Kiyohide Shima

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kiyohide Shima

Kiyohide Shima (25 febbraio 18907 novembre 1973) è stato un ammiraglio giapponese della Flotta Imperiale durante la seconda guerra mondiale.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Partecipò alla battaglia del mar dei Coralli (4-8 maggio 1942) al comando del gruppo di sbarco destinato a Tulagi (Isole Salomone); la missione venne però annullata in seguito all'andamento negativo della battaglia. Una delle sue unità, il posamine Okinoshima, sul quale si trovava la bandiera dell'ammiraglio, l'11 maggio successivo fu colpito ed affondato da un siluro del sommergibile americano S-42.

Al comando della Quinta Flotta partecipò alla battaglia del golfo di Leyte (23-26 ottobre 1944) agli ordini del comandante Soemu Toyoda; la sua flotta era composta dagli incrociatori Nachi e Ashigara e da altre otto cacciatorpediniere. In particolare prese parte alla battaglia dello Stretto di Surigao (25 ottobre).

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • B.P. Boschesi, Il chi è della Seconda Guerra Mondiale, Mondadori Editore, 1975 – Vol. II, pag. 177