Giovanni Maria Cornoldi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giovanni Maria Cornoldi (Venezia, 29 settembre 1822Roma, 18 gennaio 1892) è stato un gesuita, accademico e giornalista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Venezia, entrò nella Compagnia di Gesù nel 1840. Divenne poi insegnante di filosofia a Bressanone e Padova per molti anni. Dal 1880 fino alla sua morte fu membro della redazione di Civiltà Cattolica e predicatore in molte chiese.

Morì a Roma di polmonite il 18 gennaio 1892.

Le pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Fu grande conoscitore di san Tommaso d'Aquino, e scrisse molte opere per commentarne la dottrina. Le sue Lezioni di Filosofia 1872 vennero tradotte in latino dal Cardinale Agostini sotto il titolo di Institutiones Philosophicæ ad mentem divi Thomæ; Aquinatis.

Oltre alle sue numerose opere filosofiche pubblicò un commento alla Divina Commedia di Dante, interprendandolo secondo la filosofia e la teologia. Ha fondato l'accademia di Bologna dedicata a san Tommaso d'Aquino, e a Roma fondò due periodici, La Scienza Italiana nel 1876 – poi confluito ne La Scuola Cattolica – e il giornale Accademia di S. Tommaso nel 1881.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • La sintesi chimica secondo i principi filosofici di S. Tommaso d'Aquino, di Cornoldi Giovanni Maria

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN9967366 · LCCN: (ENn86054328 · ISNI: (EN0000 0001 0869 1668 · BNF: (FRcb125984068 (data)