Nereide (figlia di Pirro)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nereide (III secolo a.C. – ...) era una delle figlie di Pirro II re dell'Epiro.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Alberi genealogici dei tiranni di Siracusa.

Sposò, a quanto pare molto tempo dopo la morte del padre, Gelone II, tiranno di Siracusa, e fu madre del re Geronimo di Siracusa. Sembra che lei sopravvisse a sua sorella Deidamia, e fu quindi l'ultima superstite discendente della casa reale degli Eacidi. Il suo nome si trova in una iscrizione [1] presente nel teatro greco di Siracusa nella quale viene indicata con il titolo di regina.[2] Justin suppose erroneamente dovesse essere una sorella di Deidamia (o Laodameia, come la chiamava) che fu assassinata da Milone. Ella era figlia di Pirro II, vedi Droysen, vol. ii. p. 275, note.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ IG XIV 3
  2. ^ (Raoul-Rochette, Mi- moires de Numismatique et cT Antiquite, p. 73, 4to. Paris, 1840.)
  • Paus. vi. 12. § 3 ; Polyb. vii. 4. § 5 ; Justin. xxv iii. 3. § 4 ; Vales, ad Diod. Exc. p. 568.)

(EN) William Smith (a cura di), Dictionary of Greek and Roman Biography and Mythology, 1870.