Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Pirro II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pirro II
Re dell'Epiro
Predecessore Olimpiade II
Successore Tolomeo
Nome completo Πύρρος
Nascita Epiro, III a.C.
Morte 237 a.C.
Casa reale Eacidi
Padre Alessandro II
Madre Olimpiade II
Figli Deidamia II
Nereide

Pirro II (in greco antico: Πύρρος, Pýrros; Epiro, ... – 237 a.C.) fu re dell'Epiro, figlio del re Alessandro II e della regina Olimpiade II.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Quando nel 242 a.C. circa, il re Alessandro II, figlio del famoso sovrano e condottiero Pirro, morì, sua moglie, la regina Olimpiade II, assunse la reggenza in nome dei due figli minorenni, Pirro II e Tolomeo.

Regno D'Epiro

Nel 237 a.C. circa Olimpiade abdicò in favore del primogenito Pirro, ma questi poco tempo dopo morì, lasciando il trono al fratello Tolomeo.[1][2]

Nonostante la prematura scomparsa, ebbe due figlie, da una moglie di cui è ignoto il nome: Deidamia II, che fu l'ultima regina dell'Epiro,[3] e Nereide, la futura moglie del tiranno di Siracusa Gelone II.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giustino, Epitome, 28, 3.
  2. ^ Smith
  3. ^ Errington, pag. 174.
  4. ^ Hatzopoulos, pag. 80.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie
Fonti secondarie