Campitello Matese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campitello Matese
frazione
Campitello Matese – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Molise-Stemma.svg Molise
Provincia Provincia di Campobasso-Stemma.png Campobasso
Comune San Massimo (Italia)-Stemma.png San Massimo (Italia)
Territorio
Coordinate 41°27′48″N 14°23′39″E / 41.463333°N 14.394167°E41.463333; 14.394167 (Campitello Matese)Coordinate: 41°27′48″N 14°23′39″E / 41.463333°N 14.394167°E41.463333; 14.394167 (Campitello Matese)
Altitudine 1 450 m s.l.m.
Abitanti
Altre informazioni
Cod. postale 86027
Prefisso 0874
Fuso orario UTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Campitello Matese
Campitello Matese
Sito istituzionale

Campitello Matese è una frazione del comune di San Massimo (provincia di Campobasso) ed è un rinomato centro di sport invernali dell'Italia centro-meridionale.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il pianoro è situato nell'Appennino sannita, all'interno del Massiccio del Matese, a 1450 m s.l.m., ed alle sue spalle si erge il monte Miletto (2050 m s.l.m. nel comune di Roccamandolfi), la cima più alta del massiccio mentre altri importanti montagne sono il Monte Croce e La Gallinola. Una caratteristica importante di Campitello Matese è la sua Piana: le montagne si chiudono infatti intorno ad una grande vallata piana, che in occasione della primavera diventa un lago.

Sempre in primavera si possono vedere i caratteristici fiori bucaneve che decorano con la loro naturale bellezza le montagne. Il gruppo montuoso fa parte del Matese, zona carsica, che ha bellissimi boschi, grotte, panorami, fossili ed altro ancora. Vengono esercitate diverse discipline sportive su queste montagne, dallo sci al mountain bike, all'arrampicata sulle rocce, fino al parapendio.

Il 20 dicembre 2014 è stata installata la nuova stazione meteorologica di Campitello Matese, integrata con una webcam HD, posizionate nel pianoro, che fanno parte della rete Meteo Isernia[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Campitello Matese fino agli anni sessanta aveva un solo stabile: il Rifugio Iezza (oggi diventato un albergo-ristorante-pizzeria) dove i pastori alloggiavano. D'estate si saliva per far pascolare le greggi. In quegli anni già le prime comitive cominciavano a salire per sciare e per passarci le ferie per via dell'aria buona che vi si respirava. Negli anni settanta ci fu il boom che portò alla realizzazione di molte delle strutture ancor oggi presenti, tra le quali anche la nuova strada che parte da San Massimo, invece di quella vecchia che partiva da Bojano. Sempre in quegli anni venne progettata la stazione sciistica.

Stazione Sciistica[modifica | modifica wikitesto]

Turisticamente Campitello Matese è tra le più grandi ed apprezzate località sciistiche del centro-sud Italia. Comodamente raggiungibile con una larga e scorrevole strada, nel villaggio sono presenti 6 hotels diversi dei quali attrezzati per il wellness con piscine calde e beauty farm, diversi residences, numerosi ristoranti e locali commerciali, attività per il noleggio di attrezzature sciistiche e sportive e 4 scuole sci con maestri abilitati.

La stazione sciistica può contare su circa 40 km di piste per lo sci alpino, con 4 seggiovie e 2 sciovie ed 1 tappeto trasportatore. Dal 2016 in funzione anche la nuova seggiovia Capodacqua. Le piste: 2 azzurre per principianti, 8 piste rosse di media difficoltà, 3 piste nere per gli sciatori più esperti. 3 piste sono omologate dalla Federazione Internazionale Sci per gare internazionali. 3 anelli di varia difficoltà per lo sci di fondo vengono battuti nel pianoro a valle degli impianti di risalita. Quando le condizioni di innevamento lo consentono è anche attivo uno snow park e data la peculiarità delle discese da monte, la località è molto apprezzata anche per i fuoripista. La stazione è inoltre dotata di un moderno impianto di innevamento artificiale che serve le principali piste, sia in quota che a valle. Dalla vetta di Colle del Caprio, raggiungibile sia in escursioni a piedi che comodamente in seggiovia, è visibile un ampio panorama e nei giorni limpidi è facile vedere non solo il Vesuvio e il Mar Tirreno, ma anche l'Adriatico e la sagoma del Tavoliere pugliese.

La situazione di piste ed impianti e la condizione di innevamento delle piste è monitorabile attraverso la rete di webcam del gestore della stazione, Funive Molise S.p.a. informazioni che sono accessibili dal sito MoliseSki

Ciclismo[modifica | modifica wikitesto]

Campitello Matese è una località nota agli appassionati di ciclismo per essere stata diverse volte sede di arrivo di tappa del Giro d'Italia: la prima nel 1969, l'ultima nel 2015. Le caratteristiche dell'ascesa da San Massimo a Campitello (13,5 km di lunghezza per 850 m di dislivello, pendenza media del 6,4%) ne fanno uno degli arrivi in salita più impegnativi degli Appennini.

Tappe del Giro d'Italia con arrivo a Campitello Matese
Anno Tappa Partenza km Vincitore di tappa Maglia rosa
1969 10ª Potenza 254 Italia Carlo Chiappano Belgio Eddy Merckx
1982 12ª Cava de' Tirreni 171 Francia Bernard Hinault Francia Bernard Hinault
1983 Vasto 145 Spagna Alberto Fernández Italia Silvano Contini
1988 Santa Maria Capua Vetere 137 Italia Franco Chioccioli Italia Massimo Podenzana
1994 Montesilvano 204 Russia Evgenij Berzin Russia Evgenij Berzin
2002 11ª Benevento 140 Italia Gilberto Simoni Germania Jens Heppner
2015 Fiuggi 186 Spagna Beñat Intxausti Spagna Alberto Contador

Nel 1982 e nel 1994 il vincitore di tappa risultò anche vincitore del Giro d'Italia. Nel 2002 Simoni, il giorno dopo aver vinto la tappa, fu escluso dalla corsa per doping.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • ^