Marco Bracci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marco Bracci
Marco Bracci, Grand Prix Łódź, Poland.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 197 cm
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Ruolo Allenatore
Squadra Azzurra S. Casciano
Carriera
Squadre di club
1981-1987 Bianco e Verde.svg Arno Castelfranco
1987-1994 Pallavolo Parma
1994-1998 Pallavolo Modena
1998-2001 Roma Volley
2001-2005 Lube
Nazionale
1988-2002 Italia Italia
Carriera da allenatore
2006-2013 Italia Italia vice
2013-2015 Lupi Santa Croce settore giovanile
2015-2016 Lupi Santa Croce
2016- Azzurra S. Casciano
Palmarès
Gold medal mediterranean.svg Giochi del Mediterraneo
Oro Atene 1991
Fictional Logo for Goodwill Games.svg Goodwill Games
Oro Seattle 1990
Transparent.png World Top Four FIVB
Argento Tokyo 1990
Oro Tokyo 1994
Transparent.png Grand Champions Cup FIVB
Oro Tokyo 1993
Transparent.png World Super Six FIVB
Oro Tokyo 1996
Transparent.png World League
Oro Osaka 1990
Oro Milano 1991
Oro Genova 1992
Bronzo San Paolo 1993
Oro Milano 1994
Argento Rotterdam 1996
Oro Rotterdam 2000
Transparent.png Coppa del Mondo
Argento Giappone 1989
Oro Giappone 1995
Bronzo Giappone 1999
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Oro Svezia 1989
Oro Finlandia 1993
Oro Grecia 1995
Oro Austria 1999
Olympic flag.svg Olimpiadi
Argento Atlanta 1996
Bronzo Sydney 2000
Transparent.png Campionati mondiali di pallavolo maschile
Oro Rio De Janeiro 1990
Oro Atene 1994
Oro Tokyo 1998
Statistiche aggiornate al 21 luglio 2009

Marco Bracci (Fucecchio, 23 agosto 1966) è un allenatore di pallavolo ed ex pallavolista italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nell'Arno Castelfranco, con cui esordisce in Serie B, esordsice in A1 nell'1987-88 con la maglia della Pallavolo Parma. Sempre al 1988 risale il suo debutto in Nazionale maggiore, in una gara amichevole giocata a Lucca contro la Finlandia e vinta 3-0. Con la squadra ducale gioca sette stagioni, vincendo tre scudetti (1989-90, 1991-92 e 1992-93, due Coppe Italia (1989-90 e 1991-92), tre Coppe delle Coppe (1988, 1989 e 1990), una Coppa CEV, un Mondiale per Club (1989).

Alla rinuncia della formazione emiliana all'iscrizione all'A1, nel 1994, si trasferisce inizialmente alla Pallavolo Modena, con cui vince un'altra imponente serie di trofei (scudetti 1994-95 e 1996-97, Coppe Italia 1994-95, 1996-97 e 1997-98, Coppe dei Campioni 1996, 1997 e 1998, Coppa delle Coppe 1995, Supercoppa Italiana e Supercoppa Europea 1995), e poi alla Roma Volley, campione d'Italia 1999-00 e, sempre nel 2000, vincitrice della Coppa CEV.

Chiude la sua carriera alla Associazione Sportiva Volley Lube di Macerata, con cui conquista ancora una Coppa Italia (2002-03), una Coppa dei Campioni (2002, vincendo anche il premio come MVP della fase finale) e la Coppa CEV del 2005, anno in cui abbandona la pallavolo giocata.

Vasta la serie di successi conquistati in Nazionale, con quattro ori nei Campionati Europei, tre Mondiali, un Super Four e una Coppa del Mondo, oltre all'argento alle Olimpiadi di Atlanta 1996 e il bronzo a quelle di Sydney 2000.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2006 diviene vice allenatore della nazionale femminile italiana di volley, collaborando con il commissario tecnico Massimo Barbolini per l'intero periodo in cui il tecnico modenese siede sulla panchina azzurra.

Da gennaio 2013 entra a far parte dello staff tecnico della Lupi Volley School, settore giovanile della formazione maschile del Volley Lupi Santa Croce, aggiudicandosi il titolo regionale toscano con la rappresentativa under 17; nella stagione 2015-16 passa alla guida della prima squadra della stessa formazione toscana, in Serie B1. L'anno successivo torna al settore femminile, ingaggiato dall'Azzurra Volley San Casciano in Serie A1.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Parma: 1989-1990, 1991-1992, 1992-1993
Modena: 1994-95, 1996-97
Roma: 1999-2000
Parma: 1989-1990, 1991-1992
Modena: 1994-95, 1996-97, 1997-98
Macerata: 2002-2003
Modena: 1997

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Modena: 1995-96, 1996-97, 1997-98
Macerata: 2001-02
Parma: 1987-1988, 1988-1989, 1989-1990
Parma: 1991-1992, 1994-1995
Roma: 1999-2000
Macerata: 2004-05
Parma: 1989, 1990
Parma: 1989

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana
— Roma, 25 luglio 2000. Di iniziativa del Presidente della repubblica.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana Sig. Marco Bracci, quirinale.it. URL consultato il 4 aprile 2011.