Spadaccini della Nebbia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Spadaccini della nebbia)
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

I sette spadaccini della Nebbia (霧の忍刀七人衆 Kiri no shinobigatana nananin shū?) sono un gruppo di personaggi immaginari presenti nell'universo narrativo del manga ed anime Naruto, creato dal fumettista Masashi Kishimoto. Si tratta di sette ninja del Villaggio della Nebbia, ciascuno caratterizzato dal possesso di una spada unica nel suo genere.

La precedente generazione di spadaccini della Nebbia, considerata la più potente della storia.
Da sinistra verso destra: Fuguki, Akebino, Mangetsu, Zabuza, Munashi, Ameyuri e Kushimaru

Il gruppo[modifica | modifica sorgente]

I sette spadaccini della Nebbia sono un gruppo di ninja del Villaggio della Nebbia. Il gruppo esegue varie missioni per conto del Mizukage, specialmente quelle che richiedono l'assassinio di importanti nemici al di fuori del villaggio.

La precedente generazione dei sette spadaccini della Nebbia, considerata la più forte tra le varie generazioni,[1] era composta da:

Personaggio[2] Spada[3][1][4] Spada/Nome originale
Ameyuri Ringo Zanne ( Kiba?)
Jinin Akebino Scure Spaccaelmo (兜割 Kabutowari?)
Fuguki Suikazan Pelle di Squalo (鮫肌 Samehada?)
Kushimaru Kuriarare Ago da Cucito (縫い針 Nuibari?)
Mangetsu Hozuki Rombosogliola (ヒラメカレイ解放 Taisouken Hiramekarei?)
Jinpachi Munashi Spruzzo (飛沫 Homatsu?)
Zabuza Momochi Mannaia Decapitatrice (首斬り包丁 Kubikiri Hōchō?)

Questa generazione è stata resuscitata da Kabuto Yakushi, tramite la tecnica di resurrezione, per affrontare la terza divisione, comandata da Kakashi Hatake. Tutti gli spadaccini recuperano le proprie spade, ad eccezione di Mangetsu (la cui spada è posseduta da Chojuro) e Fuguki (la cui spada è posseduta da Killer Bee).

La generazione successiva ha visto tra le sue fila nuovamente Zabuza con l'aggiunta di nuovi membri:

Tra loro soltanto Chojuro è ancora al servizio del villaggio, mentre gli altri sono morti o hanno disertato.

Scopo ed aspetto[modifica | modifica sorgente]

Lo scopo principale degli Spadaccini della Nebbia consiste nell'assassinio di importanti nemici del Villaggio della Nebbia. Le missioni loro assegnate sono di solito di rango A o S e vengono commissionate direttamente dal Mizukage. I pilastri portanti di questo gruppo erano considerati Zabuza e Kisame, i quali, durante la loro carriera, svolsero rispettivamente 12[13] e 29 missioni di livello S.
Ogni componente è specializzato nei ninjutsu di tipo acquatico e possiede una spada dotata di proprietà e poteri unici[14]: proprio per questo motivo il Villaggio della Nebbia è famoso per la presenza di molti fabbri esperti, tra i migliori della nazione. Inoltre, tutti i membri hanno in comune una particolare dentatura simile a quella degli squali[4][1]. Dopo la guerra ninja, sono state tutte recuperate.

Spade[modifica | modifica sorgente]

Tutti i membri del gruppo possiedono una spada estremamente resistente e dotata di speciali poteri che cambia proprietario di generazione in generazione[15]. L'unico ad essere riuscito ad utilizzare tutte e sette le spade è stato Mangetsu Hozuki[16], fratello di Suigetsu[17]. Di seguito vengono descritte tutte e sette le spade.

La Mannaia Decapitatrice

Mannaia Decapitatrice[modifica | modifica sorgente]

La Mannaia Decapitatrice (首斬り包丁 Kubikiri Hōchō?) appartiene all'inizio a Zabuza Momochi[18] e, in seguito, viene recuperata da Suigetsu Hozuki durante la seconda parte del manga[19], per poi venire spezzata durante lo scontro con il Raikage.[20] In seguito, recuperata da Kabuto, ritorna a Zabuza dopo che questi viene resuscitato dal primo.[21]In questa occasione si scopre che la spada è in grado di rigenerarsi assorbendo il ferro dal sangue perso dalle vittime.[22]

Ordine di successione:

Lo spadone Pelle di Squalo

Pelle di Squalo[modifica | modifica sorgente]

Pelle di Squalo (鮫肌 Samehada?) appartiene all'inizio a Kisame Hoshigaki che l'aveva sottratta al suo maestro, Fuguki Suikazan, e poi passa a Killer Bee.[23]A detta di Chojuro, Pelle di Squalo è la più malvagia tra le sette[24] Si distingue dalle altre perché possiede una volontà propria, comportandosi più come animale che come spada. Ha il potere di assorbire il chakra dei nemici e di unirsi al suo padrone portandolo ad ottenere un livello pari a quello di un cercoterio[25]. Gli unici che possono maneggiare la spada sono, unicamente, i suoi possessori; infatti quando Gai Maito la sottrae a Kisame dall'impugnatura fuoriescono delle spine che lo feriscono alle mani[26], dopodiché essa ritorna automaticamente nelle mani del padrone[27]. Il punto debole di questa spada è che può cambiare padrone di sua spontanea volontà dopo essersi invaghita di un'altra fonte di chakra,[28] infatti sembra che la Samehada prediliga essere maneggiata solo da coloro che hanno un chakra particolarmente potente, per l'appunto Kisame poteva vantare un chakra potente quanto quello di un cercoterio, mentre nel caso di Killer Bee poteva usufruire del potere dell'Ottocoda.

Ordine di successione:

  • Fuguki Suikazan
  • Kisame Hoshigaki
  • Killer Bee (il quale, non appartenendo al Villaggio della Nebbia, non può essere considerato uno dei sette)
Le spade Zanne

Zanne[modifica | modifica sorgente]

Zanne ( Kiba?), i Gladi del Fulmine, compaiono la prima volta nell'anime dove il loro possessore è Raiga Kurosuki[12] e sono in grado di controllare e assorbire l'elemento fulmine, di creare armature elettriche, potenti scosse e in grado di cambiare il tempo atmosferico. Le spade appaiono nel manga e vengono definite le più affilate di tutte[29]. Ameyuri Ringo fu la più potente possessore di Zanne, riportata in vita da Kabuto Yakushi.[30]

Ordine di successione:

  • Ameyuri Ringo
  • Raiga Kurosuki
  • Ameyuri Ringo
  • Omoi (solo nell'anime, il quale, non appartenendo al Villaggio della Nebbia, non può essere considerato uno dei sette)

Rombosogliola[modifica | modifica sorgente]

Rombosogliola (ヒラメカレイ解放 Taisouken Hiramekarei?) sono due grandi spade a forma di osso di seppia con due fori ciascuno alle estremità che si usiscono al centro. È in grado di modellare la forma del chakra immesso dall'utilizzatore per formare lame o strumenti percussivi[31].

Ordine di successione:

Spruzzo[modifica | modifica sorgente]

Spruzzo (飛沫 Homatsu?) è una spada esplosiva appartenuta a Munashi Jinpachi. In essa vi è incorporato un grande rotolo di carte bomba che, al contatto con l'avversario, esplodono, in modo da combinare fendenti ed esplosioni.[33]

Scure Spaccaelmo[modifica | modifica sorgente]

Scure Spaccaelmo (兜割 Kabutowari?) è la spada appartenuta ad Akebino Jinin. Essa è a forma di ascia la cui impugnatura è legata ad un martello, la spada colpisce il bersaglio e poi il martello colpisce la parte larga della spada per aumentarne enormemente la potenza, nessuna difesa può resistere a questa spada.[34]

Ago da Cucito[modifica | modifica sorgente]

Ago da Cucito (縫い針 Nuibari?) è la spada appartenuta a Kushimaru Kuriarare. Lunga e sottile può trapassare ogni cosa per poi cucire assieme i bersagli che colpisce con un filo metallico. All'apparenza assomiglia ad un ago gigante.[35]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Naruto, cap.522
  2. ^ Naruto, cap.33
  3. ^ Naruto, cap.11
  4. ^ a b Naruto, cap.523
  5. ^ Kishimoto, Masashi, Chapter 139 in Naruto, Volume 16, Viz Media, 2007, ISBN 1-4215-1090-1.
  6. ^ Naruto, cap.508 pag.10
  7. ^ Kishimoto, Masashi, Chapter 142 pag. 152 in Naruto, Volume 16, Viz Media, 2007, ISBN 1-4215-1090-1.
  8. ^ Naruto, cap.456 pag. 13
  9. ^ Naruto, cap.454 pag. 7
  10. ^ Naruto, ep. 153
  11. ^ Naruto, ep. 157
  12. ^ a b Naruto, ep. 152
  13. ^ Masashi Kishimoto., op. cit., p.125
  14. ^ Naruto, cap.523 pag. 6
  15. ^ Naruto, cap. 347 pag. 16
  16. ^ Naruto, cap.523 pag. 14
  17. ^ Naruto, cap.380 pag. 10
  18. ^ Naruto, cap. 10 pag. 26
  19. ^ Naruto, cap. 347 pag. 14
  20. ^ Naruto, cap. 461 pag. 8
  21. ^ Naruto, cap. 522 ultima pagina
  22. ^ Naruto capitolo 523, pagina 15
  23. ^ Naruto, cap. 472 pag. 16
  24. ^ Naruto, cap 468 pag 9
  25. ^ Naruto capitolo 471, pagina 17
  26. ^ Naruto capitolo 257, pagina 17
  27. ^ Naruto, cap. 257 pag. 16-17
  28. ^ Naruto, cap.472 pag. 17
  29. ^ Naruto, cap. 523 pag. 10
  30. ^ Naruto, cap. 523
  31. ^ Naruto, cap.466 pag.4.
  32. ^ Nel capitolo 523 quando vengono richiamate tutte le spade gli unici a rimanerne senza sono Fuguki Suikazan (primo possessore della Pelle di Squalo) e Mangetsu Hosuki, il quale per esclusione fu il possessore precedente
  33. ^ Naruto capitolo 523, pagina 13
  34. ^ Naruto capitolo 523, pagina 11
  35. ^ Naruto capitolo 523, pag 11 e 12

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Masashi Kishimoto. Hiden: Rin no Sho Naruto Official Databook (秘伝・臨の書 NARUTO―ナルト― キャラクターオフィシャル データBOOK Hiden: rin no sho Naruto kyarakutaa ofisharu deetabukku?) (in giapponese). Shūeisha, Tokyo 2002. ISBN 4-08-873288-X
  • Masashi Kishimoto. Hiden: Tō no Sho Naruto Official Databook (秘伝・闘の書 NARUTO―ナルト― キャラクターオフィシャル データBOOK Hiden: tō no sho Naruto kyarakutaa ofisharu deetabukku?) (in giapponese). Shūeisha, Tokyo 2005. ISBN 4-08-873734-2
  • Masashi Kishimoto. Hiden: Sha no Sho Naruto Official Databook (秘伝・者の書 NARUTO―ナルト― キャラクターオフィシャル データBOOK Hiden: sha no sho Naruto kyarakutaa ofisharu deetabukku?) (in giapponese). Shūeisha, Tokyo 2008. ISBN 978-4-08-874247-2
Naruto Portale Naruto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Naruto