Nikka Costa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nikka Costa
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Pop
Soul
Funk
Blues
Periodo di attività 1980 – in attività
Sito web
NIKKACOSTA.gif

Nikka Costa, nome d'arte di Domenica Costa (Tokyo, 4 giugno 1972), è una cantante statunitense, nota in particolare per il successo ottenuto all'età di 8 anni con la hit (Out Here) On My Own.[1]

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlia del compositore e arrangiatore Don Costa e della cantante Terry Ray, iniziò ancora bambina la sua carriera di cantante, nel 1981, con la canzone Out Here on My Own, che in breve diventò una hit mondiale, ad eccezione che negli Stati Uniti, volutamente evitati da Costa che voleva mantenere l'infanzia della figlia priva di problemi derivanti da un eventuale successo. La canzone però era già nota negli USA in quanto parte della colonna sonora del film Saranno famosi, interpretata però da Irene Cara.

Deus ex machina dell'intera produzione fu Tony Renis, amico della famiglia Costa e talent scout, che infatti la lanciò inizialmente sul mercato italiano. A seguito di questo successo, l'album omonimo pubblicato nello stesso autunno ottenne un discreto successo di vendite, in parte uguagliato l'anno seguente con l'album Fairy Tales, mentre relativamente alla classifica dei singoli, non ebbero riscontro i successivi So Glad I have You e I Believe in Love, né, l'anno seguente, I Believe in Fairy Tales.

Dopo un lungo periodo di ritiro dalle scene iniziato con la morte del padre (avvenuta nel 1983) e intervallato da una partecipazione al Festival di Sanremo 1990 (dove, abbinata a Mietta e Amedeo Minghi, si esibì con All for the Love, versione inglese di Vattene amore) e un tour col cantautore Stefano Sani, la Costa è tornata con un album nel 2001 intitolato Everybody Got Their Something e contenente brani come Push & Pull (inserito nella colonna sonora di Blow, con Johnny Depp), Like a Feather e la title track Everybody Got Their Something, presente anche nel telefilm Buffy l'ammazzavampiri.

L'album successivo, Can't Never Did Nothin' del 2005, le permetterà di iniziare collaborazioni con artisti come Prince e Lenny Kravitz.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) MacKenzie Wilson, Biografia, Allmusic. URL consultato il 12 gennaio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 24786753