Partiti:
      Forza Italia/Il Popolo della Libertà
      Indipendente
      Italia dei Valori
      Movimento 5 Stelle
      Nuovo Centrodestra
      Partito Democratico

Ministro Partito Governo Mandato Leg.
Inizio Fine
Infrastrutture e trasporti
Pietro Lunardi.jpg Pietro Lunardi
(1939)
Forza Italia Governo Berlusconi II 11 giugno 2001 23 aprile 2005 XIV
Governo Berlusconi III 23 aprile 2005 17 maggio 2006
Infrastrutture[1]
Antonio Di Pietro Siena 2010.JPG Antonio Di Pietro
(1950)
Italia dei Valori Governo Prodi II 17 maggio 2006 8 maggio 2008 XV
Infrastrutture e trasporti
Altero Matteoli.jpg Altero Matteoli
(1940-2017)
Il Popolo della Libertà Governo Berlusconi IV 8 maggio 2008 16 novembre 2011 XVI
Corrado Passera crop.jpeg Corrado Passera[2]
(1954)
Indipendente Governo Monti 16 novembre 2011 28 aprile 2013
Maurizio Lupi Official.jpeg Maurizio Lupi
(1959)
Il Popolo della Libertà Governo Letta 28 aprile 2013 22 febbraio 2014 XVII
Nuovo Centrodestra[3] Governo Renzi 22 febbraio 2014 20 marzo 2015
MatteoRenzi2018 (cropped).jpg Matteo Renzi
(ad interim)
(1975)
Partito Democratico 20 marzo 2015 2 aprile 2015
Graziano Delrio.jpg Graziano Delrio
(1960)
Partito Democratico 2 aprile 2015 12 dicembre 2016
Governo Gentiloni 12 dicembre 2016 1º giugno 2018
Danilo Toninelli datisenato 2018 (cropped).jpg Danilo Toninelli
(1974)
Movimento 5 Stelle Governo Conte 1º giugno 2018 in carica XVIII

Linea temporale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ A seguito dello scorporo del dicastero tra ministero delle infrastrutture e ministero dei trasporti (vedi lista). I due dicasteri sono riaccorpati nel 2008.
  2. ^ Assunse altresì l'incarico di Ministro dello sviluppo economico, senza l'unificazione delle strutture ministeriali.
  3. ^ Dal 16 novembre 2013.