Millerntor-Stadion

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 53°33′16″N 9°58′04″E / 53.554444°N 9.967778°E53.554444; 9.967778

Millerntor-Stadion
Millerntor-Stadion Nordkurve.jpg
Informazioni
Stato Germania Germania
Ubicazione Auf dem Heiligengeistfeld
D-20359 Amburgo Coat of arms of Hamburg.svg
Inizio lavori 1961
Inaugurazione 1963
Struttura Pianta rettangolare
Copertura Parziale
Ristrutturazione 1988, 2006 - 2014
Mat. del terreno Erba
Proprietario FC St. Pauli
Uso e beneficiari
Calcio St. Pauli St. Pauli
Football americano Hamburg Blue Devils
Capienza
Posti a sedere 23 201[1][2][3][4]

Il Millerntor-Stadion (ex-Wilhelm-Koch-Stadion) è uno stadio della città tedesca di Amburgo, costruito nel quartiere di St. Pauli, tra il 1961[3][4][5][6] e il 1963[1][2][3][4][5][6] ed utilizzato per gli incontri casalinghi dell'FC St. Pauli, la squadra di calcio del quartiere e secondo club cittadino (attualmente in seconda divisione), nonché - saltuariamente - della squadra di football americano degli Hamburg Blue Devils[4].

È considerato uno degli stadi "leggendari" della Germania[3], tanto da ricevere spesso delle visite anche da parte di appassionati di calcio provenienti da Oltremanica[3].

L'impianto, che prende il nome da una porta cittadina (la Millerntor), ha una capienza attuale di 23.201 posti[2][3][4], che sarà portata a 27.000 posti entro il 2014.[2][3][5].

Per quasi un trentennio, segnatamente dal 1970 al 1999, si è chiamato "Wilhelm-Koch-Stadion" in onore di Wilhelm Koch, storico presidente dell'FC St. Pauli.[2][4][5][6]

Ubicazione[modifica | modifica wikitesto]

St. Pauli, Amburgo: facciata del Millerntor-Stadion
Il Millerntor-Stadion in un'immagine in notturna
Esterni di una delle tribune dello stadio

Lo stadio si trova all'interno dell'area chiamata Heiligengeistfeld, l'area famosa per il suo luna park che si tiene tre volte l'anno per una durata complessiva di sei mesi[7] in occasione della festa chiamata "Hamburger Dom" e situata di fronte alla Millerntorplatz e alla Budapester Straße e nelle immediate vicinanze della celebre via a luci rosse Reeperbahn.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Dei 23.201 posti di cui dispone attualmente lo stadio, 10.246 sono a sedere e 12.955 sono in piedi.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Lo stadio attuale prese il posto di un vecchio stadio, costruito dopo la prima guerra mondiale all'angolo tra la Budapester Straße e la Glacischaussee[5][6], distrutto durante i bombardamenti della seconda guerra mondiale e in seguito ricostruito[5], nell'ex-Ernst-Thälmann-Straße. Il vecchio stadio dovette però essere rimosso per lasciar posto all'IGA, un'esposizione floreale internazionale, nel 1963[5][6] (nello stesso luogo si trova ora il parco chiamato "Planten un Blomen").

Iniziò così nel 1961 la costruzione di un nuovo stadio nell'area di Heiligengeistfeld, costruzione che terminò nel 1963.[2][3][4][5][6]

All'epoca, la capienza del "Millerntor-Stadion", che, tra l'altro, fin dall'inizio, ebbe grossi problemi di infiltrazioni d'acqua[5], era di 32.000 posti[5][6] (ridotta poi nel corso dei successivi 35 anni a poco più di 20.000 posti in seguito ai numerosi interventi sulla struttura dovuti a motivi di sicurezza[5][6]).

Nel 1970, si decise di intitolare lo stadio "Millerntor" a Wilhelm Koch, lo storico presidente dell'FC St. Pauli, scomparso l'anno precedente ed in carica dal 1933 al 1945 e dal 1947 sino alla morte.[2][5][6]

L'impianto si chiamò "Wilhelm-Koch-Stadion" fino alla stagione 1998-1999[5]: il 30 ottobre 1998, nel corso dell'annuale riunione della società dell'FC St. Pauli, proprietaria dello stadio, si decise fu infatti deciso di tornare al vecchio nome, e questo per le proteste dei tifosi della squadra, dovute ai trascorsi di Wilhelm Koch nel Partito nazional-socialista[2][5][6] (anche se il suo ruolo all'interno del partito pare fosse stato marginale[5]).

Il 13 luglio 2006 fu annunciato il progetto di alcuni lavori di ristrutturazione, iniziati nel dicembre dello stesso anno e che dovranno portare la capienza a 27.000 posti[3][5], il termine dei quali è previsto per il 2014.[3][5]

Nel frattempo, il 18 luglio 2008 è stata inaugurata la nuova tribuna-sud[3][5], costata 14.000.000 di euro[8]

L'inaugurazione è stata festeggiata con un incontro tra l'FC St. Pauli e la nazionale di calcio cubana, terminata con il punteggio di 7-0 per la squadra ospitante.[3][5]

In seguito, i lavori hanno subito dei rallentamenti per ritardi nei finanziamenti.[9] L'inaugurazione della nuova tribuna centrale, con 6.000 posti a sedere, è prevista per il 2014.[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Bundesliga - Offizielle Website: Stadien - Millerntor-Stadion (URL consultato il 27-08-2010)
  2. ^ a b c d e f g h Weltfußball: Bundesliga 2010-2011: Millerntor-Stadion, Hamburg (URL consultato il 27-08-2010)
  3. ^ a b c d e f g h i j k l Spox.com: Stadien > Hamburg - St. Pauli - Millerntor-Stadion (URL consultato il 17-08-2010)
  4. ^ a b c d e f g Hamburg.de: Fußball > Millerntor-Stadion (URL consultato il 17-08-2010)
  5. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s FC St. Pauli - Offizielle Homepage: Ein Stadion schreibt Geschichte (URL consultato il 17-08-2010)
  6. ^ a b c d e f g h i j Uni-Protokolle: Lexikon > Millerntor-Stadion (URL consultato il 17-08-2010)
  7. ^ Altrogge, Gudrun, Hamburg, ADAC Verlag, München, 2005, p. 126
  8. ^ Wöckener, Lutz, Streit ums Millerntor: Erster Unternehmer klagt , in: Hamburger Abendblatt, 11. Dezember 2008 (URL consultato il 27-08-2020)
  9. ^ a b Wöckener, Lutz, Neue Haupttribüne nicht vor 2011 fertig , in: Hamburger Abendblatt, 11. März 2009 (URL consultato il 17-08-2010)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN243873039