Try, Try, Try

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Try, Try, Try
Smashing Pumpkins Try try try.jpg
Screenshot dal videoclip del brano.
Artista The Smashing Pumpkins
Tipo album Singolo
Pubblicazione 11 settembre 2000
Durata 5 min : 09 s
Album di provenienza Machina/The Machines of God
Genere Alternative rock
Etichetta Virgin Records
Produttore Flood, Billy Corgan
Registrazione 1998-1999
The Smashing Pumpkins - cronologia
Singolo precedente
Singolo successivo

Try, Try, Try è un singolo dell'alternative rock band americana The Smashing Pumpkins, terzo e ultimo singolo dal quinto album della band Machina/The Machines of God. Il lato B del singolo è Here's to the Atom Bomb ed entrambi le canzoni sono state scritte dal frontman Billy Corgan.

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

Una versione alternativa, orchestrata appare in Machina II/The Friends and Enemies of Modern Music EP gratuito della band che doveva supplire all'insuccesso del primo Machina. La copertina del singolo, disegnata dall'artista Vasily Kafanov [1], è costituita da simboli alchemici.[1] Si è classificato al 73º posto nella classifica UK Singles Chart nel Regno Unito.[2]

Video[modifica | modifica wikitesto]

Il video è molto differente dagli altri della band, dei membri compare solo Billy Corgan seduto su una sedia, mentre il resto del video è un adattamento di un corto del regista Jonas Åkerlund che segue la storia di due senzatetto tossicodipendenti Max e Linda. La ottimistica canzone si sovrappone dunque alle crude immagini del video (dotato anche di un finale alternativo che insieme all'originale si trova nel Greatest Hits Video Collection dei Pumpkin.). Le immagini crude del video, hanno fatto sì che non fosse mandato spesso in onda se non nelle ore tarde in emittenti come MTV.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

CD Singolo
  1. Try, Try, Try – 5:09
  2. Here's to the Atom Bomb – 4:28

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Hanno partecipato alle registrazioni, secondo le note dell'album:[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Brad Jaegar, try, try, try by Vasily Kafanov, The NACHTKABARETT. URL consultato il 5 marzo 2012.
  2. ^ (EN) Try Try Try, Chart Stats. URL consultato il 5 marzo 2012.
  3. ^ Note di copertina di The Smashing Pumpkins, Machina/the machines of God, Virgin Records, 2000.
rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock