Lingua cecena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Ceceno (Нохчийн мотт, Noxçiyn mott)
Parlato in Russia
Regioni Cecenia
Persone 1.341.000
Scrittura Alfabeto cirillico e latino [1]
Filogenesi Lingue caucasiche nordorientali
 Lingue nakh
Statuto ufficiale
Nazioni Cecenia (Federazione Russa)
Codici di classificazione
ISO 639-1 ce
ISO 639-2 che
ISO 639-3 che  (EN)
SIL che  (EN)

La lingua cecena (ceceno: Noxçiyn mott) è una lingua caucasica parlata da circa un milione di persone, la maggior parte delle quali vive in Cecenia.

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

La lingua cecena è una delle lingue caucasiche. Linguisticamente, fa parte delle famiglia Nakh, assieme alla lingua inguscia ed alla ormai quasi scomparsa lingua bats; esse appartengono tutte alla famiglia delle lingue caucasiche nordorientali ma solo il ceceno e l'inguscio sono mutuamente comprensibili.

Le lingue indigene del Caucaso non fanno parte di alcuna famiglia linguistica presente in altri luoghi sulla terra.

Distribuzione geografica[modifica | modifica sorgente]

Il ceceno è parlato da circa 950.000 persone in Cecenia e (a causa della diaspora cecena) nei paesi del Medio Oriente, specialmente in Giordania.

Status ufficiale[modifica | modifica sorgente]

Il ceceno è la lingua ufficiale della Cecenia, una repubblica autonoma della Russia.

Dialetti[modifica | modifica sorgente]

Esistono numerosi dialetti ceceni:

Suoni[modifica | modifica sorgente]

Alcune caratteristiche del ceceno sono la ricchezza di consonanti e suoni simili a quelli dell'arabo o delle lingue native americane, un vasto sistema vocalico rassomigliante a quello dello svedese o del tedesco, quattro generi grammaticali, e una complessa sintassi.

La lingua cecena possiede (come la maggior parte delle lingue caucasiche) un gran numero di consonanti: circa 31 (a seconda del dialetto preso in questione), più di quelle della maggior parte delle lingue europee. A differenza della maggior parte delle lingue del Caucaso, possiede anche un grande inventario di vocali e dittonghi: circa 27 (a seconda del dialetto analizzato), simile nel numero e nella fonetica al sistema vocalico delle lingue scandinave, del tedesco, e del finlandese. Nessuno dei sistemi di spelling finora usati per il ceceno è riuscito ad identificare con totale accuratezza tutte le sue vocali.

Grammatica[modifica | modifica sorgente]

Il ceceno presenta inoltre delle interessanti sfide per la lessicografia, in quanto la creazione di nuove parole avviene unendo tra loro quelle di intere frasi, piuttosto che aggiungendo prefissi o suffissi alle parole già esistenti. Può risultare difficile decidere se una frase appartenga o no al dizionario.

Vocabolario[modifica | modifica sorgente]

Le parole cecene di origine nativa cecena non sono molte (non più di 3000). Vi sono numerosi prestiti dal russo, dalle varie lingue turche (per la maggior parte dalla lingua cumucca), dall'arabo, così come dal persiano, dalla lingua alana (la lingua osseta), e dal georgiano. Studiosi del ceceno e dell'inguscio hanno trovato collegamenti alle antiche lingue dalla scrittura cuneiforme, lo Hurriano e l'Urartiano.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il linguaggio letterario ceceno fu creato dopo la rivoluzione d'Ottobre e l'alfabeto latino iniziò a venire usato al posto di quello arabo per la scrittura del ceceno a metà del 1920. Nel 1938 venne adottato l'alfabeto cirillico. Con la dichiarazione di indipendenza della Repubblica Cecena nel 1992 alcuni nativi ceceni ritornarono all'alfabeto latino. In Giordania, Turchia e Siria c'è una consistente comunità di immigrati di origine cecena, ma generalmente queste persone non sono capaci di scrivere in ceceno, eccezion fatta per gli individui che hanno fatto lo sforzo di imparare il sistema di scrittura, dato che l'alfabeto cirillico non è generalmente usato né conosciuto in quei paesi.

Alfabeto[modifica | modifica sorgente]

Cirillico: А/а, Аь/аь, Б/б, В/в, Г/г, ГӀ/гӀ, Д/д, Е/е, Ё/ё, Ж/ж, З/з, И/и, Й/й, К/к, Кх/кх, Къ/къ, КӀ/кӀ, Л/л, М/м, Н/н, О/о, Оь/оь, П/п, ПӀ/пӀ, Р/р, С/с, Т/т, ТӀ/тӀ, У/у, Уь/уь, Ф/ф, Х/х, Хь/хь, ХӀ/хӀ, Ц/ц, ЦӀ/цӀ, Ч/ч, ЧӀ/чӀ, Ш/ш, Щ/щ, Ъ/ъ, Ы/ы, Ь/ь, Э/э, Ю/ю, Юь/юь, Я/я, Яь/яь, Ӏ
Latino: A/a, Ä/ä, B/b, C/c, Ċ/ċ, Ç/ç, Ç̇/ç̇, D/d, E/e, Ə/ə, F/f, G/g, Ġ/ġ, H/h, I/i, IE/ie, J/j, K/k, L/l, M/m, N/n, Ŋ/ŋ, O/o, Ö/ö, P/p, Q/q, Q̇/q̇, R/r, S/s, Ş/ş, T/t, U/u, Ü/ü, UO/uo, V/v, W/w, X/x, Ẋ/ẋ, Y/y, Z/z, Ƶ/ƶ

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]