2. Fußball-Bundesliga 2000-2001

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
2. Fußball-Bundesliga 2000-2001
Competizione 2. Fußball-Bundesliga
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 27ª
Organizzatore DFB
Date dall'11 agosto 2000
al 20 maggio 2001
Luogo Germania Germania
Partecipanti 18
Risultati
Vincitore Norimberga
Promozioni Norimberga
Borussia M'gladbach
St. Pauli
Retrocessioni Osnabrück
Ulma
Kickers Stoccarda
Chemnitz
Statistiche
Miglior marcatore Camerun Olivier Djappa, Polonia Artur Wichniarek (18)
Incontri disputati 306
Gol segnati 887 (2,9 per incontro)
Pubblico 3 218 861
(10 519 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1999-2000 2001-2002 Right arrow.svg

La 2. Fußball-Bundesliga 2000-2001 è stata la 27a edizione della seconda divisione tedesca di calcio. La manifestazione ha avuto inizio l'11 agosto 2006 ed è terminata il 20 maggio 2007.

Al campionato hanno partecipato diciotto squadre: le undici piazzate fra il quarto e il quattordicesimo posto nella stagione 1999-2000, cui si segnala la revoca della licenza per problemi finanziari del Tennis Borussia Berlino che, nonostante abbia concluso il campionato al tredicesimo posto, è stato successivamente retrocesso all'ultimo per delibera della DFB; le tre retrocesse dalla Bundesliga (la massima serie del campionato tedesco di calcio) e le quattro promosse dalla Regionalliga (la terza serie del campionato). La formula del torneo prevedeva che si disputassero diciassette incontri di andata e ritorno all'italiana, per un totale di trentaquattro giornate.

Al termine della manifestazione, le prime tre squadre piazzatesi in classifica, Norimberga, Borussia Mönchengladbach e St. Pauli, hanno conseguito la promozione nella Bundesliga 2001-2002. Il Norimberga, quale primatista, è stato nominato campione del torneo. Le ultime quattro squadre, Osnabrück, Ulma, Kickers Stoccarda e Chemnitz hanno subito la retrocessione nella Regionalliga.

Capicannonieri del torneo sono stati Olivier Djappa del Reutlingen e Artur Wichniarek dell'Arminia Bielefeld con diciotto reti ciascuno.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Delle diciotto squadre che ne hanno preso parte, le sette nuove squadre rispetto all'edizione precedente sono state le tre retrocesse dalla Bundesliga, ovvero Ulma, Arminia Bielefeld e MSV Duisburg che hanno preso il posto delle promosse Colonia, Bochum ed Energie Cottbus; le quattro promosse dalla Regionalliga, provenienti dai gironi Nord, West/Südwest e Süd ovvero, rispettivamente, Osnabrück, Saarbrücken e Reutlingen, più la vincitrice dei playoff, LR Ahlen. Queste ultime società hanno rimpiazzato le retrocesse Fortuna Colonia, Kickers Offenbach, Karlsruhe e Tennis Borussia Berlino.

Club Città Stadio Stagione 1999-2000
Alemannia Aquisgrana Aquisgrana Tivoli 8° nella 2. Bundesliga
Arminia Bielefeld Bielefeld Alm-Stadion Retrocesso dalla Bundesliga
Borussia M'gladbach Mönchengladbach Bökelbergstadion 5° nella 2. Bundesliga
Chemnitz Chemnitz Stadion an der Gellertstraße 11° nella 2. Bundesliga
Duisburg Duisburg Wedaustadion Retrocesso dalla Bundesliga
Greuther Fürth Fürth Playmobil-Stadion 7° nella 2. Bundesliga
Hannover 96 Hannover Niedersachsenstadion 10° nella 2. Bundesliga
LR Ahlen Ahlen Wersestadion Promosso dalla Regionalliga
Magonza Magonza Stadion am Bruchweg 9° nella 2. Bundesliga
Norimberga Norimberga Frankenstadion 4° nella 2. Bundesliga
Osnabrück Osnabrück Stadion an der Bremer Brücke Promosso dalla Regionalliga
Reutlingen Reutlingen Stadion an der Kreuzeiche Promosso dalla Regionalliga
RW Oberhausen Oberhausen Stadion Niederrhein 6° nella 2. Bundesliga
Saarbrücken Saarbrücken Ludwigsparkstadion Promosso dalla Regionalliga
St. Pauli Amburgo Millerntor-Stadion 13° nella 2. Bundesliga
Kickers Stoccarda Stoccarda GAZi-Stadion auf der Waldau 14° nella 2. Bundesliga
Ulma Ulma Donaustadion Retrocesso dalla Bundesliga
Waldhof Mannheim Mannheim Carl-Benz-Stadion 12° nella 2. Bundesliga

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Norimberga 65 34 20 5 9 58 35 +23
1uparrow green.svg 2. Borussia M'gladbach 62 34 17 11 6 62 31 +31
1uparrow green.svg 3. St. Pauli 60 34 17 9 8 70 52 +18
4. Waldhof Mannheim 59 34 17 8 9 57 42 +15
5. Greuther Fürth 54 34 15 9 10 55 38 +17
6. LR Ahlen 54 34 15 9 10 61 53 +8
7. Reutlingen 53 34 15 8 11 64 52 +8
8. Saarbrücken 50 34 14 8 12 48 59 -11
9. Hannover 96 46 34 12 10 12 52 45 +7
10. Alemannia Aquisgrana 46 34 13 7 14 42 60 -18
11. Duisburg 45 34 12 9 13 46 40 +6
12. RW Oberhausen 45 34 13 6 15 45 50 -5
13. Arminia Bielefeld 41 34 10 11 13 53 46 +7
14. Magonza 40 34 10 10 14 37 45 -8
1downarrow red.svg 15. Osnabrück 37 34 9 10 15 40 52 -12
1downarrow red.svg 16. Ulma[1] 34 34 9 7 18 42 58 -16
1downarrow red.svg 17. Kickers Stoccarda 34 34 8 10 16 31 51 -20
1downarrow red.svg 18. Chemnitz 16 34 3 7 24 24 78 -54

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Giocatore Squadra
18 Camerun Olivier Djappa Reutlingen
18 Polonia Artur Wichniarek Arminia Bielefeld
16 Nigeria Sambo Choji Saarbrücken
15 Germania Marcel Rath St. Pauli
14 Paesi Bassi Arie van Lent Borussia M'gladbach
14 Cina Xie Hui Alemannia Aquisgrana
13 Germania Marcus Feinbier LR Ahlen
13 Germania Thomas Meggle St. Pauli
12 Belgio Peter Van Houdt Borussia M'gladbach
11 Germania Marc Arnold LR Ahlen
11 Camerun Cyrille Florent Bella LR Ahlen
11 Germania Martin Driller Norimberga
11 Germania Bruno Labbadia Arminia Bielefeld

Record[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L'Ulma non ha ottenuto la licenza per la Regionalliga 2001-2002. Per questo motivo la società, nella stagione 2001-2002, è stata declassata nella Oberliga del Baden-Württemberg, all'epoca quarto livello del campionato di calcio tedesco.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]