Arturo II di Bretagna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Statua mortuaria di Arturo II

Arturo II di Bretagna (2 luglio 126227 agosto 1312) è stato duca di Bretagna dal 1305 alla morte.

Era il primo figlio del duca Giovanni II di Bretagna e di Beatrice d'Inghilterra. Alla sua ascesa al trono passò il titolo di conte di Richmond al fratello Giovanni di Bretagna.

Come duca, Arturo si mostò indipendente dalla corona francese. Il suo regno fu tranquillo e di corta durata. Nel 1309 convocò per la prima volta gli Stati Generali (antenati del parlamento bretone), e per la prima volta nella storia della Francia (sensu latu) che fu rappresentato anche il Terzo Stato.

Arturo II morì a Château de L'Isle e fu sepolto in una tomba marmorea nel convento dei cordiglieri a Vannes. Benché vandalizzata durante la rivoluzione francese, la sua tomba si è salvata e, restaurata, è tuttora ammirabile.

Nel 1275 sposò Maria, viscontessa di Limoges, figlia del visconte Gui VI e di Margaret, Lady of Molinot: ebbero tre figli

Maria morì nel 1291 e nel maggio dell'anno successivo Arturo si risposò con Iolanda di Dreux, Contessa di Montfort, figlia di Roberto IV di Dreux e Beatrice di Montfort, per un breve periodo regina di Scozia per un primo matrimonio. Ebbero sette figli:

  • Giovanna, (nata nel 1294-1363), sposò Robert, Lord de Cassell
  • Giovanni IV di Bretagna, (nato nel 1295), futuro conte di Montfort;
  • Beatrice, (nata nel 1295-1384), sposò Guy X, Lord of Laval
  • Alice (1297–1377), sposò Bouchard VI, Count of Vendôme.
  • Binaca (1300), morta infante.
  • Maria (1302–1371), suora
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie