Pollution

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pollution
Artista Franco Battiato
Tipo album Studio
Pubblicazione 1972
Durata 33 min : 06 s
Dischi 1
Tracce 7
Genere Rock sperimentale
Rock progressivo
Etichetta Bla Bla
Produttore Giuseppe Previde Massara
Registrazione Sala Regson, Milano
Franco Battiato - cronologia
Album precedente
(1972)
Album successivo
(1973)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Allmusic 3/5 stelle
« Gesto sonoro in sette atti dedicato al Centro Internazionale Studi Magnetici »
(Pollution - Franco Battiato[1][2])

Pollution è un album musicale di Franco Battiato, pubblicato nel dicembre 1972 con etichetta Bla Bla.Raggiunse all'epoca dell'uscita il decimo posto in classifica nei primi mesi dell'anno successivo[3]

Concept album sul tema dell'inquinamento,[2] Pollution è dedicato anch'esso, come Fetus, al romanzo Il mondo nuovo di Aldous Huxley. Segnò un momentaneo distacco dall'"elettronica totale" del disco precedente,[1] per concentrarsi maggiormente su sonorità rock.

Nel 1992 il disco è stato ristampato in formato CD con etichetta Artis Records e mantenimento della grafica originale del vinile; una successiva ristampa del 1998 ad opera della BMG ha invece mantenuto solo la copertina esterna ma non l'interno. Nel 2009 l'album è stato ristampato in formato vinile (180 grammi) da Sony Music.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Tutte le musiche sono state composte da Franco Battiato, mentre i testi sono di Sergio Albergoni (che utilizza lo pseudonimo Frankenstein) e lo stesso Battiato.

Lato A
  1. Il silenzio del rumore – 2:48
  2. 31 dicembre 1999 - ore 9 – 0:20
  3. Areknames – 5:07
  4. Beta – 7:27

Durata totale: 15:42

Lato B
  1. Plancton – 5:03
  2. Pollution – 8:49
  3. Ti sei mai chiesto quale funzione hai? – 3:34

Durata totale: 17:26

Musicisti[modifica | modifica sorgente]

  • Franco Battiato - voce, synth
  • Mario Ellepi - chitarra, voce
  • Gianni Mocchetti - basso, voce
  • Gianfranco D'Adda - batteria, percussioni
  • Ruby Cacciapaglia - synth, pianoforte

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Franco Battiato, Franco Pulcini, Tecnica mista su tappeto, Giunti, 2010, p. 30.
  2. ^ a b Annino La Posta, Franco Battiato, Giunti, 2010, p. 30.
  3. ^ I dati sulle posizioni in classifica sono ricavati dal volume di Dario Salvatori, Storia dell'hit parade, edizioni Gremese, 1989, alla scheda Battiato Franco e dalle classifiche pubblicate nel 1973 dai settimanali Ciao 2001, Musica e dischi e TV Sorrisi e Canzoni

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock