Mellon Collie and the Infinite Sadness

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mellon Collie and the Infinite Sadness
Artista The Smashing Pumpkins
Tipo album Studio
Pubblicazione 24 ottobre 1995
Durata 121 min : 50 s
Dischi 2 (versione CD)
Tracce 14 + 14 (versione CD)
Genere Alternative rock
Indie rock
Grunge
Noise pop
Neoprogressive
Etichetta Virgin Records
Produttore Alan Moulder, Billy Corgan, Flood
Registrazione tra il marzo e l'agosto del 1995 a Pumpkinland, Sadlands, Bugg Studios, Chicago Recording Company; the Village Recorder
The Smashing Pumpkins - cronologia
Album precedente
(1994)
Album successivo
(1996)
Logo
Logo del disco Mellon Collie and the Infinite Sadness

Mellon Collie and the Infinite Sadness è un album del gruppo rock statunitense The Smashing Pumpkins, pubblicato nel 1995 dalla Virgin Records.

Assieme al precedente Siamese Dream, Mellon Collie and the Infinite Sadness è largamente considerato dalla critica uno dei capolavori della band.

In diciotto anni il disco ha venduto oltre 10 milioni di copie nei soli Stati Uniti.[1]

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Lo scorrere delle tracce dell'album accompagna il trascorrere di una giornata-tipo di un giovane, partendo dall'alba al tramonto prima (Dawn to Dusk) passando dal crepuscolo alla notte stellata poi (Twilight to Starlight), il tutto velato da quel pessimismo giovanile anni novanta cullato da una "infinita tristezza". L'album verrà giudicato come un compendio di 40 anni di rock, grazie soprattutto ai suoi acclamati singoli, partendo dal pop di "1979", all'orchestrale "Tonight Tonight", il post-grunge di "Bullet with butterfly wings" e il martellante riff di Sabbathiana memoria di "Zero", per finire con l'ultimo singolo "Thirty-Three", una ballata che anticipa già i suoni del successivo album "Adore". Le altre tracce vedono il gruppo (in realtà il compositore principale era il solo Corgan) cimentarsi con una versione aggiornata del prog-rock ( "Porcelina of the vast Oceans" e "Thru the eyes of Ruby") che invoca misteriose figure immaginarie, brani più vicini alla psichedelia dei primi Pink Floyd in "Cupid De Locke" e "We only come out at night", furiosi brani tra hard-rock e metal e ballate mid-tempo che strizzano l'occhio ai Beatles.

La rivista Rolling Stone l'ha inserito al 487º posto della sua lista dei 500 migliori album.

Copertina[modifica | modifica sorgente]

La foto di copertina del disco è ispirata a due dipinti, a Santa Caterina d'Alessandria di Raffaello, per il corpo e a "La Fedeltà" di Jean-Baptiste Greuze, per il volto.

Critica[modifica | modifica sorgente]

Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Ondarock Pietra miliare[2]
Pitchfork 9.3/10 stelle[3]
Storia della musica 9/10 stelle[4]
SentireAscoltare 8/10 stelle[5]

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Tutti i brani sono di Billy Corgan, eccetto dove indicato.

Versione in triplo LP[modifica | modifica sorgente]

Disco 1[modifica | modifica sorgente]

Lato A: Dawn[modifica | modifica sorgente]
  1. Mellon Collie and the Infinite Sadness - 2:52
  2. Tonight, Tonight - 4:14
  3. Thirty-Three - 4:10
  4. In the Arms of Sleep - 4:12
  5. Take Me Down - 2:52 (James Iha)
Lato B: Tea Time[modifica | modifica sorgente]
  1. Jellybelly - 3:01
  2. Bodies - 4:12
  3. To Forgive - 4:17
  4. Here Is No Why - 3:45
  5. Porcelina of the Vast Oceans - 9:21

Disco 2[modifica | modifica sorgente]

Lato A: Dusk[modifica | modifica sorgente]
  1. Bullet with Butterfly Wings - 4:18
  2. Thru the Eyes of Ruby - 7:38
  3. Muzzle - 3:44
  4. Galapogos - 4:47
  5. Tales of a Scorched Earth - 3:46
Lato B: Twilight[modifica | modifica sorgente]
  1. 1979 - 4:25
  2. Beautiful - 4:18
  3. Cupid de Locke - 2:50
  4. By Starlight - 4:48
  5. We Only Come Out at Night - 4:05

Disco 3[modifica | modifica sorgente]

Lato A: Midnight[modifica | modifica sorgente]
  1. Where Boys Fear to Tread - 4:22
  2. Zero - 2:41
  3. An Ode to No One - 4:51
  4. Love - 4:21
  5. X.Y.U. - 7:07
Lato B: Starlight[modifica | modifica sorgente]
  1. Stumbleine - 2:54
  2. Lily (My One and Only) - 3:31
  3. Tonite Reprise - 2:40
  4. Farewell and Goodnight - 4:22 (Corgan/Iha)
  5. Infinite Sadness - 4:02

Versione in doppio CD[modifica | modifica sorgente]

CD 1: Dawn to Dusk[modifica | modifica sorgente]

  1. Mellon Collie and the Infinite Sadness - 2:52
  2. Tonight, Tonight - 4:14
  3. Jellybelly - 3:01
  4. Zero - 2:41
  5. Here Is No Why - 3:45
  6. Bullet with Butterfly Wings - 4:18
  7. To Forgive - 4:17
  8. Fuck You (An Ode to No One) - 4:51
  9. Love - 4:21
  10. Cupid de Locke - 2:50
  11. Galapogos - 4:47
  12. Muzzle - 3:44
  13. Porcelina of the Vast Oceans - 9:21
  14. Take Me Down - 2:52 (James Iha)

CD 2: Twilight to Starlight[modifica | modifica sorgente]

  1. Where Boys Fear to Tread - 4:22
  2. Bodies - 4:12
  3. Thirty-Three - 4:10
  4. In the Arms of Sleep - 4:12
  5. 1979 - 4:25
  6. Tales of a Scorched Earth - 3:46
  7. Thru the Eyes of Ruby - 7:38
  8. Stumbleine - 2:54
  9. X.Y.U. - 7:07
  10. We Only Come Out at Night - 4:05
  11. Beautiful - 4:18
  12. Lily (My One and Only) - 3:31
  13. By Starlight - 4:48
  14. Farewell and Goodnight - 4:22 (Corgan/Iha)

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Posizione nelle classifiche[modifica | modifica sorgente]

1995 Mellon Collie And The Infinite Sadness, The Billboard 200 No. 1
1995 Bullet With Butterfly Wings, Mainstream Rock Tracks No. 4
1995 Bullet With Butterfly Wings, Modern Rock Tracks No. 2
1996 1979, The Billboard Hot 100 No. 12
1996 Bullet With Butterfly Wings, The Billboard Hot 100 No. 22
1996 Tonight, Tonight, The Billboard Hot 100 No. 36
1996 1979, Mainstream Rock Tracks No. 1
1996 Muzzle, Mainstream Rock Tracks No. 10
1996 Tonight, Tonight, Mainstream Rock Tracks No. 4
1996 Zero, Mainstream Rock Tracks No. 15
1996 1979, Modern Rock Tracks No. 1
1996 Muzzle, Modern Rock Tracks No. 8
1996 Tonight, Tonight, Modern Rock Tracks No. 5
1996 Zero, Modern Rock Tracks No. 9
1996 1979, Adult Top 40 No. 30
1996 1979, Hot Dance Music/Club Play No. 17
1996 1979, Hot Dance Music/Maxi-Singles Sales No. 47
1996 1979, Top 40 Mainstream No. 10
1997 Thirty-Three, The Billboard Hot 100 No. 39
1997 Thirty-Three, Mainstream Rock Tracks No. 18
1997 Thirty-Three, Modern Rock Tracks No. 2

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ RIAA - Gold & Platinum Searchable Database - November 01, 2013
  2. ^ Smashing Pumpkins - Mellon Collie And The Infinite Sadness :: Le pietre miliari di OndaRock
  3. ^ The Smashing Pumpkins: Mellon Collie and the Infinite Sadness | Album Reviews | Pitchfork
  4. ^ Recensione: Smashing Pumpkins - Mellon Collie & The Infinite Sadness - storiadellamusica.it
  5. ^ Smashing Pumpkins – Mellon Collie and the Infinite Sadness (Deluxe edition 2012) | Recensione | SENTIREASCOLTARE
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock