Sikorsky S-51

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sikorsky S-51
Sikorsky S-51 ex Royal Canadian Air Force poi immatricolato civile
Sikorsky S-51 ex Royal Canadian Air Force poi immatricolato civile
Descrizione
Tipo elicottero leggero da trasporto
Equipaggio 1
Progettista Igor Sikorsky
Costruttore Stati Uniti Sikorsky Aircraft Corporation
Data primo volo 16 febbraio 1946
Esemplari 300
Sviluppato dal Sikorsky H-5D
Dimensioni e pesi
Lunghezza 13,7 m (45 ft)
Altezza 3,96 m (13 ft)
Diametro rotore 14,94 m (49 ft)
Peso a vuoto 1 719 kg (3 790 lb)
Peso max al decollo 2 268 kg (5 000 lb)
Passeggeri 3
Propulsione
Motore 1 radiale Pratt & Whitney R-985-AN-5
Potenza 336 kW (450 shp)
Prestazioni
Velocità max 167 km/h (90 kt)
Raggio di azione 482 km (300 mi)
Tangenza 3 050 m (10 000 ft)

[senza fonte]

voci di elicotteri presenti su Wikipedia

Il Sikorsky S-51, designazione dell'azienda VS-327, era un elicottero da trasporto quadriposto, versione civile derivata dall'omologo militare H-5D, prodotto dall'azienda statunitense Sikorsky Aircraft Corporation nella seconda parte degli anni quaranta.

L'S-51 detiene i primati come primo elicottero specificatamente destinato ad un uso commerciale e primo al mondo nel ricoprire una rotta commerciale regolare.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

Progettato per avere prestazioni superiori rispetto a quelle del Sikorsky R-4, si differenziava dal suo predecessore per avere una fusoliera più lunga e per potere ospitare due persone al suo interno sedute una dietro all'altra.[1] Il primo XR-5 di 4 prototipi costruiti si alzò in volo per la prima volta il 18 agosto 1943. In marzo la United States Army Air Forces ordinò un lotto di 26 YR-5As, che servirono principalmente come banco di prova e nel febbraio del 1945 iniziarono le consegne. A questo primo lotto ne seguì un secondo che comprendeva la costruzione di 100 velivoli, anche se alla fine solo 34 dei 100 velivoli ordinati furono poi effettivamente consegnati.

21 dei 34 YR-5As furono poi dotati di un terzo posto a bordo e di serbatoi esterni per una maggiore autonomia. Anche la United States Navy ne valutò due esemplari e ne ordinò poi 5 nella versione YR-5Es.[2]

Fu poi anche prodotta una versione civile con il nome S-51 con quattro posti e con un diametro del rotore maggiore rispetto alla versione militare. Nel dicembre del 1946 l'azienda statunitense Sikorsky Aircraft e la britannica Westland Aircraft Limited presero un accordo che ne prevedeva da parte dell'azienda britannica la produzione su licenza con il nome di WS-51 Dragonfly, modificandone l'apparato propulsivo con il radiale di produzione nazionale Alvis Leonides da 500 CV. Fino al 1951, anno in cui l'S-51 andò fuori produzione, più di 300 velivoli furono costruiti

Tra il 1948 ed il 1951 furono anche prodotti 39 esemplari per il soccorso denominati H-5G, mentre 16 velivoli già esistenti furono riadattati a questo compito.

Impiego operativo[modifica | modifica sorgente]

Durante il suo periodo di servizio il S-51 fu principalmente utilizzato come elicottero di soccorso, divenendo famoso durante la guerra di Corea. Durante questo conflitto l'elicottero venne impiegato come elicottero di soccorso per salvare i piloti abbattuti o per recuperare eventuali feriti. Fu infine sostituito dal H-19 Chickasaw.

Utilizzatori[modifica | modifica sorgente]

Regno Unito Regno Unito
Stati Uniti Stati Uniti

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Fitzsimons, Volume 20, p.2173, "R-5, Sikorsky"
  2. ^ Fitzsimons, Volume 20, p.2173, "R-5, Sikorsky".

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]