Fotballklubben Haugesund 2016

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Fotballklubben Haugesund.

F.K. Haugesund
Stagione 2016
AllenatoreInghilterra Mark Dempsey
(fino al 14-07-2016)
Italia Andrea Loberto
(dal 14-07-2016 al 15-10-2016)
Norvegia Eirik Horneland
(dal 15-10-2016)
Eliteserien4º posto
Coppa di NorvegiaQuarto turno
Maggiori presenzeCampionato:
Agdestein (30)
Myrestam (30)
Totale:
Agdestein (32)
Myrestam (32)
Miglior marcatoreCampionato:
Agdestein (10)
Totale:
Agdestein (12)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Fotballklubben Haugesund nelle competizioni ufficiali della stagione 2016.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 settembre 2015, l'Haugesund ha reso noto che Mark Dempsey sarebbe diventato il nuovo allenatore della squadra per tre stagioni, a partire dal 1º gennaio 2016, a seguito dell'abbandono della guida tecnica da parte di Grindhaug.[1] L'11 dicembre 2015 è stato ufficializzato il calendario per il campionato 2016, con l'Haugesund che avrebbe cominciato la stagione nel fine settimana dell'11-13 marzo 2016, andando a far visita al Sarpsborg 08 al Sarpsborg Stadion.[2] Il 24 febbraio 2016, William Troost-Ekong è stato scelto come nuovo capitano dell'Haugesund.[3]

Il 1º aprile è stato sorteggiato il primo turno del Norgesmesterskapet 2016: l'Haugesund avrebbe così fatto visita allo Stord.[4] Al secondo turno, la squadra è stata sorteggiata contro il Varegg.[5] Al turno successivo, l'Haugesund avrebbe fatto visita all'Åsane.[6] La squadra ha salutato la competizione al quarto turno, con l'eliminazione per mano del Bodø/Glimt.

Il 14 luglio 2016, Mark Dempsey ha rassegnato le proprie dimissioni da allenatore dell'Haugesund.[7] Il suo assistente, Andrea Loberto, avrebbe quindi guidato la squadra nell'imminente sfida di campionato contro il Viking.[7] Il 12 agosto, l'Haugesund ha reso noto che Eirik Horneland sarebbe diventato il nuovo allenatore della squadra a partire dal 15 ottobre successivo: fino a quella data, Loberto avrebbe continuato a ricoprire l'incarico di tecnico.[8] Il 15 ottobre, Horneland si è effettivamente insediato come nuovo allenatore.[9]

L'Haugesund ha chiuso la stagione al 4º posto finale. In virtù del contemporaneo successo del Rosenborg nel Norgesmesterskapet, già qualificato per la Champions League, l'Haugesund ha potuto accedere all'Europa League 2017-2018.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Lo sponsor tecnico per la stagione 2016 è stato Macron, mentre lo sponsor ufficiale è stato Sparebanken Vest. La divisa casalinga era completamente bianca, con inserti blu. Quella da trasferta era invece blu, con inserti bianchi.

Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Norvegia P Per Kristian Bråtveit
3 Svezia D David Myrestam
4 Serbia D Nemanja Tubić
5 Nigeria D William Troost-Ekong (capitano)
6 Slovacchia C Filip Kiss
7 Norvegia C Liban Abdi[10]
8 Norvegia C Sondre Tronstad
10 Norvegia C Roy Miljeteig
11 Norvegia C Tor Arne Andreassen
12 Norvegia P Helge Sandvik
13 Norvegia C Eirik Mæland
14 Norvegia A Torbjørn Agdestein
15 Nigeria D Izuchukwu Anthony
16 Ghana C Derrick Mensah[11]
17 Nigeria A Ibrahim Shuaibu
N. Ruolo Giocatore
18 Norvegia D Vegard Skjerve
19 Norvegia D Kristoffer Haraldseid
20 Ghana A Kwame Karikari[12]
21 Norvegia A Erling Myklebust[13]
22 Norvegia C Alexander Stølås
23 Bosnia ed Erzegovina C Haris Hajradinović
24 Norvegia P Herman Fossdal
26 Norvegia D Sverre Bjørkkjær
28 Norvegia C Arent-Emil Hauge
29 Norvegia C Robert Kling
30 Norvegia C Thomas Horneland
31 Norvegia C Kristoffer Gunnarshaug
32 Norvegia D Kaj-Stian Apeland
33 Norvegia D Raymond Skjelde
34 Norvegia A Kevin Martin Krygård

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione invernale (dal 01/01 al 31/03)[modifica | modifica wikitesto]

Arrivi
R. Nome da Modalità
P Helge Sandvik Vard Haugesund definitivo
D Izuchukwu Anthony non conosciuta Golden Booth definitivo
D Nemanja Tubić svincolato
C Haris Hajradinović Gent prestito
C Derrick Mensah Baník Ostrava definitivo
C Roy Miljeteig Vard Haugesund definitivo
C Sondre Tronstad Huddersfield Town definitivo
A Kwame Karikari Halmstad definitivo
A Ibrahim Shuaibu non conosciuta Golden Booth definitivo
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
A Nikola Komazec Pattaya United fine prestito
A Roope Riski SJK fine prestito
Partenze
R. Nome a Modalità
P Per Morten Kristiansen svincolato
D Martin Bjørnbak svincolato
D Joakim Våge Nilsen svincolato
C Tor André Aasheim svincolato
C Søren Christensen svincolato
C Michael Haukås svincolato
C Mirko Kramarić svincolato
C Sad`eeq Yusuf Ahmat Gent fine prestito
A Adamu Abubakar svincolato
A Simon Diédhiou Gent definitivo
A Christian Gytkjær Rosenborg definitivo
A Nikola Komazec svincolato
A Erling Myklebust Stord prestito
A Roope Riski SJK definitivo

Tra le due sessioni[modifica | modifica wikitesto]

Arrivi
R. Nome da Modalità
C Filip Kiss svincolato
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
D Dušan Cvetinović Lens fine prestito
Partenze
R. Nome a Modalità
D Dušan Cvetinović Lens definitivo
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
C Filip Kiss Cardiff City fine prestito

Sessione estiva (dal 21/07 al 17/08)[modifica | modifica wikitesto]

Arrivi
R. Nome da Modalità
C Liban Abdi svincolato
A Erling Myklebust Stord fine prestito
Partenze
R. Nome a Modalità

Dopo la sessione estiva[modifica | modifica wikitesto]

Arrivi
R. Nome da Modalità
Partenze
R. Nome a Modalità
A Derrick Mensah Karviná prestito
A Kwame Karikari Stal' Kam"jans'ke definitivo

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Eliteserien[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Eliteserien 2016.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Sarpsborg
13 marzo 2016, ore 18:00
1ª giornata
Sarpsborg 08 0 – 1
referto
Haugesund Sarpsborg Stadion (3.535 spett.)
Arbitro Lundby (Bøverbru)

Haugesund
19 marzo 2016, ore 15:30
2ª giornata
Haugesund 3 – 0
referto
Aalesund Haugesund Stadion (5.168 spett.)
Arbitro Døvle (Larvik)

Drammen
3 aprile 2016, ore 20:00
3ª giornata
Strømsgodset 2 – 0
referto
Haugesund Marienlyst Stadion (6.095 spett.)
Arbitro Johnsen (Tønsberg)

Sogndal
8 aprile 2016, ore 19:00
4ª giornata
Sogndal 1 – 0
referto
Haugesund Fosshaugane Campus (2.753 spett.)
Arbitro Hansen (Feda)

Haugesund
15 aprile 2016, ore 19:00
5ª giornata
Haugesund 2 – 2
referto
Lillestrøm Haugesund Stadion (4.475 spett.)
Arbitro Hobber Nilsen (Oslo)

Bodø
20 aprile 2016, ore 19:00
6ª giornata
Bodø/Glimt 3 – 4
referto
Haugesund Aspmyra Stadion (2.867 spett.)
Arbitro Kjensli (Oslo)

Haugesund
25 aprile 2016, ore 19:00
7ª giornata
Haugesund 3 – 1
referto
Stabæk Haugesund Stadion (4.438 spett.)
Arbitro Skjerven (Kaupanger)

Stavanger
1º maggio 2016, ore 15:30
8ª giornata
Viking 3 – 2
referto
Haugesund Viking Stadion (9.032 spett.)
Arbitro Hansen (Feda)

Haugesund
8 maggio 2016, ore 20:00
9ª giornata
Haugesund 3 – 3
referto
Molde Haugesund Stadion (4.784 spett.)
Arbitro Lundby (Bøverbru)

Haugesund
11 maggio 2016, ore 19:00
10ª giornata
Haugesund 3 – 1
referto
Odd Haugesund Stadion (4.081 spett.)
Arbitro Steen (Bergen)

Oslo
16 maggio 2016, ore 18:00
11ª giornata
Vålerenga 0 – 1
referto
Haugesund Ullevaal Stadion (9.164 spett.)
Arbitro Johnsen (Tønsberg)

Haugesund
22 maggio 2016, ore 18:00
12ª giornata
Haugesund 1 – 1
referto
Rosenborg Haugesund Stadion (7.722 spett.)
Arbitro Kjensli (Oslo)

Bergen
29 maggio 2016, ore 18:00
13ª giornata
Brann 1 – 0
referto
Haugesund Brann Stadion (10.011 spett.)
Arbitro Edvartsen (Hamar)

Haugesund
2 luglio 2016, ore 15:30
14ª giornata
Haugesund 2 – 1
referto
Start Haugesund Stadion (5.106 spett.)
Arbitro Hobber Nilsen (Oslo)

Tromsø
9 luglio 2016, ore 18:00
15ª giornata
Tromsø 2 – 2
referto
Haugesund Alfheim Stadion (3.118 spett.)
Arbitro Kjensli (Oslo)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Haugesund
16 luglio 2016, ore 15:30
16ª giornata
Haugesund 4 – 1
referto
Viking Haugesund Stadion (6.077 spett.)
Arbitro Hansen (Feda)

Trondheim
23 luglio 2016, ore 15:30
17ª giornata
Rosenborg 6 – 0
referto
Haugesund Lerkendal Stadion (16.901 spett.)
Arbitro Lundby (Bøverbru)

Haugesund
31 luglio 2016, ore 18:00
18ª giornata
Haugesund 0 – 1
referto
Sogndal Haugesund Stadion (4.432 spett.)
Arbitro Hagen (Grue)

Stabekk
7 agosto 2016, ore 15:30
19ª giornata
Stabæk 0 – 1
referto
Haugesund Nadderud Stadion (3.344 spett.)
Arbitro Steen (Bergen)

Haugesund
14 agosto 2016, ore 18:00
20ª giornata
Haugesund 2 – 1
referto
Tromsø Haugesund Stadion (4.347 spett.)
Arbitro Kjensli (Oslo)

Lillestrøm
20 agosto 2016, ore 15:30
21ª giornata
Lillestrøm 1 – 1
referto
Haugesund Åråsen Stadion (4.756 spett.)
Arbitro Hagen (Grue)

Haugesund
27 agosto 2016, ore 18:00
22ª giornata
Haugesund 3 – 2
referto
Brann Haugesund Stadion (7.130 spett.)
Arbitro Døvle (Larvik)

Molde
11 settembre 2016, ore 20:00
23ª giornata
Molde 0 – 0
referto
Haugesund Aker Stadion
Arbitro Hansen (Feda)

Haugesund
16 settembre 2016, ore 19:00
24ª giornata
Haugesund 1 – 1
referto
Vålerenga Haugesund Stadion (5.330 spett.)
Arbitro Skjerven (Kaupanger)

Kristiansand
25 settembre 2016, ore 18:00
25ª giornata
Start 1 – 0
referto
Haugesund Sparebanken Sør Arena (4.150 spett.)
Arbitro Kjensli (Oslo)

Haugesund
2 ottobre 2016, ore 15:30
26ª giornata
Haugesund 1 – 1
referto
Sarpsborg 08 Haugesund Stadion (4.411 spett.)
Arbitro Eskås (Oslo)

Skien
16 ottobre 2016, ore 18:00
27ª giornata
Odd 2 – 1
referto
Haugesund Skagerak Arena (7.512 spett.)
Arbitro Hafsås (Trondheim)

Haugesund
23 ottobre 2016, ore 18:00
28ª giornata
Haugesund 2 – 1
referto
Bodø/Glimt Haugesund Stadion (4.302 spett.)
Arbitro Hobber Nilsen (Oslo)

Ålesund
30 ottobre 2016, ore 18:00
29ª giornata
Aalesund 3 – 3
referto
Haugesund Color Line Stadion (7.095 spett.)
Arbitro Lundby (Bøverbru)

Haugesund
6 novembre 2016, ore 18:00
30ª giornata
Haugesund 1 – 1
referto
Strømsgodset Haugesund Stadion (6.380 spett.)
Arbitro Steen (Bergen)

Norgesmesterskapet[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Norgesmesterskapet 2016.
Leirvik
12 aprile 2016, ore 17:00
Primo turno
Stord 1 – 8
referto
Haugesund Stord Stadion (1.250 spett.)
Arbitro Sinnes

Bergen
28 aprile 2016, ore 18:00
Secondo turno
Varegg 2 – 4
referto
Haugesund Stemmemyren Kunstgress
Arbitro Bjerk Hansen

Ulset
4 maggio 2016, ore 18:00
Terzo turno
Åsane 1 – 4
referto
Haugesund Myrdal Gress (386 spett.)
Arbitro Hobber Nilsen (Oslo)

Bodø
25 maggio 2016, ore 18:00
Quarto turno
Bodø/Glimt 3 – 3
(d.t.s.)
referto
Haugesund Aspmyra Stadion (942 spett.)
Arbitro Hobber Nilsen (Oslo)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Eliteserien 46 15 8 6 1 31 18 15 4 4 7 16 25 30 12 10 8 47 43 +4
Norgesmesterskapet - 0 0 0 0 0 0 4 3 1 0 19 7 4 3 1 0 19 7 +12
Totale - 15 8 6 1 31 18 19 7 5 7 35 32 34 15 11 8 66 50 +16

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30
Luogo T C T T C T C T C C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C
Risultato V V P P N V V P N V V N P V N V P P V V N V N N P N P V N N
Posizione 3 1 4 9 7 5 5 7 7 4 5 5 7 5 6 4 5 6 5 5 4 3 3 4 4 5 5 4 4 4

Fonte: Tippeligaen 2016, Altomfotball.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Eliteserien Norgesmesterskapet Coppe europee Altre coppe Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Abdi, L. L. Abdi 14220----14220
Agdestein, T. T. Agdestein 3010102200321210
Andreassen, T. T. Andreassen 11100211013210
Anthony, I. I. Anthony 14010401018020
Apeland, K. K. Apeland 000000000000
Bjørkkjær, S. S. Bjørkkjær 200030005000
Bråtveit, P. P. Bråtveit 23-35101-30024-3810
Fossdal, H. H. Fossdal 0-0000-0000000
Gunnarshaug, K. K. Gunnarshaug 000000000000
Hajradinović, H. H. Hajradinović 27461401031471
Haraldseid, K. K. Haraldseid 25220300028220
Hauge, A. A. Hauge 000020002000
Horneland, T. T. Horneland 000000000000
Karikari, K. K. Karikari 13200350016700
Kiss, F. F. Kiss 27671430031971
Kling, R. R. Kling 600020008000
Krygård, K. K. Krygård 000000000000
Maeland, Erik E. Mæland 18110120019310
Mensah, D. D. Mensah 402021006120
Miljeteig, R. R. Miljeteig 18310100019310
Myklebust, E. E. Myklebust 5000----5000
Myrestam, D. D. Myrestam 30100200032100
Sandvik, H. H. Sandvik 7-8003-40010-1200
Shuaibu, I. I. Shuaibu 17210330020510
Skjelde, R. R. Skjelde 000000000000
Skjerve, V. V. Skjerve 26350300029350
Stølås, A. A. Stølås 28560300031560
Tronstad, S. S. Tronstad 23230300026230
Troost-Ekong, W. W. Troost-Ekong 24350410028450
Tubić, N. N. Tubić 12031000012031

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (NO) Mark Dempsey overtar!, fkh.no. URL consultato il 23 settembre 2015 (archiviato dall'url originale il 23 settembre 2015).
  2. ^ (NO) Her er spilleplanen for Tippeligaen 2016[collegamento interrotto], fotball.no. URL consultato il 19 dicembre 2015.
  3. ^ (NO) Vår nye kaptein, fkh.no. URL consultato il 25 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 6 marzo 2016).
  4. ^ (NO) Her er kampene i 1. runde NM menn[collegamento interrotto], fotball.no. URL consultato il 5 aprile 2016.
  5. ^ (NO) Oppsett NM 2.runde[collegamento interrotto], fotball.no. URL consultato il 26 aprile 2016.
  6. ^ (NO) Her er kampene i 3. runde NM menn[collegamento interrotto], fotball.no. URL consultato il 2 maggio 2016.
  7. ^ a b (NO) Pressemelding, fkh.no. URL consultato il 15 luglio 2016 (archiviato dall'url originale il 19 luglio 2016).
  8. ^ (NO) Pressemelding: Eirik Horneland ny FKH-trener, fkh.no. URL consultato il 12 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 15 agosto 2016).
  9. ^ (NO) Hornelands første dag i ny jobb, fkh.no. URL consultato il 18 ottobre 2016 (archiviato dall'url originale il 19 ottobre 2016).
  10. ^ Acquistato nel corso del calciomercato estivo.
  11. ^ Ceduto in data 2 settembre.
  12. ^ Ceduto in data 1º settembre.
  13. ^ Rientrato dal prestito in estate.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]