Luka Mezgec

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Luka Mezgec
Luka Mezgec.jpg
Mezgec al Tour of Britain 2016
Nazionalità Slovenia Slovenia
Altezza 183[1] cm
Peso 72[1] kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada, mountain biking
Squadra BikeExchange
Carriera
Squadre di club
2010Zheroquadro Radenska
2011-2012Sava
2013Argos
2014-2015Giant
2016-2017Orica
2018-2020Mitchelton
2021-BikeExchange
Nazionale
2012-Slovenia Slovenia
Statistiche aggiornate al 18 luglio 2021

Luka Mezgec (Kranj, 27 giugno 1988) è un ciclista su strada e mountain biker sloveno che corre per il Team BikeExchange. Ha caratteristiche di velocista[1], ed è professionista dal 2011.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2009 si aggiudicò una corsa su strada nazionale riservata alla categoria amatoriale, la Vzpon na Mohor, e ottenne il titolo di campione nazionale under-23 nel cross country. Nella stagione successiva si dedicò unicamente alle gare su strada[1], gareggiando con la squadra Continental Zheroquadro Radenska. Quell'anno vinse la classifica generale della Coupe des Nations Ville de Saguenay, prova della Coppa delle Nazioni Under-23 – contribuendo così alla vittoria finale della Slovenia nel ranking della Coppa – e partecipò alla gara in linea Under-23 dei Campionati del mondo di Geelong.

Nel 2011 passò alla Sava, altra squadra Continental del suo paese, e si aggiudicò le prime due vittorie nel circuito UCI Europe Tour, una tappa all'Istrian Spring Trophy e il Memoriał Henryka Łasaka. Nella stagione successiva i successi nei circuiti continentali salirono a sei, grazie anche alle cinque vittorie di tappa al Tour of Qinghai Lake, prova dell'UCI Asia Tour.

Nel 2013 viene ingaggiato dal team olandese Argos-Shimano, con cui partecipa al suo primo Giro d'Italia. In stagione coglie un unico successo, nella quinta tappa del Tour of Beijing, gara valida per il World Tour[1]. L'anno dopo, in maglia Giant-Shimano, vince la Handzame Classic e tre tappe alla Volta Ciclista a Catalunya in marzo, e la frazione finale del Giro d'Italia, quella con arrivo a Trieste; conclude la stagione con un successo di tappa al Tour of Beijing.

Nella stagione 2015 riesce ad ottenere un successo al Tour Cycliste international du Haut, corsa a tappe francese, nella seconda tappa, riuscendo a mettersi alle spalle Philippe Gilbert.

Stagione 2016 senza alcun successo, solo alcuni buoni piazzamenti al Tour di Polonia, un 2’ posto in una frazione della corsa.

Durante la nuova stagione 2017 con la casacca del ORICA, ottiene la vittoria nel campionato nazionale, vince la seconda tappa del giro di Slovenia( Lubiana- Lubiana) e in terra olandese la classica Veenendaal-Veenendaal. Nello stesso anno ottiene un 5’ posto nel campionato europeo vinto da kristoff.

Stagione 2018 anno della Mitchelton-Scoot non ci sono risultati di rilievo, mentre nel 2019 segna l’anno della rinascita sportiva con la vittoria nella seconda tappa del giro di Slovenia e la vittoria della classifica a punti. Nel giro di Polonia vince la seconda e quinta tappa e fa segnare il record mondiale di velocità per uno sprint in una gara di ciclismo all’impressione velocità di 82km/h. Chiude la stagione in una brutta caduta alla vuelta di Spagna che lo tiene fuori dai mondiali.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Strada[modifica | modifica wikitesto]

  • 2010 (Zheroquadro Radenska, una vittoria)
Classifica generale Coupe des Nations Ville de Saguenay
  • 2011 (Sava, due vittorie)
1ª tappa Istrian Spring Trophy (Poreč > Labin)
Memoriał Henryka Łasaka
  • 2012 (Sava, sei vittorie)
5ª tappa Five Rings of Moscow (Mosca > Mosca)
2ª tappa Tour of Qinghai Lake (Douba > Huzhu)
4ª tappa Tour of Qinghai Lake (Qinghai Lake > Chaqia)
6ª tappa Tour of Qinghai Lake (Xihaizhen > Mole)
11ª tappa Tour of Qinghai Lake (Zhongwei > Zhongwei)
13ª tappa Tour of Qinghai Lake (Lanzhou > Lanzhou)
  • 2013 (Team Argos-Shimano, una vittoria)
5ª tappa Tour of Beijing (Piazza Tienanmen > Stadio nazionale di Pechino)
  • 2014 (Team Giant-Shimano, sei vittorie)
Handzame Classic
1ª tappa Volta Ciclista a Catalunya (Calella > Calella)
2ª tappa Volta Ciclista a Catalunya (Mataró > Gerona)
5ª tappa Volta Ciclista a Catalunya (Llanars > Vall de Camprodon)
21ª tappa Giro d'Italia (Gemona del Friuli > Trieste)
1ª tappa Tour of Beijing (Chong Li > Zhangjiakou)
  • 2015 (Giant-Alpecin, una vittoria)
2ª tappa Tour du Haut-Var (Draguignan > Draguignan)
  • 2017 (Orica-Scott, due vittorie)
2ª tappa Giro di Slovenia (Lubiana > Lubiana)
Campionati sloveni, Prova in linea
Veenendaal-Veenendaal Classic
  • 2019 (Mitchelton-Scott, due vittorie)
2ª tappa Tour de Pologne (Tarnowskie Góry > Katowice)
5ª tappa Tour de Pologne (Kopalnia Soli Wieliczka > Bielsko-Biała)

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Classifica a punti Five Rings of Moscow
Classifica a punti Tour of Qinghai Lake
  • 2020 (Mitchelton-Scott)
Classifica a punti Tour de Pologne

Mountain biking[modifica | modifica wikitesto]

Campionati sloveni, Cross-country Under-23
Campionati sloveni, Cross-country Elite

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2013: 123º
2014: 136º
2015: 138º
2016: non partito (17ª tappa)
2017: 107º
2020: 88º
2021: 102º
2015: 108º
2018: 141º
2019: non partito (15ª tappa)

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

2016: 157º
2017: 16º
2019: 25º
2021: 49º
2016: 36º
2017: ritirato
2018: 84º
2019: 95º
2020: 23º
2021: ritirato
2016: 119º
2017: 67º
2018: ritirato
2019: ritirato

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Geelong 2010 - In linea Under-23: 91º
Limburgo 2012 - In linea Elite: ritirato
Ponferrada 2014 - In linea Elite: ritirato
Richmond 2015 - In linea Elite: 48º
Doha 2016 - In linea Elite: ritirato
Bergen 2017 - In linea Elite: 92º
Imola 2020 - In linea Elite: ritirato

Competizioni europee[modifica | modifica wikitesto]

Herning 2017 - In linea Elite: 5º
Glasgow 2018 - In linea Elite: ritirato
Alkmaar 2019 - In linea Elite: 8º

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (EN) Luka Mezgec, su teamgiantshimano.com. URL consultato il 18 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 15 gennaio 2014).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]