Pasquale Gravina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pasquale Gravina
Pasquale Gravina.jpg
Giochi Olimpici di Sidney
Nazionalità Italia Italia
Altezza 201 cm
Peso 103 kg
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Ruolo Centrale
Ritirato 2005
Carriera
Giovanili
1986-1988 Rosso e Blu2.png Molise Campobasso
Squadre di club
1988-1990 Pallavolo Falconara
1990-1996 Pallavolo Parma
1996-2001 Volley Treviso
2001-2003 Lube
2003-2004 Piemonte Volley
2004-2005 Volley Treviso
Nazionale
1990-2002 Italia Italia 284 caps
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Argento Atlanta 1996
Bronzo Sydney 2000
Transparent.png Campionati mondiali di pallavolo maschile
Oro Atene 1994
Oro Tokyo 1998
Transparent.png Campionati europei di pallavolo maschile
Oro Turku 1993
Oro Atene 1995
Bronzo Eindhoven 1997
Oro Vienna 1999
Transparent.png World League di pallavolo
Oro Milano 1994
Oro Rio De Janeiro 1995
Argento Rotterdam 1996
Oro Mosca 1997
Oro Rotterdam 2000
Transparent.png Coppa del Mondo di pallavolo
Oro Giappone 1995
Transparent.png Grand Champions Cup FIVB
Oro Tokyo 1993
Transparent.png World Top Four FIVB
Oro Osaka 1994
Transparent.png World Super Six FIVB
Oro Tokyo 1996
Statistiche aggiornate al definitivo

Pasquale Gravina (Campobasso, 1º maggio 1970) è un dirigente d'azienda, dirigente sportivo ed ex pallavolista italiano, che ha giocato nel ruolo di centrale.

È stato un membro in Italia della cosiddetta Generazione di fenomeni.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Ha iniziato a giocare in Serie C nel 1986, con la squadra della sua città, per poi giungere ad alti livelli con la Pallavolo Falconara. Con la squadra marchigiana ha esordito in Serie A1 nella stagione 1988-89.

Ha colto i primi successi con la Maxicono Parma: due scudetti (1991-92 e 1992-93), due Coppe CEV e la Coppa Italia 1991-92.

Nella stagione 1996-97 passa alla Sisley Volley di Treviso, con cui ha vinto in cinque stagioni numerosi titoli in Italia ed Europa: 3 scudetti (1997-98, 1998-99, 2000-01), la Coppa Italia 1999-00, due Supercoppe italiane, due Coppe dei Campioni e una Coppa CEV.

Nel 2002 ha vinto nuovamente il titolo di campione d'Europa con la Lube Banca Marche Macerata, per conquistare poi nuovamente la Coppa Italia nel 2002-03. Dopo una stagione con la Noicom BreBanca Cuneo, torna a Treviso per conquistare la supercoppa, la Coppa Italia e lo scudetto 2004-05. Ha chiuso la carriera al termine di quella stagione. Vanta un totale di 20 titoli complessivi.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha vestito per la prima volta la maglia della Nazionale italiana a San Diego contro gli Stati Uniti (l'Italia vinse 3-0) nella World League del 1990. Vanta un totale di 284 presenze e ha vinto 13 titoli complessivi.

Beach volley[modifica | modifica wikitesto]

Ha vinto anche il Campionato italiano di beach volley, in coppia con Renan Dal Zotto, nel 1992.

Dirigente[modifica | modifica wikitesto]

Nel giugno del 2005 ha smesso l'attività da atleta, iniziando da subito a svolgere il ruolo di procuratore sportivo che ha ricoperto fino al 2009. Contemporaneamente ha iniziato a collaborare con diverse società di formazione, sviluppando presentazioni che traducessero l'esperienza sportiva in chiave aziendale e fondando il sito personale pasqualegravina.com.

È diventato ad aprile 2009 Procuratore Generale della Sisley Volley Treviso per poi ricoprirne, a partire dal maggio 2010, il ruolo di Amministratore Delegato. Nel 2012, anno dell'uscita del Gruppo Benetton dalla proprietà della società, la squadra vince la Coppa Cev in Polonia.

Dal 2012 al 2015 è stato Presidente di Volley Treviso, società che ha ereditato i titoli della sciolta Sisley, che milita nel campionato di Serie B2 e si occupa di formazione e addestramento giovanile.

A settembre del 2015 decide di cambiare settore e fino a fine 2016 ricopre il ruolo di Amministratore Delegato di Trenkwalder Formazione, società parte del Gruppo Trenkwalder, che progetta, organizza ed eroga corsi di formazione individuali, aziendali, settoriali e territoriali.

Attualmente ricopre il ruolo di Strategic Selling Director di Gi Group, una delle principali realtà, a livello mondiale, nei servizi dedicati allo sviluppo del mercato del lavoro.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Parma: 1991-1992, 1992-1993
Treviso: 1997-1998, 1998-1999, 2000-2001, 2004-2005
Parma: 1991-1992
Treviso: 1999-2000, 2004-2005
Macerata: 2002-2003
Treviso: 1998, 2000
Cuneo: 2004

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Treviso: 1998-1999, 1999-2000, 2000-2001
Parma: 1991-1992, 1994-1995
Treviso: 1997-1998, 2011-2012
Treviso: 1999

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana
— Roma, 25 luglio 2000. Di iniziativa del Presidente della repubblica.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana Sig. Pasquale Gravina, su quirinale.it. URL consultato il 6 aprile 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]