Stefano II Ghattas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Stéphanos II Ghattas)
Stéphanos II Ghattas, C.M.
cardinale di Santa Romana Chiesa
Template-Cardinal (Metropolitan Archbishop).svg
Incarichi ricoperti
Nato 16 gennaio 1920, Cheikh Zein-el-Dine
Ordinato presbitero 25 marzo 1944
Nominato vescovo 8 maggio 1967 da papa Paolo VI (poi beato)
Consacrato vescovo 9 giugno 1967 dal cardinale Stéphanos I Sidarouss
Elevato patriarca 9 giugno 1986 dal Sinodo della Chiesa Cattolica Copta
(confermato il 23 giugno 1986 da papa Giovanni Paolo II (poi santo)
Creato cardinale 21 febbraio 2001 da papa Giovanni Paolo II (poi santo)
Deceduto 20 gennaio 2009, Il Cairo

Stéphanos II Ghattas, al secolo Andraos Ghattas (Cheikh Zein-el-Dine, 16 gennaio 1920Il Cairo, 20 gennaio 2009), è stato un cardinale e patriarca cattolico egiziano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel 1920, è entrato nel seminario minore del Cairo nel 1929, ha compiuto gli studi classici presso un collegio dei Gesuiti al termine dei quali, nel 1938, si è trasferito a Roma dove ha conseguito la laurea in Filosofia e Teologia presso il Collegio di Propaganda Fide. Sempre a Roma è stato ordinato sacerdote il 25 marzo 1944.

Rientrato in Egitto è stato nominato professore di Filosofia e Teologia dogmatica presso il seminario maggiore di Tahta. Nel 1952, essendo entrato nell'ordine dei Lazzaristi, si è trasferito a Parigi per il noviziato. Al termine del noviaziato è stato trasferito in Libano dove è rimasto per sei anni. Rientrato nel suo paese natale, è stato economo e, successivamente, superiore del suo ordine.

Eletto vescovo di Luxor dal sinodo della chiesa cattolica copta l'8 maggio 1967, è stato ordinato vescovo dall'allora patriarca copto Stefano I Sidarouss il successivo 9 giugno; ha preso possesso della diocesi il 16 giugno.

Il 24 febbraio 1984 è stato nominato amministratore apostolico del patriarcato copto e, dopo le dimissioni di Stéphanos I Sidarous, è stato eletto dal sinodo Patriarca di Alessandria dei Copti. il 9 giugno 1986; ha scelto il nome di Stefano in segno di continuità con il suo predecessore. Con l'elezione a patriarca ha acquisto il titolo di Sua Beatitudine. Papa Giovanni Paolo II ha confermato la sua elezione il successivo 23 giugno concedendogli la comunione ecclesiastica.

Lo stesso Papa Giovanni Paolo II lo ha innalzato alla dignità cardinalizia nel concistoro del 21 febbraio 2001.

Il 27 marzo 2006 il sinodo della chiesa copta ha accettato la sua rinuncia al patriarcato. Da quella data è quindi Patriarca emerito di Alessandria dei Copti.

Si è spento al Cairo il 20 gennaio 2009, quattro giorni dopo il compimento del suo 89º compleanno.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Genealogia episcopale.

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Successione apostolica.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Eparca di Luxor dei Copti Successore BishopCoA PioM.svg
Isaac Ghattas 8 maggio 1967 - 9 giugno 1986 Aghnatios Elias Yaacoub, S.J.
Predecessore Patriarca di Alessandria dei Copti Successore PrimateNonCardinal PioM.svg
Stéphanos I Sidarouss, C.M. 9 giugno 1986 - 30 marzo 2006 Antonios Naguib
Predecessore Eparca di Alessandria dei Copti Successore BishopCoA PioM.svg
Stéphanos I Sidarouss, C.M. 9 giugno 1986 - 30 marzo 2006 Antonios Naguib
Predecessore Presidente del Sinodo della Chiesa cattolica copta Successore CopticCross.jpg
Stéphanos I Sidarouss, C.M. 9 giugno 1986 - 30 marzo 2006 Antonios Naguib
Predecessore Presidente dell'Assemblea della gerarchia cattolica d'Egitto Successore Mitra heráldica.svg
Stéphanos I Sidarouss, C.M. 9 giugno 1986 - 30 marzo 2006 Antonios Naguib
Predecessore Presidente del Consiglio dei Patriarchi Cattolici d'Oriente Successore Mitra heráldica.svg
- 2003 - 30 marzo 2006 Nasrallah Boutros Sfeir
Controllo di autorità VIAF: (EN288391539