Noel Harrison

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Noel Harrison
Nazionalità Gran Bretagna Gran Bretagna
Genere Pop
Periodo di attività 1960 – 2013
Etichetta Music
Album pubblicati 13

Noel Harrison (Londra, 29 gennaio 1934Exeter, 19 ottobre 2013) è stato uno sciatore alpino, attore e cantante inglese. Come sportivo è stato atleta olimpico per la Gran Bretagna. È figlio dell'attore Rex Harrison e della sua prima moglie Collette Thomas[1].

È conosciuto per aver inciso negli anni sessanta il brano musicale The Windmills of Your Mind, leitmotiv del film Il caso Thomas Crown,[1], con Steve McQueen e Faye Dunaway, che vinse ai premi Oscar 1969 la statuetta per la migliore canzone originale. Il relativo singolo discografico entrò nella Top 10 delle classifiche di vendita di singoli nel Regno Unito.[2]

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Era ancora adolescente quando iniziò a frequentare corsi di recitazione allo Ipswich Theatre avvicinandosi contestualmente alla musica e particolarmente all'uso della chitarra. Il suo principale interesse era tuttavia, a quell'epoca, lo sport e segnatamente lo sci che praticava durante soggiorni in Svizzera. Ancora in giovane età divenne membro della squadra nazionale britannica di sci (della quale divenne campione di slalom gigante nel 1953) e fu inserito nella rappresentativa della Gran Bretagna ai VI Giochi olimpici invernali del 1952 a Oslo, Norvegia, e ai VII Giochi olimpici invernali del 1956 a Cortina d'Ampezzo, Italia.

Congedato dal servizio militare negli anni cinquanta stava per intraprendere la carriera di giornalista quando l'amore per la musica lo fece riavvicinare allo studio della chitarra. Una svolta riguardo al suo futuro avvenne con la partecipazione ad un programma della BBC Television, Tonight, come componente di un gruppo che si esibiva cantando a ritmo di calypso.

Dal 1966 al 1967 fu protagonista accanto a Stefanie Powers della serie televisiva Agenzia U.N.C.L.E., nel ruolo dell'agente segreto Mark Slate.

Noel Harrison morì la notte del 19 ottobre 2013 all'ospedale in Exeter nel Devon, Inghilterra, di un infarto miocardico, dopo sua esecuzione finale.[3][4]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Album[modifica | modifica sorgente]

  • Noel Harrison at the Blue Angel (1960)
  • Noel Harrison at Unika (1960)
  • Noel Harrison (1966)
  • Collage (1967)
  • Santa Monica Pier (1968)
  • The Great Electric Experiment is Over (1969)
  • The World of Noel Harrison (1969 - compilation)
  • Mount Hanley Song (1979)
  • Live From Boulevard Music (2002 - concerto registrato in USA)
  • Adieu, Jacques (2002 - musiche da uno spettacolo, in lingua francese)
  • Hold Back Time (2003)
  • Life is a Dream (2004 - compilation)
  • From the Sublime to the Ridiculous (2010)[5]

Singoli[modifica | modifica sorgente]

Anno Single Posizione in classifica Album
UK
[6]
CAN
[7]
US
[8]
1965 A Young Girl (Of Sixteen) 5 51 Noel Harrison
1967 Suzanne 56 Non inserita in album
1969 The Windmills of Your Mind 8 Il caso Thomas Crown (colonna sonora)
"—" indica distribuzioni che non entrate in classifica

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Biography di Linda Seida, Allmusic.com. URL consultato il 17 luglio 2011.
  2. ^ David Roberts, British Hit Singles & Albums, 19th, London, Guinness World Records Limited, 2006. ISBN 1-904994-10-5.
  3. ^ (EN) Noel Harrison, Singer of The Windmills Of Your Mind, dies, «The Daily Telegraph». URL consultato il 22 ottobre 2013.
  4. ^ (EN) Noel Harrison Dies at 79, «The New York Times». URL consultato il 24 ottobre 2013.
  5. ^ Vedi: Allmusic.com / Charts & Awards - Main Albums
  6. ^ Chart Stats - Noel Harrison, chartstats.com. URL consultato il 1º maggio 2011.
  7. ^ Results - RPM - Library and Archives Canada - Top Singles in Magazine RPM. URL consultato il 1º maggio 2011.
  8. ^ Noel Harrison Album & Song Chart History - Hot 100 in Billboard, Prometheus Global Media. URL consultato il 1º maggio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 50933159 LCCN: n95043400