Paris, Texas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la città del Texas, vedi Paris (Texas).
Paris, Texas
Paristexas.JPG
Una scena del film
Titolo originale Paris, Texas
Paese di produzione Germania Ovest, Francia, Regno Unito
Anno 1984
Durata 147 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,66:1
Genere drammatico
Regia Wim Wenders
Soggetto Sam Shepard
Sceneggiatura Sam Shepard, L.M. Kit Carson
Produttore Anatole Dauman, Don Guest
Produttore esecutivo Chris Sievernich
Casa di produzione Road Movies Filmproduktion, Argos Films
Fotografia Robby Müller
Montaggio Peter Przygodda
Musiche Ry Cooder
Scenografia Kate Altman
Costumi Birgitta Bjerke
Interpreti e personaggi

Paris, Texas è un film del 1984 diretto da Wim Wenders, vincitore della Palma d'oro come miglior film al Festival di Cannes 1984.[1]

Il titolo del film richiama il nome di una città del Texas, Paris, capoluogo della contea di Lamar.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un uomo cammina da solo tra le rocce di una zona desertica nei pressi del confine tra Messico e Stati Uniti: entrato in una stazione di servizio sviene ed è soccorso da un medico che cercando nelle sue tasche trova l'indirizzo del fratello Walt che vive a Los Angeles. Walt parte per riportare a casa il fratello, Travis, scomparso da 4 anni e ora chiuso in un quasi assoluto mutismo. Durante il lungo viaggio riesce a dire solamente che anni addietro ha comprato un lotto di terra a Paris nel Texas dove la madre gli confidò d'essere stato concepito.

Arrivati a casa Travis rincontra suo figlio Hunter che ora ha 8 anni e vive con la zia Anne e lo zio Walt, che lui chiama mamma e papà, dopo che la madre Jane, anche lei scomparsa, ha affidato il bambino ai cognati. Dopo un'iniziale riluttanza e col tempo il piccolo Hunter s'affeziona al padre che ora è più disinvolto.

Una sera Anne confida a Travis che sua moglie Jane ogni mese effettua un versamento su un conto corrente a nome di Hunter e che la banca dove avviene l'operazione si trova a Houston. Insieme al figlio decide di partire alla ricerca della donna. Arrivati a Houston i due s'appostano davanti alla banca, vedono Jane e la seguono in macchina. Travis scopre che la moglie lavora in un peep show dove le donne si esibiscono in piccole cabine attrezzate con uno specchio semiriflettente che impedisce loro di vedere i clienti dall'altra parte. Travis, dopo un primo incontro nel quale non si fa riconoscere, ritorna nel locale per parlare con Jane e raccontarle una storia: nonostante la differenza d'età, Travis e Jane erano innamorati ma dopo qualche anno la vita coniugale si complicò e l'uomo diventò morbosamente geloso finendo anche nel tunnel dell'alcolismo. Dopo l'incendio della roulotte nella quale vivevano Travis si risvegliò senza trovare moglie e figlio e da quel giorno cominciò a vagabondare.

Per riparare al male fatto in passato ai suoi amati, Travis vuole ricongiungere Jane con Hunter; ma si rifiuta di rivedere la donna; quindi le dice che il loro figlio si trova in una stanza d'albergo dove l'aspetta, e poi riprende il suo vagare senza meta.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatura[modifica | modifica wikitesto]

Sam Shepard e Wim Wenders scrissero solamente la prima metà della sceneggiatura convinti che l'ispirazione per la prosecuzione della storia sarebbe venuta sul set a riprese inoltrate. A causa di continui rinvii per la difficoltà nel reperire i fondi necessari per la produzione Sam Shepard si ritrovò impegnato a lavorare a un altro film quando Paris, Texas raggiunse il punto in cui la sceneggiatura finiva. Wim Wenders fu aiutato da Kit Carson, che era sempre presente sul set essendo il padre di Hunter Carson, per alcune scene. In seguito Wenders spedì ciò che aveva scritto a Sam Shepard che a sua volta dettò per telefono al regista i dialoghi tra Harry Dean Stanton e Nastassja Kinski delle due scene madri del film che si svolgono all'interno della cabina del peep-show.

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato girato seguendo l'ordine cronologico della sceneggiatura. Solamente il filmato Super 8 che ritrae la famiglia anni prima della vicenda narrata nel film fu girato, personalmente da Wim Wenders, al termine delle riprese.

Le riprese si sono svolte solo in minima parte nella città da cui il titolo del film prende il nome e rappresenta tale città in modo assai diverso da com'è in realtà, cosa che ha reso il film detestato dai suoi abitanti che non vi riconoscono la loro cittadina.[2]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora è stata realizzata da Ry Cooder, facendo largo uso della tecnica della steel guitar.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Awards 1984, festival-cannes.fr. URL consultato il 22 giugno 2011.
  2. ^ Beppe Severgnini, Manuale del perfetto turista, Milano, BUR extra, 2009, pp. 189-192, ISBN 978-88-17-03273-5.
  3. ^ (EN) Travis' Fran Healy Is Happy To Hang Around: "Paris, Texas". URL consultato il 16 giugno 2013.
  4. ^ (EN) Texas: Information from Answers.com. URL consultato il 16 giugno 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema