Luigi I di Bar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luigi I di Bar
pseudocardinale
Titolo Pseudocardinale diacono di Sant'Agata dei Goti
Incarichi ricoperti Vescovo di Poitiers
Vescovo di Langres
Vescovo di Châlons
Amministratore apostolico di Verdun
Nato 1370
Ordinato presbitero 1409
Nominato vescovo 2 aprile 1395
Creato pseudocardinale 21 dicembre 1397 dall'antipapa Benedetto XIII
Deceduto 1430

Luigi I di Bar (1370Varennes, 26 giugno 1430) è stato un vescovo cattolico francese e pseudocardinale.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era figlio di Roberto I, conte e poi duca di Bar (13441411), e di Maria di Francia (1344 – 1404). Essendo il quinto figlio della coppia fu destinato alla carriera ecclesiastica e divenne:

In Francia ebbe un ruolo importante nell'assassinio di Luigi di Valois, duca d'Orléans nel 1407.[senza fonte]

Nel 1409 prese parte al Concilio di Pisa con Guy de Roye, arcivescovo di Reims, e con Pierre d'Ailly, vescovo di Cambrai. A Voltri, presso Genova, una lite fra i marescialli della città e l'arcivescovo di Reims degenerò dando origine a sommosse e Guy de Roye fu ucciso dalla folla, mentre mancò poco che la stessa sorte accadesse a Luigi di Bar. Giunto a Pisa i cardinali, tra i quali anche Luigi I di Bar, dichiararono decaduti l'antipapa Benedetto XIII di Avignone e papa Gregorio XII di Roma ed elessero al soglio pontificio l'antipapa Alessandro V.

Ducato di Bar[modifica | modifica wikitesto]

Alla morte del fratello Edoardo III, ucciso nella battaglia di Azincourt (1415), egli ereditò il ducato di Bar,[1] che tuttavia dovette difendere contro il cognato Adolfo, duca di Juliers e di Berg,[2] il quale sosteneva che Luigi, in quanto ecclesiastico, non poteva ereditare il titolo ed il ducato. Alla fine però la spuntò Luigi.

Nel 1419, per porre fine alle dispute fra i duchi di Bar e quelli di Lorena, che duravano da secoli, combinò il matrimonio del suo pronipote Renato d'Angiò con la figlia di Carlo II di Lorena (13641431), Isabella (1400- 1453), e gli affidò il governo del ducato di Bar dal 1420.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ A quella data tutti i fratelli e le sorelle di Luigi erano deceduti, tranne Yolanda, detta la giovane, per distinguerla dall'omonima sorella (1344 – 1404) andata sposa al re di Aragona Giovanni I (1350 – 1396). Anche il fratello Giovanni di Bar, signore di Puisaye (1380 – 1415), morì nel corso della battaglia di Azincourt con il fratello Edoardo
  2. ^ Adolfo di Berg aveva sposato la sorella di Luigi I, Yolanda la giovane (†1421)

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Successioni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Duca di Bar Successore Bar Arms.svg
Edoardo III
1396-1415
1415-1430 Roberto I d'Angiò
1430-1480
Predecessore Vescovo di Poitiers Successore BishopCoA PioM.svg
Simon de Cramaud
1385-1391
1391-1395 Ythier de Mareuil
1395-1405
Predecessore Cardinale diacono di Sant'Agata dei Goti Successore CardinalCoA PioM.svg
vacante
dal 1387
1397 - 1481
Pseudocardinale
vacante
fino al 1470
Predecessore Vescovo di Langres Successore BishopCoA PioM.svg
Bernard de la Tour d'Auvergne
1385-1397
1397-1413 Charles de Poitiers
1413-1433
Predecessore Cardinale presbitero de Santi XII Apostoli Successore CardinalCoA PioM.svg
Pietro Filargo di Candia
14051409
1409 - 1412
Pseudocardinale
vacante
fino al 1440
Predecessore Cardinale vescovo di Porto e Santa Rufina Successore Cardinalbishop.svg
Antonio Caetani
14091412
1412 - 1430
Pseudocardinale
Branda Castiglioni
14311440
Predecessore Vescovo di Châlons-en-Champagne Successore BishopCoA PioM.svg
Charles de Poitiers
1389-1413
1413-1420 Jean IV de Sarrebrück
1420-1438
Predecessore Vescovo amministratore di Verdun Successore BishopCoA PioM.svg
Guillaume de Montjoie
1423-1424
1419-1423
1424-1430
Louis de Haraucourt
1430-1437

Controllo di autorità VIAF: 169446175

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie