Arturo Sosa Abascal

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Arturo Sosa Abascal (Caracas, 12 novembre 1948) è un gesuita venezuelano, preposito generale della Compagnia di Gesù dal 14 ottobre 2016.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Sosa ha conseguito una laurea, presso l'Università Cattolica Andrés Bello, in filosofia e, successivamente, ha perfezionato i propri studi in scienze politiche con un dottorato conseguito presso l'università centrale del Venezuela. Parla, oltre lo spagnolo come lingua madre, l'inglese, l'italiano e ha nozioni basilari di francese. [1][2]

Attività pastorale[modifica | modifica wikitesto]

Sosa è stato ordinato sacerdote nel 1977, undici anni dopo l'entrata nei gesuiti.[3] Prima di essere eletto successore di Adolfo Nicolás, Sosa era responsabile del coordinamento dell'apostolato sociale del Venezuela dal 1996 al 2004. Ha svolto incarichi di docenza universitaria presso diverse università venezuelane e pubblicato alcuni studi sulla politica e storia del suo paese. Nel 2014, gli viene chiesto di trasferirsi a Roma e gli viene conferita la delega per la gestione delle case dell'ordine, nonché per tutte le opere dei gesuiti in ambito interprovinciale.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN41880200 · ISNI (EN0000 0000 8120 3272 · LCCN (ENn82067458 · GND (DE1047924013 · BNF (FRcb12165043b (data)