Nave scuola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La Amerigo Vespucci a Auckland nel 2002.

Una nave scuola è una nave sulla quale vengono addestrati degli allievi marinai per renderli esperti nella navigazione.

Il termine è usato principalmente per indicare le navi (spesso velieri) impiegate per la formazione degli ufficiali e sottufficiali della Marina militare di vari paesi. Esistono però anche navi scuola usate per l'addestramento di ufficiali e marinai della Marina mercantile, di navi di linea e di navi da crociera.

Le navi scuola sono in gran maggioranza velieri adatti alla navigazione, ma vi sono anche navi scuola ancorate nei porti, dove gli allievi marinai possono seguire corsi teorici di nautica, preliminari alla navigazione vera e propria.

Alcuni esempi:

Altri usi del termine[modifica | modifica wikitesto]

Tale termine viene appellativo alle donne per indicarle come insegnanti ai non iniziati al sesso del manuale "pratico" dell’amore.[1]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • J. E. Palkiewicz Gli ultimi Mohicani degli oceani. Rassegna delle navi scuola a vela in servizio Mursia, Milano ISBN 9788842587514

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Urla alla moglie: “Sei una nave scuola!” La Cassazione: “Un’offesa da condannare”

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

nautica Portale Nautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di nautica