Hakudoshi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

«Io sono diverso da Kagura! Non sono uno strumento di Naraku come lei! Io esisto!»

(Hakudoshi, nel manga originale, prima di morire risucchiato dal Foro del Vento di Miroku.[1])
Hakudoshi
Hakudoshi(Inuyasha).jpg
Hakudoshi nell'episodio 158 dell'anime.
UniversoInuyasha
Nome orig.白童子 (Hakudōshi)
Lingua orig.Giapponese
Alter egoIl bambino
AutoreRumiko Takahashi
StudioSunrise
EditoreShogakukan - Shonen Sunday
1ª app. inAnime: episodio 142
Editore it.Star Comics
Voce orig.Ai Kobayashi
Voci italiane
Speciedemone
SessoMaschio
Data di nascitasconosciuta
Poteri

Hakudoshi (白童子 Hakudōshi?) è un personaggio immaginario e uno dei principali antagonisti della serie manga e anime Inuyasha, creato da Rumiko Takahashi. È l'altrà metà del bambino di Naraku, nata in seguito alla divisione effettuata da un potente prete Shinto. Il suo nome in giapponese significa Ragazzo bianco.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Hakudoshi e il bambino inizialmente erano una cosa sola e viene creato da Naraku durante la ricostruzione del suo corpo nel Monte Hakurei, estirpando l'anima ( kokoro?) di Onigumo, rimuovendo così i suoi sentimenti verso Kikyo, e lasciandola sepolta nelle macerie della montagna, e inserendo il cuore fisico (心臓 shinzou?), che lo tiene in vita, nell'infante.[2]

Nascita[modifica | modifica wikitesto]

Mentre il bambino utilizza la sua dote di guardare nelle menti dei sacerdoti in fin di vita per trovare l'ultimo frammento della Sfera dei Quattro Spiriti il quale risiedeva tra il confine di questo e l'altro mondo, Shinsen, il sacerdote shinto più potente del luogo prima di morire divide il neonato in due parti usando un talismano[3], Kagura porta le due parti da Kanna e questa prende solo la parte superiore (dove è presente il cuore) e lascia alla donna quella inferiore. Poco dopo la parte inferiore si riforma con un aspetto da ragazzino, nasce così Hakudoshi[4], indossa un abito bianco, cavalca un cavallo demoniaco di nome Entei e brandisce una alabarda affilata. Dal momento che è nato dalla parte priva del cuore, Hakudoshi non può morire finché non viene distrutto il cuore che risiede nell'altrà metà del bambino, esattamente come Naraku.[5]

Nel fumetto viene in possesso dell'alabarda da un demone di basso livello che uccide Kagura, mentre nell'anime la prende da Rengokuki (personaggio che compare solo nel cartone animato), il vecchio padrone di Entei, dopo averlo ucciso.

L'ultimo frammento[modifica | modifica wikitesto]

Inuyasha e i suoi compagni lo incontrano mentre danno la caccia ad Entei, ma quando lo colpiscono questi viene protetto da una barriera (la stessa che usano Naraku e Il bambino), si mostra così in sella Hakudoshi che si presenta come il figlio di Naraku e riferisce al gruppo la locazione dell'ultimo frammento, in modo da avere più possibilità di trovarlo.

Il primo stratagemma per cercare il frammento è quello di decapitare demoni di basso livello e usare le teste come tramite per il confine del mondo, dimostrando di avere anche lui questa abilità, ma tutto ciò che vede è una folta distesa bianca, come viene affermato dal demone Lontra decapitato e riportato in vita da Sesshomaru con Tenseiga, da questo si capisce che il frammento si trova nella tomba del Grande Demone Cane[6], dal quale si poteva accedere solo con la perla nera presente nell'occhio di Inuyasha, ma il potere era stato già usato in precedenza, quando il frammento non era ancora presente nel cimitero, e quindi non è più possibile utilizzarla.[7]

A questo punto scopre un sistema per accedere al confine del mondo tramite il cancello della Montagna del Fuoco, e manda Kagura ad informare il gruppo di Inuyasha che subito parte per trovare il frammento seguiti di nascosto dalla donna. La Montagna del Fuoco è protetta dai guardiani Gozu e Mezu che non possono essere feriti da armi appartenenti al mondo dei vivi, Inuyasha però riesce ad aprire il cancello, ma per poter accedere bisogna essere morti e infatti prima dell'ingresso si viene tramutati in pietra da un raggio, Hakudoshi sapeva questo e perciò ha mandato Kagura, la donna allora infuriata tenta di ucciderlo tagliandolo in due con la Danza delle Lame di Vento, un attimo dopo però Kagura si accascia, Naraku le sta stringendo il cuore, Hakudoshi infatti spiega che lui e suo padre sono collegati, inoltre schernisce la donna dicendole che in ogni caso lei non avrebbe mai potuto ucciderlo.[8]

Il grande monaco[modifica | modifica wikitesto]

Mentre la Principessa Abi si dirige a prendere il sangue di molti umani, Hakudoshi in sella ad Entei e Kagura cercano di guadagnare tempo contro il gruppo di Inuyasha, quest'ultimo usa la Cicatrice del Vento con Tessaiga ma la barriera di Hakudoshi oltre a bloccarla gliela respinge pari pari, allora il mezzo-demone prova con Tessaiga Rossa la tecnica per infrangere le barriere spirituali, ma a quanto pare questa nuova protezione è immune da questo attacco. Quando tutto sembra perduto però, una freccia sacra scoccata da un tizio mascherato (il grande monaco) annulla la barriera del ragazzino, così Inuyasha lo disintegra lasciandogli solo la testa e allora Hakudoshi decide di battere in ritirata. Entei invece rimane ucciso nello scontro, nel manga muore nello stesso momento in cui viene colpito Hakudoshi, mentre nell'anime poco dopo.[9]

Kagura osserva che Hakudoshi è privo del cuore mentre questi sta rigenerando il suo corpo dalla freccia purificatrice del grande monaco, che si scopre essere la sacerdotessa Kikyo, il quale ha infranto la barriera spargendo una freccia con la terra tombale del brigante Onigumo.[10]

In seguito durante lo scontro al confine del mondo Hakudoshi rimane nel mausoleo di Naraku e fa da tramite con la sua barriera, infatti i due sono collegati e il demone può teletrasportarsi nella sua barriera in qualunque momento, in questo modo Naraku aveva pianificato di uscire dal confine una volta che il portale si fosse chiuso, quest'ultimo infatti si salva proprio grazie a questo stratagemma e compare nella barriera di Hakudoshi ridotto in mille pezzi.[11]

I topi demoniaci[modifica | modifica wikitesto]

Naraku accortosi del ritorno di Kikyo, assegna ad Hakudoshi la missione di farla uscire allo scoperto e ucciderla dandogli campo libero nella strategia da usare. Lui e Kohaku vanno da un demone topo chiamato Zushi-Nezumi, lo uccidono e prendono il suo zaino magico, come spiega Sango da questo zaino di legno se si apre lo sportello escono topi famelici all'infinito che assalgono i villaggi, inoltre se si tenta di ucciderli questi si moltiplicano a dismisura e l'unico modo per annientarli è distruggere lo zaino.[12] Kikyo allora capito il piano, pianta un albero attira demoni e si allontana, la cosa funziona ma Hakudoshi va sul posto (dopo aver ordinato a Kohaku di mantenere aperto lo sportello) e fa morire l'albero con dei demoni-lumaca, così i topi riprendono la loro corsa.

Kohaku nel frattempo vorrebbe chiudere lo sportello ma è sorvegliato dai Saimyosho (insetti velenosi), alla fine dopo l'arrivo di Miroku e Sango, grazie ad una freccia di Kikyo che annulla la barriera dello zaino, Inuyasha lo distrugge e i topi scompaiono. Hakudoshi allora porta via Kohaku, questi capisce che lo stava sorvegliando.[13]

Moryomaru e Goryomaru[modifica | modifica wikitesto]

Hakudoshi crea un demone alato, Moryomaru, usando varie parti di demoni e l'haku[14] degli esseri umani per manipolare il demone, dopo vari esperimenti fa assumere al demone una forma umanoide perché si adatta meglio all'haku. Inuyasha e compagni (nel manga c'è anche Koga) lo trovano e il ragazzo li fa combattere contro la sua nuova creatura che si rivela molto potente e veloce, ed in grado di ricrearsi. Questi strappa i frammenti di aura cristallizzata (che servivano per rintracciare il possessore della Fuyoheki[15]) in mano a Miroku, allora Inuyasha usa il Kongosoha ma Hakudoshi, sotto-ordine telepatico del bambino, si frappone e lo lascia fuggire.[16]

Hakudoshi chiede a Naraku per quale motivo lascia vivere Kagura visto che è una traditrice, lui risponde che può ucciderla in qualunque momento distruggendo il suo cuore e che la userà per mettere in trappola i suoi nemici. Hakudoshi allora va da Goryomaru, un asceta con un braccio demoniaco, che vive nel tempio in cui è nascosto il bambino, e lo uccide, mandando in confusione Kagura e gli altri presenti che credevano fosse un alleato di Naraku, il ragazzo inoltre precisa che Goryomaru non ne sapeva niente.

Durante lo scontro nella rocca dell'oni, Hakudoshi rimane fuori facendo nuovamente da collegamento con Naraku che al momento opportuno si teletrasporta fuori.[17]

La morte[modifica | modifica wikitesto]

In seguito si scopre che dentro il defunto Goryomaru c'era Moryomaru e che questi è stato creato per essere l'armatura del bambino in modo che il cuore di Naraku sia al sicuro. Naraku imprigiona Moryomaru con dentro il bambino in una cella e mette Kagura a sorveglianza di essa, Hakudoshi allora istiga la donna al tradimento, e progetta assieme al bambino di potenziarlo per poi unirsi ad esso e sostituire Naraku. Così Hakudoshi intercetta Inuyasha e Kagome che stavano ritornando al villaggio e sfruttando una distrazione riesce a sottrarre il frammento di sfera che poi darà a Moryomaru (questa scena è presente solo nell'anime, in quanto nel fumetto è lo stesso Moryomaru a prendere il frammento di sfera in una diversa situazione scartata nel cartone animato per questioni di tempo).

Kagura però conscia del fatto che non sarà mai libera neanche con i suoi nuovi padroni, decide di salvare Kohaku, allora Hakudoshi va per ucciderla, ma interviene Inuyasha, il ragazzo bianco si teletrasporta dietro Kagura e la rinchiude nella barriera, Naraku allora utilizza ancora una volta a suo favore il collegamento con la barriera di Hakudoshi, togliendola e facendolo così colpire da Inuyasha, inoltre richiama i Saimyosho, così Miroku può risucchiarlo con il vortice del vento. Prima di morire Hakudoshi afferma con ira la sua superiorità nei confronti di Kagura.[18][19]

Abilità e Armi[modifica | modifica wikitesto]

  • Alabarda: Hakudoshi possiede una normale alabarda affilata.
  • Barriera (結界 Kekkai?); possiede la stessa barriera potenziata di Naraku, con l'abilità di bloccare gli attacchi e di respingere quelli energetici.
  • Collegamento: possiede un collegamento con Naraku e la sua barriera, questo gli permette di comunicare telepaticamente, ma nello stesso momento risulterà uno svantaggio quando lo tradirà.
  • Immortalità: finché il suo cuore nascosto nel bambino non viene distrutto, per quante volte il suo corpo venga fatto a pezzi può rigenerarlo all'infinito.
  • Miasma velenoso (瘴気 Shouki?): può emanare o addirittura trasformarsi completamente, in un potente gas velenoso corrosivo.
  • Rigenerazione: avendo lo stesso corpo come Naraku, può rigenerarsi quante volte vuole senza bisogno di assorbire nuovi demoni, tuttavia il suo potere è inferiore a quello di suo padre, in quanto quest'ultimo possiede la sfera incompleta.
  • Scorgere nell'anima: se a stretto contatto, può guardare negli animi altrui e leggere le emozioni e i sentimenti, può inoltre inculcare pensieri a piacimento.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Volume 38: capitolo 2 La fine di Hakudoshi.
  2. ^ Episodio 123 dell'anime "Il nuovo Naraku".
  3. ^ Episodio 141 dell'anime "Il cavallo demoniaco".
  4. ^ Episodio 142 dell'anime "Hakudoshi".
  5. ^ Episodio 153 dell'anime "Crudele riabbraccio".
  6. ^ Episodio 143 dell'anime "Cuore di Lontra".
  7. ^ Episodio 144 dell'anime "L'ultimo frammento".
  8. ^ Episodio 145 dell'anime "I guardiani del confine del mondo".
  9. ^ Episodio 149 dell'anime "La freccia della confusione".
  10. ^ Episodio 150 dell'anime "La luce della fede".
  11. ^ Episodio 157 dell'anime "La spada di Naraku".
  12. ^ Episodio 158 dell'anime "La corsa dei topi".
  13. ^ Episodio 159 dell'anime "La decisione di Kohaku e il cuore di Sango".
  14. ^ L'haku è la parte impura dell'anima umana, deputata a muovere il corpo.
  15. ^ Fuyoheki: la pietra anti-aura
  16. ^ Episodio dell'anime 165 "Una minaccia per Naraku".
  17. ^ Episodi 166-167 dell'anime "Duplice vincolo".
  18. ^ Volume del manga 37-38 (48-49 italiani).
  19. ^ Episodio 168 dell'anime Kanketsu-hen "Il cuore di Naraku"

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (JA) Sito ufficiale, su ytv.co.jp. URL consultato il 14 ottobre 2009 (archiviato dall'url originale il 23 gennaio 2010).