Vissel Kobe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Vissel Kobe
ヴィッセル神戸
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Amaranto e Bianco.png Amaranto-bianco
Dati societari
Città Kobe, Hyogo
Paese Giappone Giappone
Confederazione AFC
Federazione Flag of Japan.svg JFF
Fondazione 1966
Presidente Giappone Hiroshi Mikitani
Allenatore Giappone Ryo Adachi
Stadio Kobe Wing Stadium
(45.000 posti)
Sito web www.vissel-kobe.co.jp
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

Il Vissel Kobe (ヴィッセル神戸 Visseru Kōbe?) è una società calcistica che milita nella J. League, la prima serie calcistica giapponese. La squadra ha sede a Kobe, nella Prefettura di Hyōgo. Lo stadio di casa è il Kobe Wing Stadium, sito a Hyōgo-ku.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il club è stato fondato nel 1966 con il nome di Kawasaki Steel Soccer Club, e aveva la sua sede a Kurashiki, nella prefettura di Okayama. Nel 1994, la città di Kobe raggiunse un accordo con i Kawasaki Steel per spostare il club a Kobe e iscriverlo alla J. League con il nome di Vissel Kobe. Vissel è una combinazione delle parole inglesi "victory" ("vittoria" in italiano) e "vessel" ("vascello" in italiano), in riferimento al fatto che Kobe è storicamente una città portuale.

Il Vissel Kobe esordì nella Japan Football League nel 1995. La catena di supermercati Daiei divenne lo sponsor ufficiale della squadra, ma il grande terremoto di Kobe mise in ginocchio lo sponsor, che dovette ritirarsi, lasciando nelle mani della città di Kobe la gestione economica del club.

Nel 1996 il Vissel chiuse la JFL al secondo posto, guadagnandosi così la promozione alla J. League. Nel 1997 il Vissel esordì nella J. League, ma a causa di problemi economici e di gestione del club, non è mai stato capace di competere per il titolo. Nel dicembre 2003, i gravi dissesti economici costrinsero la società a finire sotto amministrazione controllata per evitare la bancarotta.

Nel gennaio 2004, il Vissel venne acquistato dal Crimson Group. La nuova proprietà ingaggiò subito l'attaccante turco İlhan Mansız, divenuto popolare durante la Coppa del Mondo del 2002. Mansiz però s'infortunò gravemente al ginocchio dopo appena tre partite. I tifosi di Kobe, inoltre, non apprezzarono la decisione della dirigenza di modificare i colori ufficiali del club, passando dal bianco e nero all'amaranto.

Nel 2005 il Vissel concluse il campionato all'ultimo posto, retrocedendo in J League 2. La permanenza nella seconda divisione durò però pochissimo, infatti nel 2006 la squadra ottenne subito la promozione nella massima serie. Nel 2007, il team di Kobe ottenne la salvezza.

Nella stagione 2012 retrocede in J. League Division 2.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria del Vissel Kobe
  • 1966 Viene fondato il Kawasaki Steel Soccer Club.

  • 1994 Il club viene trasferito a Kobe, cambiando il nome in Vissel Kobe.
  • 1995 6° in Japan Football League. Eliminato ai quarti di finale della Coppa dell'Imperatore.
  • 1996 2° in Japan Football League. Green Arrow Up.svg Promosso in J. League. Eliminato al terzo turno della Coppa dell'Imperatore.
  • 1997 16° nella classifica finale della J. League. Eliminato al quarto turno della Coppa dell'Imperatore. Eliminato nella fase a gironi della Coppa Yamazaki Nabisco.
  • 1998 17° nella classifica finale della J. League. Eliminato al terzo turno della Coppa dell'Imperatore. Eliminato nella fase a gironi della Coppa Yamazaki Nabisco.
  • 1999 10° nella classifica finale della J. League Division 1. Eliminato al terzo turno della Coppa dell'Imperatore. Eliminato al primo turno Coppa Yamazaki Nabisco.
  • 2000 13° nella classifica finale della J. League Division 1. Eliminato in semifinale nella Coppa dell'Imperatore. Eliminato al secondo turno Coppa Yamazaki Nabisco.
  • 2001 12° nella classifica finale della J. League Division 1. Eliminato al quarto turno della Coppa dell'Imperatore. Eliminato al secondo turno Coppa Yamazaki Nabisco.
  • 2002 14° nella classifica finale della J. League Division 1. Eliminato al terzo turno della Coppa dell'Imperatore. Eliminato al secondo turno Coppa Yamazaki Nabisco. Eliminato nella fase a gironi della Coppa Yamazaki Nabisco.
  • 2003 13° nella classifica finale della J. League Division 1. Eliminato ai quarti di finale della Coppa dell'Imperatore. Eliminato nella fase a gironi della Coppa Yamazaki Nabisco.
  • 2004 11° nella classifica finale della J. League Division 1. Eliminato al quarto turno della Coppa dell'Imperatore. Eliminato nella fase a gironi della Coppa Yamazaki Nabisco.
 
  • 2005 18° in J. League Division 1. Red Arrow Down.svg Retrocesso in J. League Division 2. Eliminato al quarto turno della Coppa dell'Imperatore. Eliminato nella fase a gironi della Coppa Yamazaki Nabisco.
  • 2006 3° in J. League Division 2. Green Arrow Up.svg Promossa in J. League Division 1 dopo i playoff. Eliminato al terzo turno della Coppa dell'Imperatore.
  • 2007 10° in J. League Division 1. Eliminato al quinto turno della Coppa dell'Imperatore. Eliminato nella fase a gironi della Coppa Yamazaki Nabisco.
  • 2008 10° in J. League Division 1. Eliminato al quinto turno della Coppa dell'Imperatore. Eliminato nella fase a gironi della Coppa Yamazaki Nabisco.
  • 2009 15° in J. League Division 1. Eliminato al quarto turno della Coppa dell'Imperatore. Eliminato nella fase a gironi della Coppa Yamazaki Nabisco.
  • 2010 15° in J. League Division 1. Eliminato al terzo turno della Coppa dell'Imperatore. Eliminato nella fase a gironi della Coppa Yamazaki Nabisco.
  • 2011 9° in J. League Division 1. Eliminato al terzo turno della Coppa dell'Imperatore. Eliminato al primo turno della Coppa Yamazaki Nabisco.
  • 2012 16° in J. League Division 1. Red Arrow Down.svg Retrocesso in J. League Division 2. Eliminato al secondo turno della Coppa dell'Imperatore. Eliminato al primo turno della Coppa Yamazaki Nabisco.
  • 2013 2° in J. League Division 2. Green Arrow Up.svg Promosso in J. League Division 1. Eliminato al terzo turno della Coppa dell'Imperatore.
  • 2014 in J. League Division 1.

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Allenatori del Vissel Kobe.

Questi gli allenatori che si sono succeduti sulla panchina del Vissel Kobe:

 

Giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Calciatori del Vissel Kobe.

Organico 2014[modifica | modifica wikitesto]

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa aggiornata al 10 aprile 2014

N. Ruolo Giocatore
1 Giappone P Yuki Uekusa
2 Giappone D Shunki Takahashi
3 Giappone D Takahito Soma
4 Giappone D Kunie Kitamoto
5 Giappone D Hiroyuki Komoto
6 Brasile C Fábio Simplício
7 Brasile A Pedro Júnior
8 Giappone C Hideo Tanaka
10 Giappone C Ryota Morioka
11 Giappone A Yuzo Tashiro
13 Giappone C Keijiro Ogawa
14 Giappone D Takahiro Masukawa
15 Giappone C Tsubasa Oya
16 Corea del Sud C Jung Woo-Young
N. Ruolo Giocatore 600px Bianco e Nero (strisce) con V Rossa.png
17 Giappone A Ryo Matsumura
18 Brasile A Marquinhos
19 Giappone D Takuya Iwanami
20 Giappone C Kyohei Sugiura
21 Giappone A Hiroto Mogi
22 Giappone P Kaito Yamamoto
25 Giappone D Ryo Okui
26 Giappone C Issei Takayanagi
27 Giappone C Hideo Hashimoto
28 Giappone P Kenshin Yoshimaru
29 Corea del Sud A Kim Yong-Bo
30 Giappone P Kenta Tokushige
32 Giappone C Ryosuke Maeda
33 Giappone C Tomoki Wada

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio