Giovanni Felice Azzone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giovanni Felice Azzone (Napoli, 27 gennaio 1927) è un patologo, biochimico e scienziato italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureatosi in medicina all'università di Roma nel 1950, la sua formazione scientifica è avvenuta a contatto con scienziati come Lars Ernster, Massimiliano Aloisi, M. Klingenberg, B. Chance, R. Estabrook, Peter Mitchell, I. Glynn, J. Williamson.

Dal 1964 è stato professore di patologia generale all'università di Padova, dove è rimasto fino alla nomina a professore emerito.

Nel 1982 ha assunto la direzione del Centro di studio per la fisiologia dei mitocondri del CNR. È autore di oltre 300 pubblicazioni scientifiche, in particolare in bioenergetica.

Nel 1967 ha vinto il premio Marzotto per la medicina e nel 1974 il premio nazionale dell'Accademia nazionale dei Lincei per la fisiologia e la patologia.

Negli ultimi anni si è dedicato a problemi di bioetica e di epistemologia.

Molti dei suoi allievi insegnano in università italiane e straniere.

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Biochemistry and biophysics of mitochondrial membranes, XXI, 714 pp, New York, Academic Press, 1972.
  • Lezioni di patologia generale, Cortina, 1977.
  • L'ape biologa, Armando, Roma, 1989.
  • Biologia e medicina tra molecole, informazione e storia, Laterza, Bari, 1991. ISBN 88-420-3889-X
  • Il senso della vita. Natura, scienza ed etica nell'evoluzione mediante il caso, Laterza, Bari, 1994. ISBN 88-420-4431-8
  • I dilemmi della bioetica. Tra evoluzione biologica e riflessione filosofica, Carocci, 1997. ISBN 88-430-0514-6
  • La rivoluzione della medicina. Dall'arte alla scienza, Mc Graw-Hill, Milano, 2000. ISBN 88-386-3729-6
  • La moralità come adattamento, Zadig, Milano, 2002. ISBN 88-87626-05-7
  • La libertà umana. Il ruolo della mente nella creazione del mondo, Bollati Boringhieri, Torino, 2005. ISBN 88-339-1631-6

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

È membro delle seguenti accademie e istituzioni scientifiche:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN5144645 · SBN: IT\ICCU\CFIV\059611 · ISNI: (EN0000 0001 1036 3487 · GND: (DE126744033 · BNF: (FRcb14400346j (data)