Silvio Siano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Silvio Siano noto anche con lo pseudonimo di Edgar Lawson (Castellammare di Stabia, 12 agosto 1921Roma, 4 maggio 1990) è stato un regista e sceneggiatore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo avere collaborato con il regista Armando Fizzarotti, Siano fa il suo esordio come regista nel 1949 con il film Napoli eterna canzone.

Dirige altri film tra i quali Saranno uomini del 1957 con Massimo Girotti, Silvana Pampanini e Francisco Rabal e La donnaccia, film neorealista meridionalista del 1965 interpretato da Dominique Boschero, nei panni di una giovane e bella prostituta di ritorno al paese natio.

Negli ultimi anni si dedica alla produzione. È direttore di produzione di vari film, per lo più polizieschi, fra i quali Storie di vita e malavita di Carlo Lizzani del 1975 e La posta in gioco di Sergio Nasca del 1988 con Lina Sastri e Turi Ferro.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Direttore di produzione[modifica | modifica wikitesto]

Soggettista[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Savino Carrella - Pasquale Gerardo Santella, Lo sgarro: cronaca di un film perduto e ritrovato, Avellino, Poligrafica Ruggiero, 2003
  • Paolo Speranza, Un'avventura neorealista: il film "La donnaccia" a Cairano, Atripalda (Avellino), Mephite, 2003
  • Enzo Rega - Pasquale Gerardo Santella, Il cinema come fenomeno sociale, Napoli, Loffredo, 2005

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 25660387 · GND: 128609184 · BNF: cb161945111 (data)