Episodi di C'era una volta (prima stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Once Upon A Time logo.svg

La prima stagione della serie televisiva C'era una volta, composta da 22 episodi, è stata trasmessa negli Stati Uniti per la prima volta dall'emittente ABC dal 23 ottobre 2011 al 13 maggio 2012.[1]

In Italia la stagione è andata in onda in prima visione sul canale satellitare Fox dal 25 dicembre 2011;[2] dopo l'anteprima dell'episodio pilota, la stagione è stata trasmessa dal 17 gennaio al 19 giugno 2012.[2] In chiaro, la stagione va in onda dal 12 settembre 2012 su Rai 2, con il titolo originale Once Upon a Time, per poi essere spostata, a causa di ascolti relativamente bassi, dal 1º novembre 2012 su Rai 4.

Gli antagonisti principali sono: la Regina Cattiva e Tremotino.

Al termine di questa stagione escono dal cast principale Raphael Sbarge, Jamie Dornan ed Eion Bailey.

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 Pilot Mai più un lieto fine 23 ottobre 2011 25 dicembre 2011
2 The Thing You Love the Most La cosa che più ami 30 ottobre 2011 17 gennaio 2012
3 Snow Falls La cosa giusta da fare 6 novembre 2011 24 gennaio 2012
4 The Price of Gold Il prezzo della magia 13 novembre 2011 31 gennaio 2012
5 That Still Small Voice La voce della coscienza 27 novembre 2011 7 febbraio 2012
6 The Shepherd Il pastore 4 dicembre 2011 14 febbraio 2012
7 The Heart Is a Lonely Hunter Il cacciatore 11 dicembre 2011 21 febbraio 2012
8 Desperate Souls Anime disperate 8 gennaio 2012 28 febbraio 2012
9 True North La bussola 15 gennaio 2012 6 marzo 2012
10 7:15 A.M. 07:15 del mattino 22 gennaio 2012 13 marzo 2012
11 Fruit of the Poisonous Tree Il frutto dell'albero avvelenato 29 gennaio 2012 20 marzo 2012
12 Skin Deep Belle 12 febbraio 2012 27 marzo 2012
13 What Happened to Frederick Che cosa è successo a Frederick? 19 febbraio 2012 3 aprile 2012
14 Dreamy Sognolo 4 marzo 2012 10 aprile 2012
15 Red-Handed Mani rosso sangue 11 marzo 2012 17 aprile 2012
16 Heart of Darkness Cuore di tenebra 18 marzo 2012 24 aprile 2012
17 Hat Trick Il trucco del cappello 25 marzo 2012 8 maggio 2012
18 The Stable Boy Lo stalliere 1º aprile 2012 15 maggio 2012
19 The Return Il ritorno 22 aprile 2012 22 maggio 2012
20 The Stranger Lo sconosciuto 29 aprile 2012 29 maggio 2012
21 An Apple Red as Blood Una mela rosso sangue 6 maggio 2012 12 giugno 2012
22 A Land Without Magic Un mondo senza magia 13 maggio 2012 19 giugno 2012

Mai più un lieto fine[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Passato. Nella Foresta Incantata, nel mondo della fiabe, il Principe Azzurro salva Biancaneve, caduta vittima dell'Incantesimo del Sonno dopo aver mangiato la mela avvelenata datale dalla Regina Cattiva, con il Bacio del Vero Amore. Nel giorno delle nozze tra i due eroi, la Regina Cattiva annuncia a tutti che presto una potente maledizione toglierà loro la felicità esiliandoli in un luogo orribile dove nessuno potrà più avere il suo lieto fine. Biancaneve, preoccupata, chiede consiglio a Tremotino il Signore Oscuro, un potente e sinistro mago rinchiuso nelle segrete del suo castello: costui rivela che l'unica persona in grado di spezzare la maledizione sarà la figlia di Biancaneve e del Principe Azzurro, che tornerà una volta compiuti ventotto anni e sarà la Salvatrice che sconfiggerà la Regina Cattiva e ridarà a tutti il lieto fine. Dietro richiesta della Fata Turchina, Geppetto e Pinocchio costruiscono una teca magica che permetterà ad una sola persona di sfuggire alla maledizione; il giorno della nascita della figlia di Biancaneve e del Principe Azzurro, la maledizione si abbatte sul mondo delle fiabe e il Principe Azzurro riesce a deporre la bimba, Emma, nella teca appena in tempo prima di essere ferito a morte dagli uomini della Regina Cattiva. Biancaneve piange sul corpo dell'amato, ma, sapendo che Emma è in salvo, avverte anche la Regina Cattiva che il suo piano è destinato a fallire; la Regina Cattiva non le crede e, trionfante, assiste al compimento della maledizione.

Presente. Boston, 2011. Nel giorno del suo ventottesimo compleanno, Emma Swan, una solitaria cacciatrice di taglie e garante per la libertà vigilata, riceve la visita di un ragazzino di dieci anni di nome Henry che sostiene di essere suo figlio. Emma era effettivamente rimasta incinta da giovane, ma aveva scelto di dare il bambino in adozione, non avendo la possibilità di offrirgli una vita migliore. La donna decide di riportarlo a casa sua, in una cittadina del Maine di nome Storybrooke. Henry sostiene che tutti gli abitanti della città sono personaggi delle fiabe vittime di una maledizione che ha fatto perdere loro il ricordo delle loro vere identità: ad esempio, lo psicologo di Henry, Archie Hopper, è il Grillo Parlante, la Madre Superiora del convento locale è la Fata Turchina e la maestra Mary Margaret Blanchard è in realtà Biancaneve, pur se rimasta giovane esattamente come lo era al momento in cui è stata colpita dal sortilegio. A Storybrooke, infatti, il tempo non scorre e come risultato tutti i personaggi sono condannati a vivere in eterno la stessa giornata senza mai invecchiare né avere la possibilità di raggiungere il lieto fine. La madre adottiva di Henry è il sindaco Regina Mills, ovvero la Regina Cattiva. In seguito ad un secondo tentativo di fuga da parte di Henry, Emma inizia a temere che Regina non sia la madre che voleva per il figlio, e decide di rimanere per il momento a Storybrooke; la donna prende dunque una stanza nella pensione gestita dalla vedova "Granny" Lucas, ossia la nonna di Cappuccetto Rosso, la quale gestisce anche la locale tavola calda assieme alla nipote Ruby, cioè proprio Cappuccetto Rosso. Qui Emma ha un breve incontro anche con il signor Gold, ricco proprietario del banco di pegni della città e controparte reale del mago Tremotino, che per un istante pare riconoscerla. Con l'arrivo di Emma e la sua decisione di rimanere in città, le lancette della torre dell'orologio di Storybrooke, dapprima ferme sulle 8:15 del mattino, iniziano a muoversi, indicando che la maledizione ha cominciato ad indebolirsi.

Mary Margaret, che nel tempo libero svolge volontariato all'ospedale di Storybrooke, visita un paziente in coma, uno sconosciuto uomo senza nome: si tratta del Principe Azzurro, anche se Mary Margaret non è in grado di riconoscerlo.

La cosa che più ami[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Passato. Nel mondo delle fiabe, la Regina Cattiva ritorna al suo palazzo dopo aver lanciato la sua minaccia al matrimonio di Biancaneve e del Principe Azzurro. Suo padre e lo Specchio Magico tentano di dissuaderla, ma la Regina, accecata dall'odio, è decisa a portare a termine il suo piano e si rivolge alla strega Malefica, alla quale aveva ceduto la pergamena con la maledizione in cambio dell'Incantesimo del Sonno con cui ha tentato di eliminare Biancaneve. Malefica, temendo le conseguenze della maledizione, rifiuta e cerca di farla ragionare, ma inutilmente: la Regina Cattiva prende con la forza la pergamena, ma non riesce comunque a scagliare il sortilegio. Furiosa, la donna si rivolge a Tremotino, il creatore della maledizione, e il Signore Oscuro, in cambio della promessa di diventare un uomo ricco e potente nel nuovo mondo, le spiega che per completare l'incantesimo è necessario il cuore della persona che lei ama di più; la Regina Cattiva, allora, strappa il cuore a suo padre e finalmente lancia la maledizione. Mentre il sortilegio inizia a fare il suo corso, la Regina Cattiva si reca alla tomba del genitore e vi depone una rosa nera; sulla lapide è inciso il nome "Henry".

Presente. A Storybrooke, mentre gli abitanti iniziano a rendersi conto che il tempo ha preso a scorrere, Regina, temendo di perdere Henry, decide di sbarazzarsi di Emma. Henry associa l'identità di ogni cittadino con il corrispettivo personaggio delle fiabe grazie ad un libro di favole regalatogli da Mary Margaret: in tal modo, Emma apprende di essere nientemeno che la figlia di Biancaneve ed del Principe Azzurro. La donna, ovviamente, non crede a nulla di tutto ciò e decide di parlarne con Archie Hopper; lo psicologo, però, costretto da Regina, fa in modo che Emma venga accusata del furto dei dati di Henry e la donna viene dunque arrestata dallo sceriffo Graham Humbert, in realtà il Cacciatore. Emma esce di prigione grazie a Mary Margaret, che paga la cauzione, e si vendica di Regina rovinando il suo albero di mele. A questo punto, le due donne hanno un chiarimento: Emma ribadisce di non aver intenzione di togliere a Regina la custodia di Henry e di fingere di credere alla sua teoria sulla maledizione, rassicurando così Regina. Rimasta sola con il figlio, però, Emma confida ad Henry di aver capito che a Storybrooke qualcosa non quadra e si offre di aiutarlo a scoprire la verità. Gold visita Regina, impegnata a riparare ai danni all'albero causati da Emma, e si scopre così che è stato proprio Gold a fare in modo che Henry fosse adottato da Regina; l'uomo, però, rimane molto misterioso riguardo al passato di Emma, di cui nessuno a Storybrooke è stato in grado di scoprire nulla, e lascia intendere di ricordare la propria vera identità.

La cosa giusta da fare[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Passato. Nella Foresta Incantata, il Principe Azzurro è in viaggio assieme alla sua promessa sposa, la principessa Abigail, quando il loro convoglio viene attaccato da un ladro incappucciato che ruba al principe una borsa contenente i gioielli e l'anello di fidanzamento di Abigail. Il Principe Azzurro insegue il ladro e quando lo raggiunge scopre che si tratta di Biancaneve; la donna approfitta della sorpresa del principe per tramortirlo con una pietra e darsi alla fuga. Il Principe Azzurro non si dà per vinto e riesce a catturare Biancaneve, costringendola a confessare le ragioni del furto: Biancaneve, infatti, è ricercata dalla Regina Cattiva, che l'accusa di averle rovinato la vita. Alla domanda del principe se ciò sia vero, Biancaneve ammette di aver effettivamente fatto del male alla Regina, anche se rifiuta di rivelare di cosa si tratta. Il Principe Azzurro obbliga Biancaneve ad aiutarlo a riprendersi i gioielli e l'anello; lungo il sentiero, i due vengono attaccati dagli sgherri della Regina Cattiva e il principe protegge Biancaneve, che più tardi ripagherà il gesto salvando l'eroe dall'assalto di un branco di feroci troll su un ponte. Recuperati i gioielli, Biancaneve restituisce il maltolto al Principe Azzurro e i due si separano, ma tra loro è chiaramente scoccata una scintilla.

Presente. A Storybrooke, Mary Margaret ha appuntamento con il dottor Whale, il quale però sembra più interessato alla cameriera Ruby; tornando a casa, la donna incontra Emma, che è stata sfrattata dalla pensione della vedova Lucas dietro pressione di Regina, e le offre ospitalità a casa sua. Il giorno dopo, Henry si reca in gita assieme alla classe all'ospedale e nota che il paziente sconosciuto in coma è il Principe Azzurro; dietro insistenza del bambino, Mary Margaret legge all'uomo i racconti del libro di fiabe e quando arriva alla storia che narra l'incontro tra Biancaneve e il Principe Azzurro, il paziente ha una reazione improvvisa. Il dottor Whale non riscontra comunque alcun miglioramento; il medico, però, sta in realtà mentendo dietro ordine di Regina e più tardi telefona al sindaco per informarla che il paziente sta davvero iniziando a risvegliarsi. Il giorno dopo, il paziente scompare e viene ritrovato in stato confusionale e privo di memoria accanto ad un ponte. L'uomo viene riportato in ospedale e poco dopo Regina si presenta assieme ad una donna, Kathryn, in realtà la principessa Abigail, che sostiene di essere la moglie del paziente e che il suo vero nome è David Nolan. Mary Margaret, che ha iniziato a provare qualcosa per l'uomo, è devastata, ma Emma si rende conto che qualcosa non quadra e inizia a sospettare di Regina.

Il prezzo della magia[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Passato. Nel mondo delle fiabe, Cenerentola osserva tristemente da una finestrella il castello del principe Thomas e desidera recarsi al ballo che vi si sta celebrando. La ragazza viene visitata dalla Fata Madrina, che si offre di esaudire il suo desiderio, ma compare Tremotino, che uccide la fata per impossessarsi della sua bacchetta magica. Il Signore Oscuro propone ugualmente a Cenerentola di consentirle di andare al ballo, ma in cambio la ragazza dovrà cedergli qualcosa di molto prezioso, che però ancora non possiede. Cenerentola accetta e può così recarsi al ballo, dove conosce e s'innamora del principe Thomas. Il giorno del matrimonio, cui presenziano anche Biancaneve e il Principe Azzurro, Tremotino sopraggiunge e rivela a Cenerentola che il loro patto prevede che la ragazza gli ceda il suo primogenito. Cenerentola, che aspetta un figlio dal principe Thomas, è disperata e intende lasciare il regno, ma Thomas, Biancaneve e il Principe Azzurro, con l'aiuto della Fata Turchina, riescono ad ingannare e imprigionare il Signore Oscuro; poco dopo, però, il principe Thomas scompare misteriosamente. Cenerentola tenta di costringere Tremotino a rivelare cosa ne è stato di lui, ma il Signore Oscuro ricorda a Cenerentola che la magia ha sempre un prezzo da pagare e che rivedrà l'amato soltanto quando la ragazza avrà onorato il loro accordo.

Presente. A Storybrooke, Graham offre ad Emma un posto da vicesceriffo, ma la donna rifiuta perché non ha intenzione di stabilirsi a Storybrooke. Più tardi, Emma incontra una giovane cameriera, Ashley, ossia Cenerentola, disperata perché sola e incinta; Emma, ricordando di aver provato la stessa disperazione quando rimase incinta di Henry, la esorta a non perdersi d'animo, ed Ashley ruba un oggetto misterioso, in realtà il contratto stipulato in passato con Tremotino, dal negozio di Gold. Quest'ultimo ingaggia Emma per catturare Ashley, ora in fuga; con l'aiuto di Ruby, la donna rintraccia il fidanzato della ragazza, Sean, ovvero il principe Thomas, scoprendo che è stato il padre del giovane a costringere Sean ad abbandonare Ashley per non prendersi carico del bambino. Ashley intende lasciare Storybrooke, ma al momento di attraversare il confine entra in travaglio ed Emma e Henry riescono a trasportarla appena in tempo all'ospedale, dove la ragazza dà alla luce una bambina. A questo punto, Gold si presenta per reclamare la neonata, al che Emma stringe un accordo con lui: Gold rinuncerà alla bambina in cambio di un favore che Emma, in futuro, sarà pronta a rendergli in qualsiasi momento. Ashley può così riunirsi a Sean e iniziare una vita felice assieme alla loro bambina. Più tardi, Emma, spronata dalla vicenda di Ashley, comunica a Graham di accettare il posto da vicesceriffo; ciò che la donna non sa, però, è che Graham è anche l'amante di Regina.

La voce della coscienza[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Passato. Nella Foresta Incantata, Jiminy è un bambino che desidera essere una brava persona, ma è costretto a derubare le persone dai genitori, due disonesti burattinai. Divenuto adulto, Jiminy si rivolge a Tremotino per trovare un modo per liberarsi dal controllo dei genitori e il Signore Oscuro gli consegna una pozione che gli permetterà di tramutare la madre e il padre in oggetti; a causa di una tragica fatalità, però, la pozione viene bevuta da una coppia di brave e povere persone, che come risultato si trasformano in marionette. A peggiorare il tutto, Jiminy scopre che le persone in questione erano i genitori di un bambino che tempo addietro lo aveva aiutato esortandolo ad essere sempre buono e onesto. Desiderando disperatamente poter rimediare, Jiminy invoca l'aiuto della Fata Turchina: quest'ultima trasforma Jiminy nel Grillo Parlante, liberandolo per sempre dall'influenza dei genitori e dandogli finalmente l'opportunità di aiutare altre persone ad ascoltare la voce della propria coscienza, proprio come il bambino fece con lui. Jiminy decide di cominciare stando accanto al bambino, e si scopre che egli non è altri che Geppetto.

Presente. A Storybrooke, Henry è in seduta con Archie e tenta inutilmente di convincerlo a ricordare di essere il Grillo Parlante. Il terapista, ovviamente, non crede alle sue storie, ma lo asseconda ugualmente, ritenendo che si tratti solo di un modo per esprimere le proprie emozioni. Emma, intanto, indossa per la prima volta il distintivo di vicesceriffo e in quel momento una scossa di terremoto colpisce Storybrooke, aprendo l'accesso alle vecchie miniere. Regina tranquillizza i cittadini dichiarando la propria intenzione di distruggere le miniere, ma Henry è convinto che la donna vi nasconda qualcosa che ha a che fare con la maledizione e il mondo delle fiabe; Archie, dietro pressione di Regina, cerca di convincerlo che si tratta soltanto di fantasie ed Henry, sconvolto e arrabbiato, scappa e si dirige alle miniere per trovare le prove che ciò che sta dicendo è la verità. Archie, sentendosi in colpa per essersi piegato alle minacce di Regina, lo segue per riportarlo indietro, ma entrambi rimangono intrappolati nelle miniere a causa di un cedimento. Emma, alla guida di alcuni volontari, riesce a salvarli e Archie ingiunge Regina di non interferire mai più con il suo lavoro, altrimenti farà il possibile per farle perdere l'affidamento di Henry; Regina è furiosa, ma è costretta ad accettare. Rimasta sola, la donna getta di nascosto un pezzo di vetro in fondo alla miniera: il coccio cade sulla bara di vetro in cui, nel mondo delle fiabe, era stata deposta Biancaneve dopo essere stata colpita dall'Incantesimo del Sonno.

Nel frattempo, David Nolan è visitato sia da Mary Margaret che da Kathryn. La moglie cerca di stimolare la sua memoria in tutti i modi possibili, ma David continua a non ricordare nulla e si rivela anzi sempre più attratto da Mary Margaret; quest'ultima è a sua volta innamorata di lui, ma non vuole rovinare il matrimonio di David e Kathryn e si dimette dal volontariato, scegliendo di non incontrare mai più David.

Il pastore[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Passato. Nella Foresta Incantata, il principe James, figlio di Re George, accetta di uccidere un drago come parte di un accordo fra suo padre e Re Mida: se James riuscirà nell'impresa, Re Mida pagherà a Re George una grande quantità d'oro, necessaria per risanare le disastrose finanze del suo regno. James, però, muore tragicamente, ucciso da un troll, e Re George accetta il consiglio di Tremotino di sostituire il principe con il suo gemello, David; Re George, infatti, non poteva avere eredi e aveva stretto un patto con Tremotino, che gli aveva procurato uno dei due figli gemelli di una povera coppia. David è un semplice pastore, completamente ignaro dell'esistenza del fratello James e dell'accordo che i genitori avevano fatto con Re George, e non vuole avere nulla a che fare con tutto ciò; Tremotino, però, lo convince a prendere il posto di James in cambio della promessa di una vita agiata per la madre, Ruth. David acconsente, diventando così il Principe Azzurro, e riesce ad uccidere il drago; Re Mida, all'oscuro dell'inganno, onora dunque il pagamento dovuto a Re George e gli propone di unire i loro regni tramite il matrimonio tra David e sua figlia Abigail. David non è innamorato di Abigail e vorrebbe rifiutare, ma Re George lo costringe ad accettare dietro minaccia di uccidere Ruth. Mentre si recano al castello per le nozze, la carrozza di David e Abigail è costretta a fermarsi a causa di un tronco sul sentiero. Un ladro incappucciato osserva la scena dal ramo di un albero e si prepara ad attaccarli: si tratta di Biancaneve.

Presente. David è dimesso dall'ospedale e torna a casa con Kathryn, ma continua a sentire un forte legame con Mary Margaret, che tuttavia cerca di stargli lontana per non creare altri problemi. Ciononostante, David le propone di incontrarsi al ponte in cui si erano visti per la prima volta. Mary Margaret è titubante, ma infine ascolta il consiglio di Emma, che la sprona a seguire il suo cuore, e si reca all'appuntamento; Regina tenta di impedirlo fornendo a David, che non conosce le vie della città, indicazioni sbagliate, facendolo arrivare al negozio di Gold. David trova nel negozio un carillon che gli apparteneva nel mondo delle fiabe e Gold, rendendosi conto che l'uomo sta iniziando a ricordare, lo chiama "Azzurro", il soprannome datogli in passato da Biancaneve, e lo aiuta a raggiungere il ponte, dove Mary Margaret lo sta aspettando. David, però, le annuncia di voler restare con Kathryn perché ha cominciato a ricordare la moglie, spezzando il cuore a Mary Margaret. Emma, nel frattempo, scopre che Graham ha una relazione con Regina e realizza di non potersi perciò fidare dello sceriffo.

Il cacciatore[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Passato. Nella Foresta Incantata vive un Cacciatore, allevato dagli animali della foresta, che uccide solo per vivere. Una sera, mentre si trova in una taverna assieme al suo amato lupo, il Cacciatore viene deriso dagli avventori che minacciano di uccidere l'animale; furioso, il Cacciatore elimina in pochi istanti tutti i nemici. La Regina Cattiva osserva la scena attraverso lo Specchio Magico e, colpita dalla sua abilità, decide di ingaggiarlo per eliminare Biancaneve: la ragazza, infatti, è così benvoluta dal popolo che la regina non può ucciderla di persona per non rischiare che l'omicidio venga ricondotto a lei. Il Cacciatore accetta l'incarico in cambio della promessa da parte della Regina Cattiva di proteggere i lupi della Foresta Incantata e la donna gli ordina di portarle il cuore di Biancaneve come prova della morte della ragazza. Il Cacciatore conduce dunque Biancaneve in un bosco, ma la ragazza si rende conto che l'uomo è un sicario e cerca di fuggire; il Cacciatore riesce comunque a catturarla e Biancaneve si rassegna al suo destino, ma in cambio fa promettere al Cacciatore che consegnerà alla Regina Cattiva una lettera con la quale la ragazza le chiede perdono per tutto ciò che le ha fatto. Inaspettatamente, il Cacciatore si commuove e le permette di fuggire, dopodiché uccide un daino e ne porta il cuore alla Regina Cattiva. Quest'ultima, però, scopre l'inganno e, dopo aver bruciato la lettera di Biancaneve, strappa il cuore al Cacciatore: l'uomo non muore, ma da quel momento diviene schiavo della volontà della regina.

Presente. Emma ha scoperto la relazione segreta tra Graham e Regina: l'uomo tenta inutilmente di convincerla che non prova nulla per il sindaco e la bacia, avendo in quel momento la visione di un lupo. Lo sceriffo inizia a vedere continuamente l'animale e le visioni culminano in una sorta di sogno in cui Graham vede se stesso sul punto di uccidere una donna identica a Mary Margaret. Confuso, Graham si rende conto di aver già incontrato Mary Margaret prima di arrivare a Storybrooke e si rivolge a lei per avere chiarimenti: la donna, ovviamente, non ricorda nulla e crede che lo sceriffo sia stato influenzato dalle fantasie di Henry. Graham ne parla dunque con Henry stesso e gli descrive le sue visioni: il bambino, confrontando le sue parole con i racconti sul libro di fiabe, capisce così che lo sceriffo è in realtà il Cacciatore che la Regina Cattiva ingaggiò per uccidere Biancaneve e il lupo delle sue visioni è lo stesso animale con cui viveva nella Foresta Incantata. Graham convince una riluttante Emma ad aiutarlo a recuperare il suo cuore e, guidati dal lupo, i due giungono al mausoleo di Regina; qui, però, i due vengono scoperti da Regina, e Graham, mette fine alla storia con il sindaco. rimasta sola, Regina sbriciola il cuore di Graham proprio nel momento in cui lo sceriffo ed Emma si stanno scambiando un bacio, rivelando così di ricordare di essere la Regina Cattiva: Graham, così, muore, ma prima ringrazia Emma per avergli fatto ricordare chi era veramente.

  • Guest star: Giancarlo Esposito (Sidney Glass/Specchio Magico), Meghan Ory (Ruby Lucas/Cappuccetto Rosso).
  • Ascolti USA: telespettatori 8 920 000 – share 18-49 anni 7%[15]
  • Ascolti Italia: telespettatori 283 888[16]

Anime disperate[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Passato. Nella Foresta Incantata, Tremotino è un pover'uomo che vive con il figlio Baelfire; il ragazzo, tuttavia, sta per compiere quattordici anni e sarà dunque costretto ad arruolarsi nell'esercito per combattere nella guerra degli Orchi. Non volendo perdere il figlio, Tremotino tenta di fuggire assieme a lui, ma vengono scoperti da un drappello di soldati comandati dal generale Hordor: quest'ultimo rivela che a Baelfire che Tremotino fu arruolato a sua volta, ma si azzoppò per poter essere rimandato a casa e sua moglie, piena di vergogna, lo abbandonò; il generale umilia ancora di più Tremotino costringendolo a baciargli gli stivali, dopodiché lo abbandona nella foresta con Baelfire, promettendo di tornare entro due giorni, quando Baelfire compirà quattordici anni, per prendere il ragazzo. Un anziano mendicante di nome Zoso rivela a Tremotino che Hordor è al servizio di un duca che si serve del Signore Oscuro per costringere il popolo a offrire i giovani per il suo esercito: il duca, infatti, possiede un mistico pugnale che racchiude il potere del Signore Oscuro e permette a chiunque lo possieda di controllarlo. Tremotino, contro la volontà del figlio, riesce ad impadronirsi del pugnale e scopre che il Signore Oscuro non è altri che Zoso. Quest'ultimo provoca Tremotino affermando che, nonostante l'uomo sia ora in possesso del pugnale, il Signore Oscuro non obbedirà agli ordini di un codardo come lui, al che Tremotino, furibondo, lo uccide con il pugnale: così facendo, l'Oscurità passa a Tremotino ed egli diviene il nuovo Signore Oscuro. Forte del suo nuovo potere, Tremotino si vendica di Hordor eliminando lui e tutti i suoi uomini e salvando così Baelfire; il ragazzo, però, è terrorizzato dal padre e non lo riconosce più.

Presente. Due settimane dopo la morte di Graham, in mancanza di un sostituto, Emma si appresta a diventare il nuovo sceriffo, ma Regina annuncia che il suo posto sarà preso dal giornalista Sidney Glass, che nel mondo delle fiabe era il suo Specchio Magico. Gold, contrario alle posizioni di Regina, rivela che il sindaco ha soltanto il potere di proporre un candidato e l'elezione dello sceriffo deve avvenire da parte dell'intera comunità: Emma, con il sostegno di Gold, decide di candidarsi contro Sidney e ciò preoccupa molto Henry, che grazie al libro di fiabe sa che l'uomo è in realtà il pericoloso Tremotino. Gold, infatti, intende sfruttare Emma per mettere in discussione l'autorità di Regina: egli appicca dunque un incendio al municipio e fa in modo che Emma salvi la vita al sindaco, così da farla apparire un'eroina agli occhi dei cittadini. Emma scopre tutto e al dibattito contro Sidney rivela a tutta la città la disonestà di Gold: così facendo, però, la donna dà prova di grande integrità morale e si guadagna la stima della comunità, venendo così eletta all'unanimità. Emma, confusa, affronta Gold e quest'ultimo le spiega che le cose sono andate esattamente come lui si aspettava perché i cittadini temono lui molto più di quanto temano Regina e hanno scelto lei perché, svelando l'inganno, ha saputo tenergli testa: l'uomo le ricorda inoltre che, ora che Emma è il nuovo sceriffo, la donna è in debito con lui di un altro favore, lasciando intendere che presto tornerà a riscuotere quanto gli è dovuto.

La bussola[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Passato. Nella Foresta Incantata, i fratelli Hänsel e Gretel vivono assieme al padre, un povero taglialegna, che ha donato loro una bussola incantata che permetterà loro di ritrovarsi sempre, qualsiasi cosa accada. Un giorno, mentre accompagnano il genitore in un bosco per aiutarlo con il lavoro, l'uomo scompare; i due ragazzi, disperati, s'imbattono nella Regina Cattiva, che si offre di aiutarli a ritrovare il padre se loro recupereranno per lei un misterioso sacchetto nero dalla casa di dolci della Strega Cieca. Hänsel e Gretel riescono nell'impresa e portano alla Regina Cattiva il sacchetto, che si scopre contenere la mela avvelenata destinata a Biancaneve. La Regina Cattiva offre ai ragazzi di rimanere a vivere al castello con lei, ma i fratelli rifiutano, preferendo riunirsi al padre, e la Regina Cattiva, delusa, li esilia in un bosco dove rimarranno sperduti per sempre. Il padre di Hänsel e Gretel, in realtà, è prigioniero della Regina Cattiva: alla domanda di quest'ultima sul perché i ragazzi abbiano rifiutato il lusso e il potere che lei aveva offerto, il taglialegna risponde che una vera famiglia non potrà mai essere separata ed è convinto che prima o poi riuscirà a riunirsi ai suoi figli.

Presente. Mentre si trova in un negozio, Henry viene ingannato dalla compagna di scuola Ava, che insieme al fratello Nicholas sfrutta il ragazzo per rubare una grande quantità di dolci; scoperti dal proprietario, i due fratelli vengono presi in custodia da Emma. La donna, però, non ha cuore di arrestarli e decide di riportarli a casa, scoprendo così che Ava e Nicholas sono orfani e vivono da soli in totale povertà. Regina dispone per il trasferimento dei ragazzi a Boston, dove verranno separati e destinati a famiglie affidatarie; Henry convince Emma a ritrovare il padre dei due ragazzi, che lui sa trovarsi da qualche parte in città perché ha capito che Ava e Nicholas sono in realtà Hänsel e Gretel e nessun personaggio delle fiabe può lasciare Storybrooke. Ava possiede la bussola lasciatale dal padre ed Emma scopre che essa proviene dal negozio di Gold, da cui era stata acquistata da Michael Tillman, meccanico di Storybrooke; Michael è infatti il padre dei due ragazzi, ma non crede di essere in grado di prendersi cura dei figli e rifiuta di aver a che fare con loro. Emma, a questo punto, non ha altra scelta che obbedire agli ordini di Regina e portare Ava e Nicholas a Boston; arrivati al confine, però, la donna inscena un guasto alla macchina e chiama il carro attrezzi di Michael, il quale, alla vista dei figli, cede all'affetto per loro e accetta finalmente di tenerli con sé. Henry, toccato dall'esperienza con Ava e Nicholas, chiede ad Emma chi fosse suo padre: Emma gli rivela che l'uomo era un pompiere e morì per salvare una famiglia da un edificio in fiamme, ma più tardi la donna confida a Mary Margaret di avergli mentito perché la verità sarebbe troppo dolorosa per Henry. Emma espone inoltre all'amica la teoria di Henry secondo cui Mary Margaret sarebbe in realtà Biancaneve ed Emma sua figlia; Mary Margaret trova la cosa molto divertente, ma alla vista della copertina da neonato di Emma ha una strana reazione.

Quella sera, Emma ed Henry si stanno godendo del tempo assieme quando s'imbattono in uno straniero in motocicletta che chiede loro indicazioni per un albergo dove passare la notte. Henry rimane allibito: nessuno sconosciuto, infatti, è mai entrato a Storybrooke prima d'ora.

07:15 del mattino[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Passato. Il Principe Azzurro sta per sposarsi con Abigail; Biancaneve, con il cuore a pezzi, vorrebbe dimenticarsi di lui e Cappuccetto Rosso le consiglia di rivolgersi a Tremotino, che le offre una pozione che le cancellerà la memoria in cambio di una ciocca dei suoi capelli. Il Signore Oscuro avvisa Biancaneve che, poiché la ragazza sta soffrendo a causa del Vero Amore, la cura per il suo dolore non potrà che essere estrema, ma Biancaneve è irremovibile. Il Principe Azzurro, da parte sua, è ancora innamorato di Biancaneve, nonostante Re George gli ingiunga di dimenticarla, e le manda un messaggio in cui la prega di incontrarlo. Biancaneve riceve il messaggio appena prima di bere la pozione e si reca di nascosto al palazzo, ma viene catturata dalle guardie di Re George e rinchiusa nelle segrete, dove fa la conoscenza di Brontolo, un nano imprigionato con la falsa accusa di aver rubato un diamante. I due vengono liberati da Svicolo, un nano amico di Brontolo; Svicolo, però, viene ucciso dalle guardie e Brontolo riesce a fuggire grazie a Biancaneve, che si sacrifica facendosi catturare per permettergli di salvarsi. Dietro minaccia di Re George, Biancaneve è costretta ad abbandonare il Principe Azzurro e i due si dicono addio. Tornata nella foresta, Biancaneve si ricongiunge con Brontolo, che le offre ospitalità nella propria casa che condivide con altri sei amici nani; Biancaneve accetta e beve la pozione di Tremotino, dimenticandosi del Principe Azzurro.

Presente. Henry stringe amicizia con lo straniero nonostante Emma e Regina siano entrambe molto sospettose verso di lui; interrogato da Emma, il misterioso uomo afferma di essere uno scrittore in cerca d'ispirazione. Nel frattempo, Mary Margaret non riesce a reprimere i propri sentimenti per David e ogni mattina alle 7:15 in punto si presenta alla tavola calda di Granny perché è l'orario in cui David passa a prendere il caffè prima di andare al lavoro. L'uomo ha trovato un impiego presso un rifugio per animali; un giorno, Mary Margaret trova una colomba ferita e il veterinario del centro le consiglia di liberarla nel bosco non appena passerà il suo stormo. Mary Margaret si reca a liberare la colomba proprio mentre una tempesta si abbatte su Storybrooke, rischiando di precipitare in un dirupo; fortunatamente, David, che l'aveva seguita, riesce a salvarla, e i due ammettono finalmente di provare qualcosa l'una per l'altro. Mary Margaret, però, in parte per non rovinare il suo matrimonio con Kathryn e in parte dietro minaccia di Regina, decide di dimenticarlo e la mattina seguente si reca alla tavola calda alle 7:45 per non incontrare David, senza sapere che l'amato ha avuto la stessa idea; i due, quindi, si incontrano e, realizzando che il loro sentimento è troppo forte per poter essere negato, si baciano appassionatamente. Tutto ciò mentre Regina, incupita, li osserva in lontananza.

Il frutto dell'albero avvelenato[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Passato. Nella Foresta Incantata, Re Leopold, padre di Biancaneve, trova una lampada magica contenente un Genio che gli concede tre desideri. Re Leopold, avendo già tutto, usa il primo desiderio per liberare il Genio dalla lampada, dopodiché usa il secondo per offrire a lui il terzo ed ultimo desiderio. Al castello, il Genio conosce e s'innamora, ricambiato, della Regina Cattiva, che ha compreso essere molto sola e trascurata dal marito: come pegno d'amore, il Genio dona alla regina uno specchio che consente alla donna di vederla come lui la vede, ossia come la più bella del reame. Re Leopold scopre che la moglie ha un amante e incarica il Genio di scoprirne l'identità; i due decidono dunque di eliminare Re Leopold e con la complicità del principe Henry, padre della Regina Cattiva, il Genio uccide il re infilando alcune vipere nel suo letto. A questo punto, però, la Regina Cattiva rivela al Genio di averlo ingannato, usandolo per uccidere Re Leopold e impadronirsi del trono senza destare sospetti: le vipere, infatti, provengono da Agrabah, paese natale del Genio, e pertanto sarà lui soltanto ad essere accusato dell'assassinio del re. Il Genio, troppo infatuato per riuscire ad accettare la realtà, decide di usare il desiderio donatogli da Re Leopold ed esprime la volontà di restare per sempre al fianco della Regina Cattiva, trasformandosi così nello Specchio Magico.

Presente. Regina ordina l'abbattimento del parco giochi di Storybrooke, diventato inagibile dopo la tempesta; Henry, che vi aveva nascosto il libro di favole, corre a recuperarlo, ma scopre che è sparito. Nel frattempo, Sidney avvicina Emma e le rivela di aver perso il lavoro a causa di Regina e di volersi vendicare dimostrando alla città che il sindaco ha acquistato un terreno per uso personale utilizzando il denaro pubblico. Emma decide di aiutare Sidney, ma si scopre che Regina aveva comprato il terreno per realizzarvi un nuovo parco giochi; Emma fa così una pessima figura davanti all'intero consiglio comunale e Regina l'avverte che se proverà a metterle ancora i bastoni tra le ruote, farà emettere un'ordinanza restrittiva per impedirle di vedere Henry. Emma è devastata, ma ciò che non sa è che Sidney, in realtà, lavora ancora per Regina e si finge suo alleato in modo da riferire in anticipo al sindaco tutte le sue mosse. Henry, intanto, sospetta che Regina abbia preso il libro di favole, ma il volume è in realtà finito in mano allo straniero con la motocicletta.

Belle[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Passato. La guerra degli Orchi continua a flagellare i reami della Foresta Incantata. Nelle terre governate da Sir Maurice le cose volgono rapidamente al peggio e Tremotino offre all'uomo il proprio aiuto se sua figlia Belle, in cambio, accetterà di mettersi al servizio del Signore Oscuro: la ragazza, contro il volere del padre, accetta per la salvezza di tutti. Al castello, con il passare del tempo, tra Belle e Tremotino nasce un'inaspettata simpatia che si rafforza quando il Signore Oscuro, in un momento di profonda emozione, inizia a raccontarle ciò che accadde al figlio Baelfire; il racconto viene interrotto da Sir Gaston, promesso sposo di Belle, giunto al castello per riportare la ragazza a casa, e Tremotino trasforma l'uomo in una rosa. Belle gli rivela di non amare Sir Gaston e di desiderare una vita di avventure; Tremotino, allora, la manda in paese a comprare della paglia promettendole di raccontarle il resto della storia al suo ritorno, così da metterla alla prova lasciandole la libertà di andarsene, se lo desidera. Sulla strada, Belle incontra la Regina Cattiva, che le rivela che con il Bacio del Vero Amore potrà liberare Tremotino dall'Oscurità; Belle, dunque, bacia Tremotino, ma quest'ultimo non vuole perdere i suoi poteri e respinge la magia del bacio. Furioso, il Signore Oscuro accusa Belle di aver cospirato con la Regina Cattiva per privarlo del suo potere e imprigiona la ragazza nelle segrete del castello, ma una volta calmatosi la libera e la invita ad andarsene. Belle, affranta, accusa Tremotino di essere un codardo perché non vuole ammettere i suoi sentimenti per lei e lo avverte che prima o poi si pentirà di aver preferito il potere all'amore, dopodiché lascia per sempre il castello. Un mese dopo la partenza di Belle, la Regina Cattiva visita Tremotino. Il Signore Oscuro è trionfante perché il piano della strega è fallito, ma la Regina Cattiva lo informa di non aver nulla a che fare con le azioni di Belle: anche se è vero che è stata lei ad averla incoraggiata, il Bacio del Vero Amore stava funzionando e ciò significa che i sentimenti di Belle per lui erano reali, così come l'amore di Tremotino per lei. La Regina Cattiva gli riferisce inoltre il destino di Belle dopo la sua partenza: la ragazza è ritornata a casa, ma è stata bandita per il suo legame con Tremotino e la scomparsa di Sir Gaston e Sir Maurice l'ha rinchiusa in una torre, dove Belle si è infine tolta la vita. Tremotino, sconvolto, piange la perdita dell'amata su una tazza sbeccata che Belle aveva accidentalmente fatto cadere e decide di conservare per sempre l'oggetto come simbolo del loro amore.

Presente. A Storybrooke, nel giorno di San Valentino, mentre David e Mary Margaret fanno i conti con i loro sentimenti, il signor Gold sequestra il furgone del fiorista Moe French, ovvero Sir Maurice, in riscossione di un debito. Poco dopo, qualcuno ruba in casa di Gold e la refurtiva viene trovata proprio a casa di Moe, che ha commesso il furto come ritorsione per il sequestro del furgone. Gold, però, si accorge che manca qualcosa e rapisce e tortura Moe per farsi restituire l'oggetto in questione; Emma, così, è costretta ad arrestarli entrambi. Regina ottiene da Emma un colloquio con Gold in cambio di mezz'ora di tempo con Henry: il sindaco gli rivela di aver orchestrato lei stessa il furto e di essere in possesso dell'oggetto mancante. In cambio della sua restituzione, Regina chiede a Gold il suo vero nome: l'uomo rivela di chiamarsi Tremotino e si rivolge a Regina con il suo titolo regale, confermando che entrambi ricordano le rispettive vere identità. Regina, a questo punto, consegna a Gold l'oggetto, che si rivela essere la tazza sbeccata, dopodiché si reca in ospedale a visitare una paziente internata nell'area riservata ai malati mentali: si tratta di Belle, viva e vegeta, tenuta prigioniera da Regina.

Che cosa è successo a Frederick?[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Passato. Nella Foresta Incantata, il Principe Azzurro ha rifiutato di sposare la principessa Abigail ed è ora in fuga da Re George; a sorpresa, Abigail stessa lo aiuta a mettersi in salvo e gli rivela di non desiderare neanche lei un matrimonio d'interesse con qualcuno che non ama. Abigail, infatti, è innamorata di un giovane di nome Frederick, involontariamente trasformato in una statua d'oro da Re Mida, e vorrebbe riportarlo alla normalità con le acque incantate del lago Nostos, in grado di risanare qualunque ferita o malattia. Il lago, però, è protetto da una sirena che seduce le sue vittime per poi annegarle e nessuno che si sia recato al lago ha mai fatto ritorno. Il Principe Azzurro, rifiutato da Biancaneve, che ha bevuto la pozione della memoria datale da Tremotino, decide allora di aiutare Abigail: se avrà successo, Abigail e Frederick avranno il loro lieto fine, mentre se fallirà, morirà nell'impresa e smetterà di soffrire. Il Principe Azzurro riesce ad uccidere la sirena, trasformatasi in Biancaneve per irretirlo, e porta l'acqua ad Abigail, che può così riportare in vita Frederick. I due innamorati, così, si riuniscono e il Principe Azzurro, ritrovata la speranza, decide di ritrovare Biancaneve. L'eroe s'imbatte in Cappuccetto Rosso, che gli rivela che Biancaneve fu in realtà costretta ad abbandonarlo da Re George; più determinato che mai, il principe parte alla ricerca dell'amata.

Presente. A Storybrooke, Kathryn annuncia a David di volersi trasferire a Boston per studiare legge; David, dapprima combattuto, sceglie infine di restare a Storybrooke con Mary Margaret e lascia la moglie, senza però riuscire a confessarle di averla tradita. Regina, allora, mostra a Kathryn le prove fotografiche della tresca tra David e Mary Margaret e Kathryn, furiosa, insulta pubblicamente Mary Margaret, rovinando la sua reputazione agli occhi dell'intera città; umiliata e consapevole di essere responsabile dell'accaduto, Mary Margaret decide di lasciare David. Kathryn, da parte sua, dopo una lunga riflessione realizza di non amare David e che la cosa migliore è permettere al marito di vivere liberamente la sua storia d'amore con Mary Margaret, così decide di partire per Boston da sola, lasciando a David una lettera in cui lo perdona per il tradimento e gli augura ogni bene; Regina, però, ruba la lettera prima che David possa leggerla. Kathryn parte dunque per Boston, ignara che, proprio come sostiene Henry, nessun personaggio delle fiabe può lasciare Storybrooke: l'automobile di Kathryn viene ritrovata distrutta al confine della città dall'insegnante di ginnastica di Storybrooke, che è in realtà proprio Frederick, ma della donna non vi è alcuna traccia.

Nel frattempo, lo straniero, il cui nome è August Wayne Booth, modifica di nascosto il libro di favole di Henry, aggiungendovi alcune pagine, dopodiché dà appuntamento ad Emma presso un vecchio pozzo nel bosco. August afferma che l'acqua del pozzo è magica ed è in grado di restituire le cose perdute; Emma, ovviamente, non gli crede, ma lo asseconda comunque e beve una tazza di acqua del pozzo. Qualche ora dopo, Emma ritrova nella propria macchina il libro di favole mentre August la osserva di nascosto.

Sognolo[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Passato. Nella Foresta Incantata, l'apprendista fata Nova è incaricata di trasportare la polvere di fata attraverso i regni e sogna di diventare una brava Fata Madrina. Un giorno, mentre compie il suo giro, un pizzico di polvere di fata cade accidentalmente su un uovo di nano, che così si schiude prima del tempo. I nani sono creature che non s'innamorano, non sognano e non hanno aspettative e il loro unico compito è estrarre la polvere di fata dalle miniere della Foresta Incantata; il nano nato dall'uovo fatato, però, appare molto diverso dai suoi fratelli ed il piccone incantato che gli viene assegnato gli conferisce perciò il nome Sognolo. Un anno dopo, Nova si presenta alle miniere per raccogliere la polvere di fata e Sognolo, che ricorda di averla sognata mentre si trovava ancora nell'uovo, la riconosce immediatamente, rimanendone folgorato; il nano, però, non capisce cosa gli stia accadendo e soltanto grazie Belle, incontrata per caso in una taverna, capisce di essere innamorato di Nova. Belle lo incoraggia a coltivare il sentimento per Nova e scopre che la fata lo ricambia; tuttavia, Nova viene costretta a lasciare Sognolo dalla Fata Turchina, che le spiega che se sceglierà di amare il nano dovrà rinunciare per sempre alle ali e quindi alla possibilità di diventare una Fata Madrina. Sognolo, con il cuore a pezzi, riprende così il lavoro in miniera e inizia a spaccare la roccia con una tale rabbia che il suo piccone si spezza. Al nano viene dunque dato un nuovo piccone e sull'asta appare il suo nuovo nome, Brontolo.

Presente. Emma indaga sulla scomparsa di Kathryn e il primo sospettato è inevitabilmente David. Regina, con l'aiuto di Sidney, fa in modo di far giungere ad Emma alcune registrazioni che provano che David è stato in effetti l'ultima persona a parlare con Kathryn, ed Emma non ha altra scelta che interrogarlo. Nel frattempo, in città si celebra la giornata dei minatori e la congregazione delle suore di Storybrooke organizza come ogni anno una vendita di candele per raccogliere i fondi necessari a pagare l'affitto del loro convento al signor Gold. Mary Margaret, per ravvedersi agli occhi dei concittadini, collabora alla vendita e offre allo scorbutico ubriacone Leroy, che in realtà è Brontolo, di unirsi a lei; Leroy, che si è invaghito di sorella Astrid, ossia la fata Nova, accetta, ma sfortunatamente Mary Margaret e Leroy risultano essere le persone più odiate della città e nessuno vuole comprare le candele da loro. Le suore rischiano perciò di perdere il convento e Leroy decide di vendere la sua barca a Gold in cambio di una proroga, ma invano. Leroy, allora, con l'aiuto di Mary Margaret sabota la centrale elettrica di Storybrooke e così facendo costringe i cittadini ad acquistare le candele, salvando il convento e diventando un eroe agli occhi di Astrid. Mentre si allontana, Mary Margaret nota che la sua candela si è spenta, ma Granny Lucas gliela riaccende usando la propria: è il segno che gli abitanti di Storybrooke hanno apprezzato l'altruismo di Mary Margaret e l'hanno nuovamente accettata fra loro.

Mani rosso sangue[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Passato. Cappuccetto Rosso vive con la nonna in un piccolo villaggio nella Foresta Incantata ed è innamorata di Peter, un giovane artigiano. Il villaggio è funestato da un pericoloso lupo che preda le greggi dei pastori e gli abitanti organizzano una battuta di caccia per scovarlo e ucciderlo; Cappuccetto Rosso vorrebbe unirsi a loro, ma la nonna le ordina di restare in casa e di continuare ad indossare il suo mantello, il cui colore rosso, a suo dire, spaventa il lupo. Il giorno dopo, Cappuccetto Rosso s'imbatte in Biancaneve, in fuga dalla Regina Cattiva, e le offre ospitalità. Le due ragazze stringono amicizia e decidono di mettersi in cerca del lupo; Cappuccetto Rosso, che possiede un'insolita abilità nel seguire le tracce, scopre le orme della bestia, ma queste, stranamente, portano proprio a casa sua e ad un certo punto divengono umane. Ricordando che l'ultima persona ad essere stata lì è Peter, Cappuccetto Rosso e Biancaneve deducono che la bestia sia proprio lui. Cappuccetto Rosso informa dunque Peter, che accetta di farsi incatenare per non fare del male a nessuno, ma la ragazza lo rassicura che gli starà accanto per tutta la notte. La mattina dopo, la nonna scopre che Biancaneve si è travestita con il mantello di Cappuccetto Rosso per coprire la fuga dell'amica: l'anziana donna, sconvolta e piena di orrore, le rivela allora che il lupo è la stessa Cappuccetto Rosso, vittima di una maledizione che grava sulla loro famiglia da generazioni, e il mantello serve a controllare le sue trasformazioni. Le due rintracciano quindi Cappuccetto Rosso grazie al fiuto della nonna, a sua volta colpita dalla maledizione ma divenuta incapace di trasformarsi a causa dell'età, ma è troppo tardi: Cappuccetto Rosso si è già trasformata e ha ucciso e divorato Peter. Biancaneve le getta addosso il mantello, facendola tornare umana, e la ragazza è sconvolta quando scopre quello che ha fatto; i cacciatori, però, sono sulle sue tracce e Biancaneve e Cappuccetto Rosso sono costrette a fuggire.

Presente. Emma rilascia David in mancanza di prove che lo colleghino alla scomparsa di Kathryn; l'uomo, però, si comporta ora in maniera molto strana e continua a ripetere che deve trovare la moglie a tutti i costi, preoccupando molto Mary Margaret. Nel frattempo, Ruby, stanca della vita grigia che è costretta a condurre, lascia la tavola calda della nonna e, dietro consiglio di Henry, accetta un posto come assistente di Emma. Ruby, che senza averne alcuna coscienza ha conservato il proprio fiuto, si rivela inaspettatamente utile e aiuta a ritrovare David, smarrito nei boschi e in grave stato confusionale; accanto a lui, inoltre, Ruby trova un cofanetto contenente un cuore, appartenente a Kathryn, su cui sono impresse alcune impronte digitali. Turbata dalla macabra scoperta, Ruby decide di tornare al suo vecchio lavoro alla tavola calda e si riappacifica con la nonna. Il ritrovamento del cuore sconvolge tutti, ma la cosa davvero inquietante è un'altra: Emma, infatti, scopre che le impronte su di esso appartengono a Mary Margaret.

Cuore di tenebra[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Passato. Biancaneve ha bevuto la pozione della memoria datale da Tremotino ed è riuscita a dimenticare il Principe Azzurro, ma è anche molto cambiata, diventando fredda e rabbiosa. Brontolo e il Grillo Parlante le spiegano che è stato il filtro che ha bevuto a renderla così e la ragazza, per tutta risposta, decide di uccidere la Regina Cattiva, che considera la vera responsabile di tutti i suoi mali. Accompagnata da Brontolo, Biancaneve si reca da Tremotino per avere un aiuto e il Signore Oscuro le consegna un arco incantato. Nel frattempo, il Principe Azzurro è ancora in fuga assieme a Cappuccetto Rosso e arriva al castello di Tremotino, che lo mette al corrente dei piani di Biancaneve e gli rivela dove potrà trovarla in cambio del suo mantello. Il Principe Azzurro cerca dunque di riportare Biancaneve alla normalità con il Bacio del Vero Amore, che tuttavia non funziona perché la ragazza, oltre al ricordo dell'amato, ha perduto anche se stessa. Riuscito a liberarsi grazie all'aiuto del Grillo Parlante, il Principe Azzurro si frappone fra Biancaneve e la Regina Cattiva proprio nel momento in cui la ragazza scocca la freccia, venendo colpito alla spalla; l'eroismo del principe risveglia il buon cuore di Biancaneve e, grazie ad un nuovo bacio, la ragazza ritrova finalmente la memoria. I due innamorati, così, si riuniscono, ma in quel momento sopraggiungono i soldati di Re George, che catturano il Principe Azzurro. Nel frattempo, Tremotino mette un pelo prelevato dal collo del mantello del principe in una bottiglia contenente la ciocca di capelli che Biancaneve gli aveva dato in cambio della pozione della memoria ed etichetta il tutto scrivendovi sopra: "Vero Amore".

Presente. Mary Margaret è accusata dell'omicidio di Kathryn Nolan e le prove contro di lei appaiono schiaccianti; Emma, però, è convinta che l'amica sia stata incastrata. Henry è assolutamente certo che la vera colpevole sia Regina, che secondo la sua teoria ha un movente perché, essendo la Regina Cattiva, odia Biancaneve; August, però, gli spiega che il solo modo per convincere Emma a credergli è darle una dimostrazione concreta e troverà il modo per riuscirci nel libro di favole. Henry, allora, si mette in cerca di prove e trova il mazzo di chiavi di Regina che apre tutte le porte di tutte le abitazioni di Storybrooke, e che lei ha effettivamente usato per introdursi in casa Nolan e rubare la lettera che Kathryn aveva lasciato a David; nonostante una delle chiavi apra la porta dell'appartamento di Mary Margaret, Emma è comunque costretta ad arrestare l'amica perché il test del DNA ha confermato che il cuore appartiene a Kathryn. Gold propone a Mary Margaret di difenderla al processo e la donna accetta nonostante Emma, ormai fin troppo abituata ai pericolosi accordi dell'uomo, le consigli di non fidarsi di lui. Nel frattempo, David, nel tentativo di ritrovare la memoria, si sottopone ad alcune sedute di ipnosi da parte di Archie e ha delle visioni molto confuse di se stesso che cerca di convincere Mary Margaret a non uccidere qualcuno; si tratta in realtà del momento in cui David, nella Foresta Incantata e nei panni del Principe Azzurro, tentò d'impedire a Biancaneve di eliminare la Regina Cattiva, ma David crede che le visioni si riferiscano all'omicidio di Kathryn. David si reca dunque a parlare con Mary Margaret e le chiede se è stata lei ad uccidere Kathryn; Mary Margaret, ferita dalle sue accuse, non risponde e gli ingiunge di andarsene, e poco dopo la donna trova la chiave della sua cella sotto alla branda. Emma, determinata a fare il possibile per aiutare l'amica e consapevole dell'inimicizia tra Gold e Regina, chiede a Gold di aiutarla a trovare le prove della colpevolezza del sindaco. L'episodio si chiude mostrando la cella di Mary Margaret, aperta e vuota.

  • Guest star: Lee Arenberg (Leroy/Brontolo), Meghan Ory (Ruby Lucas/Cappuccetto Rosso).
  • Ascolti USA: telespettatori 8 697 000 – share 18-49 anni 8%[33]
  • Ascolti Italia: telespettatori 265 477[34]

Il trucco del cappello[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Passato. Nella Foresta Incantata, il Cappellaio Matto vive in condizioni di estrema povertà, ma non rinuncia all'idea di poter dare un futuro migliore alla figlia, Grace. La Regina Cattiva si offre di avverare il suo desiderio in cambio di un favore; l'uomo, inizialmente, rifiuta perché l'ultimo lavoro che ha svolto per la Regina gli è costato la vita della moglie e non vuole che Grace ora perda anche lui, ma la Regina Cattiva, con uno stratagemma e sfruttando lo Specchio Magico, lo induce ad accettare. La Regina Cattiva vuole che il Cappellaio Matto l'aiuti a riprendersi qualcosa che le è stata rubata dalla Regina di Cuori, sovrana del Paese delle Meraviglie: l'uomo, infatti, possiede un cappello incantato che consente di aprire portali tra i mondi, ma avverte anche la Regina che il numero di persone che vi entreranno deve corrispondere a quello di coloro che ne usciranno. La Regina Cattiva, però, era già al corrente di ciò e inganna il Cappellaio Matto: il suo obiettivo, infatti, era salvare suo padre, il principe Henry, rimpicciolito e imprigionato dentro uno scrigno, ed essendovi ora tre persone, il cappello può riportarne indietro soltanto due. Il Cappellaio Matto si rende conto troppo tardi dell'imbroglio ed è così condannato a rimanere nel Paese delle Meraviglie mentre la Regina Cattiva e il principe Henry fanno ritorno nella Foresta Incantata. Il Cappellaio Matto viene dunque catturato dalla Regina di Cuori, che lo fa decapitare; l'uomo rimane comunque in vita, ma se vorrà salvarsi e tornare da Grace, dovrà fabbricare un nuovo cappello magico. Il Cappellaio Matto viene dunque rinchiuso in una stanza e inizia a fabbricare un cappello dietro l'altro senza sosta, ma senza alcun successo.

Presente. La fuga di Mary Margaret viene scoperta; Emma ha soltanto poche ore per trovarla prima che l'udienza per l'omicidio di Kathryn abbia luogo, altrimenti Mary Margaret verrà condannata senza possibilità di appello. Mentre è alla ricerca dell'amica nei boschi, Emma s'imbatte in uno strano individuo di nome Jefferson che si offre di aiutarla a trovare Mary Margaret; l'uomo, però, stordisce e cattura Emma, portandola a casa propria. Liberatasi, Emma trova in una stanza Mary Margaret, ma Jefferson le impedisce di liberarla e le dà uno strano ultimatum: se vorrà che Mary Margaret si salvi, Emma dovrà fabbricare per lui un cappello magico che gli permetta di tornare nel mondo delle fiabe assieme a sua figlia, Grace, che a Storybrooke si chiama Paige e vive felicemente con una nuova famiglia. Jefferson, infatti, è il Cappellaio Matto e a differenza degli altri cittadini ricorda perfettamente la propria vera identità: la maledizione, nel suo caso, consiste nell'essere costretto a guardare la figlia vivere una vita felice senza di lui. Emma, ovviamente, non crede a nulla di tutto ciò, ma accetta comunque di fabbricare il cappello per Jefferson, salvo poi colpirlo e liberare Mary Margaret; nella colluttazione che segue, Jefferson sparisce all'interno del cappello realizzato da Emma, che dunque era davvero magico. Ora è tutto finito, e Mary Margaret accetta di tornare in cella di propria volontà ed affrontare il processo assieme ad Emma, che promette di starle accanto come una vera famiglia. Emma, infatti, si è resa conto che nel racconto di Jefferson c'era qualcosa di vero ed ha perciò iniziato a credere nella maledizione e nella possibilità che Mary Margaret sia davvero sua madre. Più tardi, Regina scopre che Mary Margaret è tornata e, furiosa, affronta Gold, che per tutta risposta afferma che Emma Swan si sta rivelando una risorsa molto più utile di quanto immaginassero: sono stati infatti proprio loro ad orchestrare l'evasione di Mary Margaret e il suo rapimento da parte di Jefferson, anche se è evidente che alla fine le cose sono andate soltanto come voleva Gold. Nel frattempo, Emma, decisa a scoprire quanto di vero ci fosse nella storia di Jefferson, si fa mostrare da Henry il libro di favole: al suo interno trova un'illustrazione che mostra Jefferson assieme a Paige.

  • Guest star: Giancarlo Esposito (Sidney Glass/Specchio Magico), Tony Perez (principe Henry), Sebastian Stan (Jefferson/il Cappellaio Matto).
  • Ascolti USA: telespettatori 8 825 000 – share 18-49 anni 8%[35]
  • Ascolti Italia: telespettatori 252 943[36]

Lo stalliere[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Passato. Nella Foresta Incantata, una giovane e ancora innocente Regina trascorre i pomeriggi a cavallo sotto lo sguardo benevolo del padre, il principe Henry, ed è segretamente innamorata dello stalliere, Daniel. Quest'ultimo vorrebbe poter vivere liberamente il proprio amore con Regina, che però rifiuta per timore della madre, Cora, una potente e malvagia strega ossessionata dal prestigio che intende sistemare la figlia con un nobile. Un giorno, Regina salva una giovanissima Biancaneve da un cavallo imbizzarrito e il padre della bambina, Re Leopold, colpito dal coraggioso gesto, chiede Regina in sposa. Regina, allora, progetta una fuga d'amore con Daniel, ma viene sorpresa da Biancaneve: Regina le spiega il grande potere del vero amore e la prega di mantenere il segreto. Cora, però, riesce ugualmente a farsi dire la verità dall'ingenua bambina e uccide Daniel strappandogli il cuore dal petto e sbriciolandolo sotto gli occhi di Regina. Quest'ultima, inorridita, chiede alla madre il perché di tanta crudeltà e Cora le spiega di averlo fatto per lei, perché l'amore è una debolezza. Regina, così, è costretta a sposare Re Leopold, ma giura a se stessa che un giorno si vendicherà di Biancaneve per aver causato la morte del suo vero amore: è il primo passo che porterà Regina a diventare la Regina Cattiva.

Presente. A Storybrooke, una settimana prima della scomparsa di Kathryn Nolan, Gold e Regina pianificano il crimine in modo da accusare Mary Margaret: Gold, che sa cosa accade agli abitanti che cercano di lasciare la città, propone a Regina di inscenare l'incidente al confine in cambio del suo aiuto per far cadere l'accusa di aggressione ai danni di Moe French. Una settimana dopo, Mary Margaret, ancora in cella, continua a proclamarsi innocente. Emma, che sospetta di Regina, con l'aiuto di August s'introduce nel garage del sindaco e trova una pala a cui manca un pezzo: la parte mancante combacia alla perfezione con un frammento da loro rinvenuto nel bosco, non lontano da dove era stato seppellito il cuore di Kathryn. Il giorno dopo, Emma si presenta da Regina con un mandato di perquisizione, ma si scopre che la pala è sparita e la donna capisce che il responsabile è Sidney: il giornalista, infatti, era l'unico, oltre ad Emma ed August, a sapere della pala ed è in combutta con Regina sin dall'inizio. Ormai incapace di dimostrare l'innocenza di Mary Margaret, Emma non può far altro che stare a guardare mentre l'amica viene condotta al processo da Regina e dal procuratore distrettuale Albert Spencer, in realtà Re George. Più tardi, Emma, che inizialmente dubitava di August, s'incontra con lui e si scusa, ammettendo di essersi fidata delle persone sbagliate; in quel momento vengono interrotti da una terrorizzata Ruby, che ha appena trovato in un vicolo Kathryn Nolan viva e vegeta.

Il ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Passato. Nella Foresta Incantata, Baelfire è preoccupato perché Tremotino, ora Signore Oscuro, sta abusando sempre di più della sua magia. Il ragazzo ha la conferma definitiva che Tremotino è stato ormai corrotto dal potere quando scopre che il padre ha ucciso la loro governante, che aveva scoperto per caso che l'unica debolezza del Signore Oscuro è il suo pugnale, nonostante la povera donna fosse muta e quindi incapace di svelare il segreto. Baelfire chiede aiuto alla Fata Turchina, che gli dona un fagiolo magico che permetterà al ragazzo di portare il padre in un mondo privo di magia, dove Tremotino perderà i suoi poteri e sarà finalmente libero dall'Oscurità; la fata avvisa però Baelfire che il fagiolo è l'ultimo esistente nella Foresta Incantata e quindi sarà possibile aprire il portale una volta soltanto. Tremotino, inizialmente, acconsente, ma all'ultimo istante si tira indietro, lasciando che Baelfire attraversi da solo il portale: ha infatti scelto il potere anziché il figlio. Tremotino si pente immediatamente di ciò che ha fatto e invoca la Fata Turchina, che tuttavia non può fare altro che spiegargli che, non essendovi più fagioli magici, Baelfire è perduto per sempre, ma gli ricorda anche che la colpa di quanto accaduto è soltanto sua. Tremotino, allora, crea un sortilegio abbastanza potente da condurlo nel mondo senza magia: si tratta della maledizione con cui la Regina Cattiva darà vita a Storybrooke.

Presente. In seguito al ritrovamento di Kathryn Nolan, Mary Margaret viene rilasciata, ma è rimasta molto ferita dalle accuse di David e non vuole vederlo nonostante lui si scusi più volte per non averle creduto. August, intanto, inizia a soffrire di strani dolori ad una gamba; preso dal panico, l'uomo s'introduce con l'aiuto di Henry nel negozio di Gold per cercare qualcosa che possa aiutarlo. Gold scopre comunque August e inizia a sospettare che il misterioso scrittore non sia altri che Baelfire, ma quando scopre nella stanza di August un disegno che ritrae il pugnale del Signore Oscuro decide di non incontrarlo per timore che August voglia ucciderlo; alla fine, però, Gold capisce che l'unico modo per scoprire la verità è affrontare August direttamente. Lo scrittore ammette di essere Baelfire e Gold lo conduce al luogo in cui ha nascosto il pugnale, offrendogli la possibilità di distruggerlo; August cerca di usare il pugnale per controllarlo, ma fallisce. Gold, amareggiato, capisce che l'uomo non può essere suo figlio perché Baelfire sapeva che nel mondo reale la magia non funziona e costringe August a dire la verità: l'uomo è effettivamente un personaggio delle fiabe ed è in cerca di una cura per la sua malattia. August sperava di riuscirci aiutando Emma ad infrangere la maledizione, ma quando si è reso conto che il tempo a sua disposizione stava scadendo, ha tentato il tutto per tutto cercando di sfruttare il potere del Signore Oscuro. Gold, irato, vorrebbe ucciderlo, ma infine sceglie di lasciarlo in vita perché consapevole che la sua presenza potrebbe tornargli utile.

Il giorno dopo, Regina si presenta alla stazione dello sceriffo con Sidney e quest'ultimo confessa di essere stato lui a rapire Kathryn: la sua intenzione era fingere di ritrovarla qualche tempo dopo per diventare un eroe agli occhi della comunità e ottenere il suo vecchio posto al giornale. Emma, però, capisce che Sidney sta in realtà coprendo Regina, la quale sta sfruttando l'infatuazione dell'uomo per lei; la donna prende dunque da parte Regina e le giura che farà il possibile per toglierle la custodia di Henry.

Lo sconosciuto[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Passato. Nella Foresta Incantata, Pinocchio salva il padre Geppetto dallo stomaco della Balena; la Fata Turchina lo premia trasformandolo in un bambino vero, ma gli rammenta anche che dovrà mantenersi sempre "coraggioso, impavido e altruista", altrimenti ritornerà ad essere un burattino di legno. Tempo dopo, la maledizione della Regina Cattiva sta per abbattersi sul mondo delle fiabe e la Fata Turchina si presenta a Geppetto per chiedergli di costruire una teca incantata che permetterà alla Salvatrice di scampare alla maledizione. La teca dovrà essere in grado di contenere due persone, in modo da poter trasportare Biancaneve, ancora incinta, e il Principe Azzurro, ma Geppetto accetta l'incarico solo a patto che anche Pinocchio possa salvarsi dal sortilegio; nonostante le proteste del Grillo Parlante, la Fata Turchina è perciò costretta a mentire ai reali e riferisce che la teca potrà trasportare soltanto una persona: il giorno della maledizione, Geppetto fa dunque entrare di nascosto Pinocchio nella teca e gli fa promettere di vegliare sulla piccola Emma e di rivelarle tutta la verità quando sarà il momento. Arrivati nel mondo reale, Pinocchio ed Emma vengono affidati ad un orfanotrofio; un giorno, però, Pinocchio viene meno al proprio impegno e abbandona la neonata Emma per fuggire assieme ad altri ragazzi.

Presente. A Storybrooke, Henry scopre che qualcuno ha aggiunto al libro di fiabe la favola di Pinocchio, lasciandola però incompleta e priva del finale. Emma è determinata ad ottenere la custodia del figlio ed August, per aiutarla, decide di rivolgersi a Gold; improvvisamente, però, i dolori alla gamba riprendono e August scopre inorridito che l'arto è diventato di legno. August, allora, porta Emma nel luogo in cui sono arrivati dal mondo delle fiabe. Emma sa di essere stata trovata da un bambino e August le rivela di essere proprio lui quel bambino, rivelandole particolari che nessun altro può conoscere ed esortandola a credere nella magia: August, infatti, è in realtà Pinocchio e si sta ritrasformando in un burattino come punizione per aver abbandonato Emma tanti anni prima. La trasformazione è iniziata nel momento in cui Emma è arrivata a Storybrooke e il solo modo che August ha per salvarsi è portare a termine la sua missione e aiutarla a credere nella magia, così da darle il potere necessario a spezzare la maledizione. Emma, ovviamente, non crede ad una sola parola e il suo rifiuto le impedisce di vedere la gamba di legno di August. Regina si rende conto che il cerchio attorno a lei inizia a chiudersi e tenta di sedurre David per cercare di distruggere il suo amore con Mary Margaret, ma inutilmente; Henry, inoltre, l'avvisa che sa che lei è la Regina Cattiva e le ricorda che il bene, alla fine, trionfa sempre. Gold rifiuta ad Emma il proprio aiuto legale per l'affidamento di Henry e la donna decide di fuggire con il figlio da Storybrooke. Nel frattempo, August, ormai rassegnato al proprio destino, rintraccia Geppetto, che a Storybrooke è l'artigiano Marco, e si offre di fargli da assistente, così da poter passare gli ultimi giorni che gli restano con il padre.

Una mela rosso sangue[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Passato. Il Principe Azzurro, catturato dai soldati di Re George dopo essere riuscito a restituire la memoria a Biancaneve, viene condannato alla ghigliottina per aver mandato a monte le nozze con la principessa Abigail; la Regina Cattiva, però, ferma l'esecuzione e ottiene da Re George di poter torturare personalmente il principe in cambio delle ricchezze di Re Mida. Il Principe Azzurro viene dunque rinchiuso nel castello della regina e scopre che la strega intende eliminare Biancaneve con una mela avvelenata. Biancaneve, ignara di tutto, con l'aiuto dei Sette Nani, di Cappuccetto Rosso e di alcune fate, s'introduce nel castello di Re George per liberare l'amato, ma trova soltanto uno specchio, attraverso cui la Regina Cattiva le propone d'incontrarsi nel luogo in cui si conobbero tanti anni prima. La Regina Cattiva conduce Biancaneve alla tomba di Daniel, accusandola di averne causato la morte, e le consegna la mela avvelenata, imponendole un ricatto: se Biancaneve non mangerà la mela, la Regina Cattiva farà giustiziare il Principe Azzurro. Biancaneve sceglie di sacrificarsi e addenta il frutto: l'eroina crolla a terra e la mela rotola lontano, cadendo in un portale e finendo tra le mani di Jefferson, a Storybrooke.

Presente. A Storybrooke, Regina ha un incubo in cui la maledizione è stata infranta ed Emma Swan la uccide con la spada del Principe Azzurro; più tardi, la donna si accorge che il suo albero di mele sta morendo e Gold la informa che ciò significa che la maledizione si sta indebolendo sempre di più. Presa dal panico, Regina restituisce a Jefferson il suo cappello magico e gli promette di riunirlo a Paige in cambio del suo aiuto per sbarazzarsi di Emma; l'uomo accetta e, sfruttando l'anello che Daniel aveva donato a Regina, che contiene un po' del potere del Vero Amore, i due riescono a ridare magia al cappello, aprendo per pochi istanti un portale da cui sbuca la mela avvelenata morsa da Biancaneve. Soddisfatta, Regina prepara una torta utilizzando la mela, progettando di infliggere ad Emma l'Incantesimo del Sonno: non può infatti limitarsi ad uccidere la rivale perché così facendo, secondo quanto afferma Gold, la maledizione si spezzerebbe. Emma ed Henry stanno per partire per Boston e Regina, con il pretesto di voler fare ammenda per tutti i problemi che hanno avuto, le fa avere il dolce. Henry si rende immediatamente conto del tranello, ma Emma ancora non crede del tutto alla maledizione; Henry, allora, in un disperato tentativo di farle trovare la fede nella magia, addenta il dolce e perde i sensi.

Un mondo senza magia[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Passato. Il Principe Azzurro riesce a scappare dal palazzo della Regina Cattiva con l'aiuto del Cacciatore, ma finisce in una foresta infinita da cui si può uscire soltanto con la magia. Tremotino incanta l'anello della madre del principe con una magia che gli permetterà di trovare Biancaneve, nel frattempo caduta vittima dell'Incantesimo del Sonno dopo aver mangiato la mela avvelenata; in cambio, il Principe Azzurro dovrà recarsi al castello di Malefica per mettere al sicuro una pozione del Vero Amore, contenuta in un uovo d'oro, infilandola "nel ventre della bestia". Il principe si scontra dunque con Malefica, che si trasforma in un drago: l'eroe capisce che la bestia di cui parlava Tremotino è proprio lei e senza esitare scaglia l'uovo tra le fauci del mostro. Come promesso, Tremotino consegna l'anello al Principe Azzurro e l'eroe può così trovare e salvare Biancaneve con il Bacio del Vero Amore. Di nuovo riuniti, i due innamorati promettono di riprendersi il regno, ora nelle mani della Regina Cattiva e di Re George.

Presente. Henry viene ricoverato d'urgenza all'ospedale, dove il dottor Whale segue personalmente il suo caso. Posta di fronte al fatto che non esiste una spiegazione logica dell'accaduto, Emma finalmente crede alla maledizione e affronta Regina; quest'ultima, sconvolta per aver involontariamente fatto del male al figlio, propone di unire le forze per salvare Henry. Gold rivela che Henry è stato colpito dallo stesso incantesimo che addormentò Biancaneve e perciò soltanto il potere del Vero Amore potrà salvarlo; l'uomo consegna dunque ad Emma la spada del Principe Azzurro e la incarica di uccidere Malefica, rinchiusa in forma di drago nelle miniere di Storybrooke, per recuperare dal suo stomaco la pozione del Vero Amore. Emma riesce nell'impresa, ma Gold intende usare la pozione per i propri scopi e se ne appropria, causando così la morte di Henry. Emma, con il cuore a pezzi, dà un bacio sulla fronte del figlio: poiché il legame tra madre e figlio è una forma di Vero Amore ed Emma ora crede alla magia, Henry torna in vita e la maledizione di Storybrooke è finalmente infranta, consentendo a tutti gli abitanti di ritrovare la memoria e a David e Mary Margaret di riabbracciarsi. Gold, intanto, versa la pozione del Vero Amore nel pozzo nel bosco e in tal modo riesce a portare la magia a Storybrooke, riacquistando i propri poteri; Regina, costretta a nascondersi per evitare la furia dei cittadini, percepisce l'accaduto e sorride tra sé, fiduciosa che presto potrà contare sulla sua magia. Tornato al negozio, Gold rimane scioccato nel trovare Belle, viva e vegeta, liberata da Jefferson durante il trambusto; la ragazza gli spiega di essere stata tenuta prigioniera da Regina per tutta la durata della maledizione e Gold, furioso, medita vendetta.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Robert Seidman, ABC Announces Fall Series Premiere Dates: Late Starts for 'Once Upon a Time,' 'Man Up', TV by the Numbers, 27 giugno 2011. URL consultato il 22 maggio 2012.
  2. ^ a b Paolino, C'era una volta, il primo episodio in anteprima a Natale su Fox, TV Blog, 24 dicembre 2011. URL consultato il 22 maggio 2012.
  3. ^ (EN) Bill Gorman, Sunday Final Ratings: 'Once Upon A Time' Adjusted Up + Final Ratings For World Series Game 4 & Saints/Colts, TV by the Numbers, 24 ottobre 2011. URL consultato il 12 gennaio 2012.
  4. ^ Gianluca Camilleri, ASCOLTI SATELLITE DI DOMENICA 25 DICEMBRE 2011: IL DUPLICE PASSAGGIO DI UN NATALE PER DUE SUPERA I 900.000 SPETTATORI. CANALI CINEMA AL 5.6% IN PT, Davide Maggio, 26 dicembre 2011. URL consultato il 12 gennaio 2012.
  5. ^ (EN) Robert Seidman, Sunday Final Ratings: 'Cleveland Show' Adjusted Up; 'Pan Am' Adjusted Down + Unscrambled CBS Shows & 'Sunday Night Football', TV by the Numbers, 1º novembre 2011. URL consultato il 13 gennaio 2012.
  6. ^ Gianluca Camilleri, ASCOLTI SATELLITE DI MARTEDI 17 GENNAIO 2012: OTTIMO DEBUTTO PER C’ERA UNA VOLTA (340.000 – 430.000 SPETTATORI), Davide Maggio, 18 gennaio 2012. URL consultato il 19 gennaio 2012.
  7. ^ (EN) Robert Seidman, Sunday Final Ratings: 'Once Upon a Time,' 'Family Guy' Adjusted Up; 'Pan Am' Down + CBS & 'Sunday Night Football', TV by the Numbers, 8 novembre 2011. URL consultato il 19 gennaio 2012.
  8. ^ Marco Bosatra, ASCOLTI SATELLITE DI MARTEDI 24 GENNAIO 2012: C’ERA UNA VOLTA CRESCE A 461.000 TELESPETTATORI, PERMANENZA AL 67%, Davide Maggio, 25 gennaio 2012. URL consultato il 26 febbraio 2012.
  9. ^ (EN) Bill Gorman, Sunday Final Ratings: 'The Simpsons,' '60 Minutes' Adjusted Down + Final CBS & 'Sunday Night Football' Ratings, TV by the Numbers, 15 novembre 2011. URL consultato il 26 febbraio 2012.
  10. ^ Marco Bosatra, ASCOLTI SATELLITE DI MARTEDI 31 GENNAIO 2012: BENE C’ERA UNA VOLTA (390.000 SPETTATORI), BODY OF PROOF (380.000) E CASTLE (322.000), Davide Maggio, 1º febbraio 2012. URL consultato il 26 febbraio 2012.
  11. ^ (EN) Robert Seidman, Sunday Final Ratings: Big Adjustment Up for 'Amazing Race'; No Adjustment for 'Once Upon a Time' + Steelers-Chiefs, TV by the Numbers, 29 novembre 2011. URL consultato il 26 febbraio 2012.
  12. ^ Redazione, ASCOLTI SATELLITE DI MARTEDI 7 FEBBRAIO 2012: VALLANZASCA SI FERMA A 460.000 SPETTATORI. BENE CASTLE (393.000) E C’ERA UNA VOLTA (325.000), Davide Maggio, 8 febbraio 2012. URL consultato il 26 febbraio 2012.
  13. ^ (EN) Bill Gorman, Sunday Final Ratings: 'Once Upon A Time,' 'Housewives,' 'Family Guy' Adjusted Up; 'Pan Am,' 'CSI: Miami,' '60 Minutes' Adjusted Down, TV by the Numbers, 6 dicembre 2011. URL consultato il 26 febbraio 2012.
  14. ^ Gianluca Camilleri, ASCOLTI SATELLITE DI MARTEDI 14 FEBBRAIO 2012: IN 565.000 PER LA SERATA DI CHAMPIONS LEAGUE. FLOP DI MONTI A SKY TG24, Davide Maggio, 15 febbraio 2012. URL consultato il 26 febbraio 2012.
  15. ^ (EN) Robert Seidman, Sunday Final Ratings: No Adjustments for 'Once Upon A Time' + Giants/Cowboys & Unscrambled CBS, TV by the Numbers, 13 dicembre 2012. URL consultato il 26 febbraio 2012.
  16. ^ Gianluca Camilleri, ASCOLTI SATELLITE DI MAREDI 21 FEBBRAIO 2012: NAPOLI-CHELSEA MEGLIO SU MEDIASET PREMIUM (5.53%) CHE SU SKY (5.46%), Davide Maggio, 22 febbraio 2012. URL consultato il 26 febbraio 2012.
  17. ^ (EN) Robert Seidman, Sunday Final Ratings: 'Cleveland,' 'Family Guy,' 'American Dad' Adjusted Up + Unscrambled 'The Good Wife,' 'CSI: Miami' & '60 Minutes', TV by the Numbers, 10 gennaio 2012. URL consultato il 27 febbraio 2012.
  18. ^ Gianluca Camilleri, ASCOLTI SATELLITE DI MARTEDI 28 FEBBRAIO 2012: IN 335.000 PER ‘UNA VITA TRANQUILLA’, RECORD PER ‘CONCORDIA: IO C’ERO’, Davide Maggio, 28 febbraio 2012. URL consultato il 1º marzo 2012.
  19. ^ (EN) Bill Gorman, Sunday Final Ratings: 'The Good Wife' Adjusted Up; 'Pan Am' Adjusted Down + Giants/Packers, Unscrambled Fox, TV by the Numbers, 18 gennaio 2012. URL consultato il 27 febbraio 2012.
  20. ^ Gianluca Camilleri, ASCOLTI SATELLITE DI MARTEDI 6 MARZO 2012: ARSENAL-MILAN FA ‘SOFFRIRE’ BEN 1,2MLN DI TIFOSI (4.1%), Davide Maggio, 7 marzo 2012. URL consultato il 6 aprile 2012.
  21. ^ (EN) Robert Seidman, Sunday Final Ratings: 'Undercover Boss' Adjusted Up; 'Pan Am' Adusted Down + Giants/49ers, TV by the Numbers, 24 gennaio 2012. URL consultato il 27 febbraio 2012.
  22. ^ Marco Bosatra, ASCOLTI SATELLITE DI MARTEDI 13 MARZO 2012: QUASI 1.7MLN (5.7%) PER INTER-MARSIGLIA. C’ERA UNA VOLTA A QUOTA 308.000 SPETTATORI, Davide Maggio, 14 marzo 2012. URL consultato il 6 aprile 2012.
  23. ^ (EN) Bill Gorman, Sunday Final Ratings: 'Once Upon A Time,' 'Family Guy,' 'CSI: Miami' Adjusted Up; NFL 'Pro Bowl' Down vs. Last Seaso, TV by the Numbers, 31 gennaio 2012. URL consultato il 27 febbraio 2012.
  24. ^ Gianluca Camilleri, ASCOLTI SATELLITE DI MARTEDI 20 MARZO 2012: NONOSTANTE IL BUON ESORDIO DI TOUCH (468.000 SPETTATORI), I CANALI SKY SI FERMANO AL 5.6% IN PRIME TIME, Davide Maggio, 21 marzo 2012. URL consultato il 6 aprile 2012.
  25. ^ (EN) Bill Gorman, Sunday Final Ratings: 'Napoleon Dynamite,' 'American Dad' Adjusted Up; '60 Minutes' Adjusted Down + 'Grammy Awards' Finals, TV by the Numbers, 14 febbraio 2012. URL consultato il 27 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2012).
  26. ^ Gianluca Camilleri, ASCOLTI SATELLITE DI MARTEDI 27 MARZO 2012: TOUCH CRESCE A 508.000 SPETTATORI, Davide Maggio, 28 marzo 2012. URL consultato il 6 aprile 2012.
  27. ^ (EN) Sara Bibel, Sunday Final Ratings: 'Once Upon a Time,' 'Family Guy' Adjusted Up + Unscrambled CBS, TV by the Numbers, 22 febbraio 2012. URL consultato il 27 febbraio 2012.
  28. ^ Gianluca Camilleri, ASCOLTI SATELLITE DI MARTEDI 3 APRILE 2012: BARCELLONA-MILAN OTTIENE 4MLN DI SPETTATORI TRA SKY (2,5MLN – 8.6%) E MEDIASET PREMIUM (1,5MLN – 5.35%), Davide Maggio, 4 aprile 2012. URL consultato il 6 aprile 2012.
  29. ^ (EN) Sara Bibel, Sunday Final Ratings: 'The Good Wife,' 'CSI Miami' Adjusted Up; 'Cleveland' Adjusted Down, TV by the Numbers, 6 marzo 2012. URL consultato il 6 aprile 2012.
  30. ^ Gianluca Camilleri, ASCOLTI SATELLITE DI MARTEDI 10 APRILE 2012: BENE CHIEVO-MILAN (1,7MLN – 5.63%), TOUCH IN PICCHIATA A 253.000, Davide Maggio, 11 aprile 2012. URL consultato l'11 aprile 2012.
  31. ^ (EN) Amanda Kondolojy, Sunday Final Ratings: '60 Minutes', 'America's Funniest Home Videos', 'Once Upon a Time', 'The Amazing Race' & 'Desperate Housewives' Adjusted Up, TV by the Numbers, 13 marzo 2012. URL consultato il 6 aprile 2012.
  32. ^ Gianluca Camilleri, ASCOLTI SATELLITE DI MARTEDI 17 APRILE 2012: BENE LA SEMIFINALE DI CHAMPIONS BAYERN MONACO – REAL MADRID (1,1MLN – 3.72%), Davide Maggio, 18 aprile 2012. URL consultato il 20 aprile 2012.
  33. ^ (EN) Sara Bibel, Sunday Final Ratings: 'Harry's Law' Adjusted Down to Series Lows; 'Desperate Housewives' Adjusted Up + Unscrambled CBS, TV by the Numbers, 20 marzo 2012. URL consultato il 6 aprile 2012.
  34. ^ Gianluca Camilleri, ASCOLTI SATELLITE DI MARTEDI 24 APRILE 2012: BARCELLONA-CHELSEA (1,4MLN – 4.96%) FA RECORD PER UN MATCH DI CHAMPIONS SENZA ITALIANE. TOUCH CALA ANCORA (222.000), Davide Maggio, 25 aprile 2012. URL consultato il 30 aprile 2012.
  35. ^ (EN) Amanda Kondolojy, Sunday Final Ratings: 'Once Upon a Time' Adjusted Up, 'GCB' Adjusted Down + Final CBS Numbers, TV by the Numbers, 27 marzo 2012. URL consultato il 6 aprile 2012.
  36. ^ Gianluca Camilleri, ASCOLTI SATELLITE DI MARTEDI 8 MAGGIO 2012: CON APPENA 253.000 SPETTATORI C’ERA UNA VOLTA È IL PROGRAMMA PIU’ VISTO, Davide Maggio, 9 maggio 2012. URL consultato il 10 maggio 2012.
  37. ^ (EN) Sara Bibel, Sunday Final Ratings:'Once Upon A Time,' 'Bob's Burgers,' '60 Minutes' Adjusted Up, TV by the Numbers, 3 aprile 2012. URL consultato il 6 aprile 2012.
  38. ^ Gianluca Camilleri, ASCOLTI SATELLITE DI MARTEDI 15 MAGGIO 2012: BENE IL TEEN MOVIE BEASTLY (406.000 SPETTATORI), TOUCH CROLLA A 184.000, Davide Maggio, 16 maggio 2012. URL consultato il 16 maggio 2012.
  39. ^ (EN) Amanda Kondolojy, Sunday Final Ratings:'Once', '60 Minutes', 'Amazing Race', 'Good Wife', & 'Celebrity Apprentice' all Adjusted Up, TV by the Numbers, 24 aprile 2012. URL consultato il 30 aprile 2012.
  40. ^ Gianluca Camilleri, ASCOLTI SATELLITE DI MARTEDI 22 MAGGIO 2012: C’ERA UNA VOLTA CRESCE A 326.000 SPETTATORI E FA MEGLIO DI CASTLE (293.000) E TOUCH (193.000), Davide Maggio, 23 maggio 2012. URL consultato il 24 maggio 2012.
  41. ^ (EN) Sara Bibel, Sunday Final Ratings: 'Once Upon a Time,' 'Amazing Race,' 'Celebrity Apprentice,' 'Cleveland' Adjusted Up; 'Harry's Law,' 'GCB' Adjusted Down, TV by the Numbers, 1º maggio 2012. URL consultato il 2 maggio 2012.
  42. ^ Gianluca Camilleri, ASCOLTI SATELLITE DI MARTEDI 29 MAGGIO 2012: 275MILA SPETTATORI PER L'EDIZIONE DELLE 19 DI SKY TG24, Davide Maggio, 30 maggio 2012. URL consultato il 30 maggio 2012.
  43. ^ (EN) Amanda Kondolojy, Sunday Final Ratings: 'Simpsons', 'Amazing Race' Finale, 'Harry's Law' Adjusted Up; 'Desperate Housewives', 'NYC 22' Adjusted Down, TV by the Numbers, 8 maggio 2012. URL consultato l'8 maggio 2012.
  44. ^ Gianluca Camilleri, ASCOLTI SATELLITE DI MARTEDI 12 GIUGNO 2012: BASTANO 281.000 SPETTATORI A CASTLE PER VINCERE LA SERATA. CANALI SKY FERMI AL 6.4%, Davide Maggio, 13 giugno 2012. URL consultato il 13 giugno 2012.
  45. ^ (EN) Sara Bibel, Sunday Final Ratings: 'Once Upon A Time', 'Family Guy', 'Survivor' Adjusted Up; 'Survivor: Reunion', 'Dateline' Adjusted Down, TV by the Numbers, 15 maggio 2012. URL consultato il 16 maggio 2012.
  46. ^ Gianluca Camilleri, ASCOLTI SATELLITE DI MARTEDI 19 GIUGNO 2012: C’ERA UNA VOLTA (266.000 SPETTATORI) MEGLIO DI CASTLE (247.000), Davide Maggio, 20 giugno 2012. URL consultato il 20 giugno 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione