Roberto I di Bar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Roberto, I duca di Bar (8 novembre 134412 aprile 1411), fu marchese di Pont-à-Mousson, quindi conte e infine duca di Bar, succedendo nel contado al fratello maggiore Edoardo II di Bar (1339-maggio 1352) nel 1352 e venendo quindi elevato al titolo di duca due anni dopo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Roberto I di Bar nacque l'8 novembre 1344 da Enrico IV, conte di Bar (fra il 1315 e il 1320-1344) e da Yolanda delle Fiandre (15 settembre 1326-12 dicembre 1395), nipote di Roberto III delle Fiandre. Roberto rimase orfano di padre quando aveva meno di un anno e il titolo paterno andò al fratello maggiore Edoardo, che di anni ne aveva appena cinque e che divenne conte di Bar sotto la reggenza della madre. Edoardo non visse molto più del padre, egli morì infatti a soli tredici anni lasciando Roberto, che di anni ne aveva sette, ad ereditare i domini di famiglia. In quegli anni sua madre era sul punto di risposarsi con Filippo di Navarra, che in quel periodo stava cercando di rivendicare per sé la corona di Francia. In quegli stessi momenti Giovanna di Bar (1295-1361), figlia di Enrico III di Bar (1259-settembre 1302), bisnonno di Roberto, scrisse al re di Francia per informarlo che, alla bisogna, ella sarebbe stata in grado di scalzare Yolanda e di assumere la reggenza al posto suo. Il 5 giugno 1352 il parlamento di Parigi decretò che la contea andava sotto il controllo del re di Francia e Giovanni II di Francia affidò la reggenza a Giovanna il 27 luglio dello stesso anno. Yolanda all'inizio si fece indietro, ma con un ripensamento scelse di affrontare le forze della rivale, Giovanni però inviò delle truppe in rinforzo ed ella dovette cedere di nuovo, era il 2 luglio 1353: nemmeno un mese prima Yolanda si era risposata con Filippo. Le sorti cambiarono nel 1356 quando Giovanni venne catturato dagli inglesi a seguito della sconfitta alla Battaglia di Poitiers, Giovanna, privata del sostegno del sovrano, perse la reggenza lasciando di nuovo campo libero a Yolanda. Roberto era ormai dodicenne e nel 1356 vide il suo titolo cambiare da Conte a Duca per volere di Carlo IV di Lussemburgo; nel dicembre di quell'anno venne creato cavaliere e tre anni dopo fu dichiarato maggiorenne. Fedele al re di Francia, assistette all'incoronazione di Carlo V nel 1364 e del suo successore Carlo VI nel 1380 e durante il regno di Carlo V Roberto combatté contro gli inglesi per ricacciarli dalla Normandia. Nel 1401 lasciò il ducato al figlio Edoardo, quando questo sarebbe dovuto essere appannaggio del nipote Roberto di Bar, figlio del suo primogenito Enrico, tenendo per sé l'usufrutto. Il giovane Roberto si oppose vanamente alla decisione del nonno nelle sedute parlamentari del 1406 e del 1409. Nel tempo Carlo VI divenne completamente soggiogato dalla propria follia e il governo andò nelle mani del fratello Luigi di Valois-Orléans e del cugino Giovanni di Borgogna. Roberto appoggiò l'operato di Valois e quando questi venne assassinato nel 1407 per volere di Giovanni di Borgogna, egli si ritirò di fatto a vita privata nel proprio ducato. Roberto morì il 12 aprile 1411.

Matrimonio e discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1364 Roberto sposò Marie di Valois, figlia di Giovanni II di Francia e di Bona di Lussemburgo, insieme ebbero:

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Successioni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Marchese di Pont-à-Mousson Successore Bar Arms.svg
13541411 Edoardo III di Bar
14111415
Predecessore Conte di Bar Successore Bar Arms.svg
Edoardo II di Bar
1344 - 1352
1352 - 1354 Bar diviene ducato
Predecessore Duca di Bar Successore Bar Arms.svg
Conte di Bar 1354 - 1411 Edoardo III di Bar
14111415