Franca Marzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Franca Marzi

Franca Marzi, nome d'arte di Francesca Marsi (Roma, 18 agosto 1926Cinisello Balsamo, 6 marzo 1989), è stata un'attrice italiana, attiva nel cinema soprattutto negli anni cinquanta.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver lavorato nel teatro di rivista, debutta ufficialmente nel cinema poco più che ventenne, in Amanti in fuga (1947) di Giacomo Gentilomo. Bruna, alta, dotata di una bellezza prorompente e di una sensuale disinvoltura, fu spesso impiegata dal cinema in ruoli di maggiorata e donna fatale in film di genere sentimentale o comico, soprattutto al fianco di Totò. L'unica eccezione riguarda il celebre Le notti di Cabiria (1957), diretto da Federico Fellini, in cui interpreta il ruolo della prostituta Wanda, la migliore amica di Giulietta Masina. Per la sua efficace interpretazione Franca Marzi viene premiata con il Nastro d'argento.

A partire dai primi anni sessanta l'attrice si allontana man mano dallo schermo. L'ultimo suo film è stato, nel 1977, Ecco noi per esempio..., al fianco di Adriano Celentano e Renato Pozzetto.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici[modifica | modifica wikitesto]

  • Tina Lattanzi in Fifa e arena, Napoli eterna canzone, Figaro qua, Figaro là, Amor non ho... però... però, La vendetta di Aquila Nera, Verginità, Bellezze in bicicletta, La paura fa 90, Tragico ritorno, Canto per te
  • Dhia Cristiani in Al diavolo la celebrità, L'edera, Anema e core, Vendetta...sarda, Racconti d'estate, Psycosissimo
  • Lydia Simoneschi in Io, Amleto, Fermi tutti...arrivo io!, Canzoni a due voci, Rivalità
  • Nella Maria Bonora in Una lettera all'alba, Marakatumba ma non è una rumba
  • Marcella Rovena in Amanti in fuga, Ho sognato il paradiso
  • Rina Morelli in L'isola di Montecristo
  • Gabriella Genta in Tizio, Caio e Sempronio
  • Giovanna Scotto in A fil di spada
  • Andreina Pagnani in Gastone

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN56821003 · ISNI: (EN0000 0001 2026 364X · SBN: IT\ICCU\RAVV\351053 · BNF: (FRcb142041814 (data)