Gelone II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Gelone II (Siracusa, 266 a.C.Siracusa, 216 a.C.) fu basileus di Siracusa dal 240 al 216 a.C. con il padre Gerone II.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Alberi genealogici dei tiranni di Siracusa.

Si conosce molto poco di lui. Probabilmente aveva ereditato il carattere prudente del padre e per l'obbedienza ai genitori sacrificò anche le sue ambizioni personali. Forse ricevette il titolo di tiranno nel 240 a.C., affiancando il padre. Quest'ultima informazione è avallata da Archimede, che nel suo trattato Arenario si rivolge a lui come suo re.

Gelone sposò una figlia di Pirro, Nereide, che gli diede un figlio, Geronimo, e una figlia, Armonia.

Si dà poco credito al racconto di Tito Livio nel quale sostiene che Gelone avrebbe voluto abbandonare l'alleanza con i romani dopo la battaglia di Canne, ma che non l'avrebbe potuto fare a causa della morte prematura e che la sua scomparsa sarebbe servita da presagio per lo stesso Gerone.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Livio, XXIII, 30.10-12.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti antiche
Fonti storiografiche moderne
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie