La dama bianca (film 1938)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La dama bianca
La Dama bianca 1938.JPG
Giuliana Gianni ed Enrico Viarisio in una scena del film
Titolo originaleLa dama bianca
Paese di produzioneItalia
Anno1938
Durata80 min
Dati tecniciB/N
Generecommedia
RegiaMario Mattoli
SoggettoAldo De Benedetti, Guglielmo Zorzi
SceneggiaturaAldo De Benedetti, Guglielmo Zorzi
ProduttoreAngelo Besozzi per Aurora Film
Distribuzione (Italia)ICI - Fono Roma
FotografiaArturo Gallea
MontaggioFernando Tropea
MusicheTito Petralia
ScenografiaFulvio Jacchia
Interpreti e personaggi

La dama bianca è un film del 1938 diretto da Mario Mattoli. Il film è tratto da un'opera teatrale di Aldo De Benedetti e Guglielmo Zorzi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'avvocato Giulio Gualandi progetta l'ennesima scappatella a Viareggio mentre è con la moglie in vacanza a Cervinia. Sua moglie Marina, disperata, confida la sua tristezza per il comportamento del marito all'amica Isabella, che è con lei in vacanza. Nell'albergo dove si trovano c'é un mistero: di notte si aggira il fantasma di una donna, denominata Dama bianca, che bacia gli uomini con i quali si imbatte di notte.

Per la curiosità, l'avvocato Gualandi rinuncia ad andare a Viareggio e di notte riesce ad essere baciato dalla misteriosa Dama, che in realtà si rivela essere sua moglie. La mattina dopo, però, anche il giovane Savelli, fidanzato della figlia di isabella, annuncia di essere stato baciato dalla Dama. A quel punto Gualandi diventa geloso e dopo aver seguito la moglie, vede che bacia di nuovo Savelli e la vuole lasciare.

Poi si scopre che le Dame bianche sono in realtà diverse e che tutto è stato causato dal proprietario dell'albergo desideroso di pubblicità. Inoltre molti hanno vantato di averla incontrata senza che sia vero. Ora i coniugi Gualandi si sono riconciliati, ma Marina, che ha capito come fare a tenersi il marito, gli lascia ancora un dubbio.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema