Gran Premio di Spagna 1997

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Spagna Gran Premio di Spagna 1997
603º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 6 di 17 del Campionato 1997
Circuit Catalunya 1995-2003.svg
Data 25 maggio 1997
Luogo Montmeló
Percorso 4,728 km / 2,938 US mi
Distanza 64 giri, 302,592 km/ 188,022 US mi
Risultati
Pole position Giro più veloce
Canada Jacques Villeneuve Italia Giancarlo Fisichella
Williams-Renault in 1'16"525 Jordan-Peugeot in 1'22"242
(nel giro 20)
Podio
1. Canada Jacques Villeneuve
Williams-Renault
2. Francia Olivier Panis
Prost-Mugen-Honda
3. Francia Jean Alesi
Benetton-Renault

Il Gran Premio di Spagna 1997 si è svolto sul Circuito di Catalogna il 25 maggio 1997.

Vigilia[modifica | modifica wikitesto]

Due notizie agitano il paddock: la prima è che la Williams si sarebbe accordata con la BMW che tornerebbe in Formula 1 nella stagione 2000; la seconda è che Ken Tyrrell sembra sul punto di cedere le quote di maggioranza del team a Jakobi e Craig Pollock i quali disporrebbero di un notevole budget fornito dalla British American Tobacco. Per il Gran premio di Spagna cambiamento in casa Sauber: Gianni Morbidelli subentra a Nicola Larini, molto deludente nella prima parte di stagione.

Quinta pole stagionale (su sei) per Jacques Villeneuve che precede il compagno di squadra Frenzten. In seconda fila Coulthard e Alesi che precedono i compagni di squadra Häkkinen e Berger mentre Schumacher si deve accontentare della 7ª piazza. La prima partenza della corsa viene annullata perché si spegne il motore di Ralf Schumacher che dovrà ricominciare la gara in fondo schieramento.

Qualifiche[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Pos No Piloti Costruttore Pneumatici Tempo Distacco
1 3 Canada Jacques Villeneuve Williams-Renault G 1'16"525
2 4 Germania Heinz-Harald Frentzen Williams-Renault G 1'16"791 +0"266
3 10 Regno Unito David Coulthard McLaren-Mercedes G 1'17"521 +0"996
4 7 Francia Jean Alesi Benetton-Renault G 1'17"717 +1"192
5 9 Finlandia Mika Häkkinen McLaren-Mercedes G 1'17"737 +1"212
6 8 Austria Gerhard Berger Benetton-Renault G 1'18"041 +1"516
7 5 Germania Michael Schumacher Ferrari G 1'18"313 +1"788
8 12 Italia Giancarlo Fisichella Jordan-Peugeot G 1'18"385 +1"860
9 11 Germania Ralf Schumacher Jordan-Peugeot G 1'18"423 +1"898
10 16 Regno Unito Johnny Herbert Sauber-Petronas G 1'18"494 +1"969
11 6 Regno Unito Eddie Irvine Ferrari G 1'18"873 +2"348
12 14 Francia Olivier Panis Prost-Mugen-Honda B 1'19"157 +2"632
13 17 Italia Gianni Morbidelli Sauber-Petronas G 1'19"323 +2"798
14 19 Finlandia Mika Salo Tyrrell-Ford G 1'20"079 +3"554
15 1 Regno Unito Damon Hill Arrows-Yamaha B 1'20"089 +3"564
16 15 Giappone Shinji Nakano Prost-Mugen-Honda B 1'20"103 +3"578
17 22 Brasile Rubens Barrichello Stewart-Ford B 1'20"255 +3"730
18 21 Italia Jarno Trulli Minardi-Hart B 1'20"452 +3"927
19 18 Paesi Bassi Jos Verstappen Tyrrell-Ford G 1'20"582 +4"057
20 20 Giappone Ukyo Katayama Minardi-Hart B 1'20"672 +4"147
21 2 Brasile Pedro Diniz Arrows-Yamaha B 1'21"029 +4"504
22 23 Danimarca Jan Magnussen Stewart-Ford B 1'21"060 +4"535

Gara[modifica | modifica wikitesto]

Resoconto[modifica | modifica wikitesto]

Al via scatta benissimo Villeneuve mentre Frentzen fa pattinare troppo le gomme e viene risucchiato in centro gruppo. Ottima la partenza di Schumacher che da 7° alla prima curva è già 3° e nel corso del primo giro passa anche Coulthard: davanti ai box transita allora primo Villeneuve poi Schumacher, Coulthard, Alesi, Häkkinen, Frentzen e Herbert. A causa dello sforzo profuso però Schumacher comincia subito ad aver problemi di usura delle gomme e fa da tappo ai suoi inseguitori: ne approfitta il canadese che allunga e all'11º giro si ritrova già con 14" di vantaggio.

Nello stesso giro Hill passa Salo e Katayama, con quest'ultimo costretto al ritiro per problemi alla centralina idraulica. Al 14º giro, dopo vari tentativi, Coulthard riesce a sopravanzare Schumacher; subito dopo i due si fermano ai box per il primo Pit-stop. A rimorchio rientra anche Häkkinen proprio quando Hill saluta la compagnia con l'ennesimo motore Yamaha esploso. Continua la girandola dei rifornimenti: l'ultimo sarà Panis.

Quando tutti hanno ultimato la loro sosta Villeneuve conduce davanti a Coulthard, Alesi, Schumacher, Herbert e Panis. La gara prosegue stancamente in attesa del secondo pit, che sarà fatale a Nakano piantato in asso dal cambio. Si ritirano anche Salo a cui esplode una gomma in pieno rettilineo e Barrichello per problemi al motore. Prima del secondo pit Panis riesce con facilità a passare Coulthard.

Al termine della seconda girandola di soste ai box Villeneuve è sempre in testa davanti a Panis, Alesi, Michael Schumacher, Herbert, Coulthard e Fisichella. Al 51º giro si ritira anche Ralf Schumacher per rottura del motore. Panis che sta recuperando su Villeneuve si ritrova a doppiare Irvine il quale lo rallenta in modo evidente consentendo ad Alesi e Schumacher di avvicinarsi: la condotta dell'irlandese porta la direzione di corsa a comminargli uno "stop and go" di 10".

Liberatosi del ferrarista Panis ricomincia a recuperare su Villeneuve fino ad avere solo 5"8 di distacco ma ormai è troppo tardi: Villeneuve vince davanti a Panis, Alesi, Schumacher, uno splendido Herbert e Coulthard.

Terzo successo stagionale per il canadese che riprende la testa della classifica con 30 punti, registrando un più 3 su Schumacher. Il Gran premio di Spagna è anche la 350a vittoria per le gomme Goodyear.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Pos N. Pilota Costruttore Pneumatici Giri Tempo/Ritiro Pos. in Griglia Punti
1 3 Canada Jacques Villeneuve Williams-Renault G 64 1h30'35"896 1 10
2 14 Francia Olivier Panis Prost-Mugen-Honda B 64 +5"804 12 6
3 7 Francia Jean Alesi Benetton-Renault G 64 +12"534 4 4
4 5 Germania Michael Schumacher Ferrari G 64 +17"979 7 3
5 16 Regno Unito Johnny Herbert Sauber-Petronas G 64 +27"986 10 2
6 10 Regno Unito David Coulthard McLaren-Mercedes G 64 +29"744 3 1
7 9 Finlandia Mika Häkkinen McLaren-Mercedes G 64 +48"785 5  
8 4 Germania Heinz-Harald Frentzen Williams-Renault G 64 +1'04"139 2  
9 12 Italia Giancarlo Fisichella Jordan-Peugeot G 64 +1'04"767 8  
10 8 Austria Gerhard Berger Benetton-Renault G 64 +1'05"670 6  
11 18 Paesi Bassi Jos Verstappen Tyrrell-Ford G 63 +1 giro 19  
12 6 Regno Unito Eddie Irvine Ferrari G 63 +1 giro 11  
13 23 Danimarca Jan Magnussen Stewart-Ford B 63 +1 giro 22  
14 17 Italia Gianni Morbidelli Sauber-Petronas G 62 +2 giri 13  
15 14 Italia Jarno Trulli Minardi-Hart B 62 +2 giri 18  
Rit 2 Brasile Pedro Diniz Arrows-Yamaha B 53 Motore 17  
Rit 11 Germania Ralf Schumacher Jordan-Peugeot G 50 Motore 9  
Rit 22 Brasile Rubens Barrichello Stewart-Ford B 37 Motore 21  
Rit 19 Finlandia Mika Salo Tyrrell-Ford G 35 Foratura 14  
Rit 15 Giappone Shinji Nakano Prost-Mugen-Honda B 34 Cambio 16  
Rit 1 Regno Unito Damon Hill Arrows-Yamaha B 17 Motore 15  
Rit 20 Giappone Ukyo Katayama Minardi-Hart B 11 Cambio 20  

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Salvo indicazioni diverse le classifiche sono tratte da Sito di The Official Formula 1, su formula1.com. URL consultato il 4 marzo 2008.

Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 1997
Flag of Australia.svg Flag of Brazil.svg Flag of Argentina.svg Flag of San Marino.svg Flag of Monaco.svg Flag of Spain.svg Flag of Canada.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Austria.svg Flag of Luxembourg.svg Flag of Japan.svg Flag of Europe.svg
  Fairytale up blue-vector.svg

Edizione precedente:
1996
Gran Premio di Spagna Edizione successiva:
1998
  Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1