Greatest Hits (The Smashing Pumpkins)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Greatest Hits
Artista The Smashing Pumpkins
Tipo album Raccolta
Pubblicazione 20 novembre 2001
Durata 74 min : 10 s
Dischi 2
Tracce 18 + 16
Genere Alternative rock
Etichetta Virgin Records
Produttore Billy Corgan, Flood, Butch Vig, Brad Wood, Howard Willing, Björn Thorsrud, James Iha
Registrazione 1991 - 2000
Note presente in alcune versioni il CD Judas 0
The Smashing Pumpkins - cronologia
Album successivo
(2007)

Greatest Hits (2001), chiamato anche Rotten Apples, è un album di singoli dei The Smashing Pumpkins pubblicato nel 2001 dopo la divisione della band. La raccolta è accompagnata nella versione speciale da un secondo cd chiamato Judas 0 contenente diversi b-side e adattamenti di canzoni pubblicate in precedenti lavori.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Rotten Apples, conosciuto comunemente come il Greatest Hits (ovvero la raccolta dei singoli) della band The Smashing Pumpkins è stato pubblicato nel 2001, dopo la rottura ufficiale del gruppo e dopo la pubblicazione via internet dell'album Machina II/The Friends and Enemies of Modern Music. Dall'ultimo brano dell'album Untitled, che è stata l'ultima registrazione del gruppo prima del suo scioglimento, è stato tratto un singolo.

L'album ha raggiunto il 31º posto nella classifica Billboard 200 negli Stati Uniti[1] e il 28º posto nella UK Album Chart nel Regno Unito nel 2001.[2]

Judas 0 è un cd di b-side e rarità del gruppo, rilasciato come materiale bonus allegato a Rotten Apples. Le canzoni contenute sono principalmente del periodo inerente agli album Mellon Collie and the Infinite Sadness, Adore, e Machina/The Machines of God, e viene considerato come una controparte di Pisces Iscariot, raccolta di b-side precedente. All'interno è possibile comunque trovare anche tracce già presenti in Machina II/The Friends and Enemies of Modern Music, come Slow Dawn.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Tutti i brani sono di Billy Corgan, tranne dove diversamente specificato.[3]

Rotten Apples[modifica | modifica sorgente]

  1. Siva – 4:21
  2. Rhinoceros – 5:53
  3. Drown – 4:30
  4. Cherub Rock – 4:59
  5. Today – 3:22
  6. Disarm – 3:18
  7. Bullet With Butterfly Wings – 4:17
  8. 1979 – 4:23
  9. Zero – 2:41
  10. Tonight, Tonight – 4:15
  11. Eye – 4:54
  12. Ava Adore – 4:21
  13. Perfect – 3:22
  14. The Everlasting Gaze – 4:02
  15. Stand Inside Your Love – 4:13
  16. Try, Try, Try – 5:09
  17. Real Love – 4:10
  18. Untitled – 3:51

Judas 0[modifica | modifica sorgente]

  1. Lucky 13 (dalle sessioni di registrazione di Machina) – 3:09
  2. Aeroplane Flies High (dalle sessioni di registrazione di Mellon Collie and the Infinite Sadness) – 7:53
  3. Because You Are (Adore) – 3:46
  4. Slow Dawn (Machina) – 3:12
  5. Believe (MCIS) – 3:12
  6. My Mistake (Adore) – 4:00
  7. Marquis in Spades (MCIS) – 3:12
  8. Here's to the Atom Bomb (Machina) – 4:26
  9. Sparrow (Adore demo) – 2:56
  10. Waiting (Adore) – 3:48
  11. Saturnine (Adore) – 3:49
  12. Rock On (David Essex cover) – 6:06
  13. Set the Ray to Jerry (MCIS) – 4:09
  14. Winterlong (Machina demo) – 4:59
  15. Soot and Stars (Machina demo) – 6:39
  16. Blissed and Gone (Adore) – 4:46

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Hanno partecipato alle registrazioni:[3]

The Smashing Pumpkins
Altri musicisti
Tecnici
  • Billy Corgan - produzione
  • James Iha - produzione traccia 2-5
  • Butch Vig - produzione
  • Flood - produzione, mixaggio
  • Brad Wood - produzione, ingegneria
  • Alan Moulder - produzione e mixaggio
  • Howard Willing - produzione traccia 2-12
  • Björn Thorsrud -produzione traccia 2-12
  • Bon Harris - programmazione
  • Howie Weinberg - mastering

Classifiche[modifica | modifica sorgente]

Classifica (1998) Massima
posizione
Canada Billboard 5
Stati Uniti Billboard 200 31
Regno Unito (OCC) 28

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Greatest Hits - Smashing Pumpkins | Awards | AllMusic, AllMusic.com. URL consultato il 28 agosto 2014.
  2. ^ (EN) "Smashing Pumpkins | Artist | Official Charts, The Official Charts Company, 13 giugno 2001. URL consultato il 28 agosto 2014.
  3. ^ a b (EN) Smashing Pumpkins, The ‎– Greatest Hits (CD) at Discogs. URL consultato il 28 agosto 2014.
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock