Passo dei Giovi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Passo dei Giovi
Stato Italia Italia
Regione Liguria Liguria
Provincia Genova Genova
Località collegate Busalla
Mignanego
Altitudine 472 m s.l.m.
Coordinate 44°33′09″N 8°56′13.56″E / 44.5525°N 8.9371°E44.5525; 8.9371Coordinate: 44°33′09″N 8°56′13.56″E / 44.5525°N 8.9371°E44.5525; 8.9371
Infrastruttura Strada Statale 35 Italia.svg dei Giovi
Costruzione del collegamento 1823
Pendenza massima 6,7%
Lunghezza 12,65 km
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Passo dei Giovi

Il passo dei Giovi (passo di Zoi /ˈpasˑu di ˈzuːi/ in ligure) è un valico dell'Appennino Ligure posto a quota 472 m s.l.m. lungo la SS 35 nel tratto tra Mignanego e Busalla conosciuto in geologia come "depressione dei Giovi".

Prima dell'istituzione della SOIUSA, la Guida Rossa del Touring Club Italiano lo segnalava come confine geologico tra le Alpi e gli Appennini (in luogo del colle di Cadibona, luogo di confine già segnalato dagli antichi romani), perché immediatamente ad ovest del passo dei Giovi decorre la cosiddetta Linea di Sestri-Voltaggio che rappresenta il punto in cui avviene il trapasso geo-morfologico tra i due sistemi montuosi.

La zona del passo ricade, amministrativamente, nel comune di Mignanego di cui il piccolo abitato posto sul valico è una frazione. Sul passo, vi è ubicata la stazione meteorologica di Passo dei Giovi, ufficialmente riconosciuta dall'Organizzazione meteorologica mondiale.

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'attuale strada di valico è di recente realizzazione. Fu terminata nel 1823 e fu chiamata "strada regia dei Giovi" ed essendo molto più agevole di quella della Bocchetta, fino ad allora in auge, divenne il valico principale di collegamento.

Il 20 febbraio 1854, dopo 8 anni di lavoro, fu inaugurata la ferrovia Torino-Genova e il passo venne superato con la galleria dei Giovi lunga 3250 metri, con valico a quota 360 m s.l.m.. L'imbocco si trova poco dopo l'abitato di Mignanego, mentre l'altra estremità è a Busalla. La galleria venne elettrificata nel 1911.

Al 1889 risale invece la nuova linea ferroviaria succursale dei Giovi, con una nuova galleria di valico, lunga oltre 8 km, che unisce direttamente la stazione di Mignanego con quella di Ronco Scrivia.

Infine, il 29 ottobre 1935 venne inaugurata la cosiddetta "camionale", da Genova Sampierdarena a Serravalle Scrivia, che in seguito diventerà l'autostrada A7 e che renderà obsoleta la strada statale di valico.

Il passo dei Giovi è attraversato dall'alta via dei Monti Liguri.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Liguria, Milano, Touring, 2005, p. 285.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]