Canto di Natale (film 2006)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Looney Tunes - Canto di Natale)
Looney Tunes - Canto di Natale
Bah Humduck title card.jpg
Logo originale del film
Titolo originale Bah, Humduck! A Looney Tunes Christmas
Paese di produzione USA
Anno 2006
Durata 45 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere animazione, commedia
Regia Charles Visser
Soggetto Ray De Laurentis
Casa di produzione Warner Bros. Animation
Distribuzione (Italia) Warner Home Video
Montaggio Rob Desales
Musiche Gordon Goodwin
Doppiatori italiani

Looney Tunes - Canto di Natale ("Bah, Humduck! A Looney Tunes Christmas") è un film di animazione della Warner Bros e tratto dalla storia Cristhmas Carol: Ebenezer Scrooge sarà Daffy Duck, Marley sarà Gatto Silvestro, il fantasma del Natale passato saranno la Nonna e Titti, il fantasma del Natale presente sarà Yosemite Sam, il fantasma del Natale futuro sarà Taz, il narratore Bugs Bunny, i dipendenti sono Porky Pig, Marvin il marziano, Taddeo Fudd...

Trama[modifica | modifica sorgente]

La vigilia di Natale, in un paese non molto piccolo viene costruito un centro commerciale di nome Lucky Duck, di proprietà di Daffy Duck. Il coniglio Bugs Bunny esce dalla sua tana e rischia di essere investito dalla limousine di Daffy Duck.

Daffy raggiunge il suo centro commerciale, dove incontra un piccolo pinguino povero, che chiede un po' di soldi per mangiare, ma il papero non vuole dargli niente: fortunatamente arriva Bugs che gli dà tre monete. Daffy si comporta male con i dipendenti (soprattutto con il suo assistente Porky Pig, che voleva chiedergli di stare un po' con la sua figlia il giorno di Natale) e Bugs lo avverte, dicendo che chi non fa il bravo il giorno di Natale, incontrerà tre spiriti. La sera stessa, Bugs e Daffy rimangono intrappolati nel centro commerciale a causa della neve, fino alle cinque del mattino, finché non arriverà qualcuno. Improvvisamente, nell'ufficio di Daffy, arriva Silvestro, investito nove volte da un suo dipendente (Daffy) con un montacarichi: il gatto avverte Daffy dicendo che se non diventerà bravo e altruista, farà la sua stessa fine. Daffy non sembra per niente spaventato, ma nella sua gigantesca cassaforte, arrivano i fantasmi del Natale Passato, Nonna Granny e Titty che lo riportano indietro nel tempo, fino alla sua infanzia, quando era un orfano e abitava nell'orfanotrofio Papero Fortunato (Lucky Duck, nome del suo negozio). Dopo aver visto il triste flashback, in cui Daffy voleva avere anche lui una famiglia ma nessuno lo voleva adottare (probabilmente Daffy odia la gente perché nessuno ha mai deciso di adottarlo), viene affidato a Sam, spirito del Natale Presente, che gli fa vedere Porky Pig insieme a sua figlia Priscilla, che vorrebbe rimanere con il padre. Finita la scena, Daffy cerca di scappare dal terzo spirito, Taz. Non riuscendosi, vengono portati avanti nel tempo in cui Taz fa vedere a Daffy la sua lapide, dove ci sono anche Porky e Priscilla, dicendo che, avendo lasciato il Papero Fortunato a se stesso, cosa illegale, ha chiuso e tutti sono senza lavoro. Osservando la tenerezza della figlia di Porky, si commuove e decide di diventare una persona migliore. Darà così un regalo a tutti i suo dipendenti, ed ad assumere anche i meno fortunati. Bugs conclude con «Questo è lo spirito natalizio», mentre dalla porta appannata, Porky dice: «Q...qu...quest..», e Priscilla lo corregge «Questo è tutto gente!».

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Daffy Duck[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Daffy Duck.

Daffy Duck è il protagonista, proprietario del Lucky Duck (Papero fortunato), centro commerciale; il nome del locale, prende nome dall'ofanotrofio in cui viveva quando era piccolo. A volte sembra egoista e taccagno, ma quando vede cose che fanno intenerire il cuore, piange.

Daffy Duck, il protagonista