Tecniche ninja (Naruto)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Jutsu)
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

1leftarrow.pngVoce principale: Naruto.

Nell'anime e nel manga di Naruto il termine tecnica ( jutsu?) è utilizzato per indicare una qualsiasi operazione che un ninja è in grado di utilizzare laddove un normale essere umano non ne sarebbe in grado. La tecnica spesso si basa sulla manipolazione del chakra attraverso vari metodi, di cui i più comuni sono i sigilli delle mani[1], ispirati ai caratteri dello zodiaco cinese.[2] In alcuni casi, la linea che separa una semplice azione ed una tecnica è molto sottile e vaga e lascia spazio per qualche battuta. (Naruto: "Cosa? Come ti sei slegato?!" Sasuke: La "Tecnica dello scioglimento dei nodi. È una tecnica base.")

Chakra[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Chakra (Naruto).

Informazioni base[modifica | modifica sorgente]

I dodici sigilli di base, da sinistra a destra: Topo, Bue, Tigre, Coniglio, Drago, Serpente, Cavallo, Pecora, Scimmia, Gallo, Cane, Cinghiale

le tecniche ninja si dividono in tre principali categorie: arti illusorie, arti magiche, e arti marziali.

Ogni tecnica viene classificata in base alla difficoltà o all'abilità necessaria per eseguirla. Vi sono un totale di sei livelli, più due livelli informali riservati a eventi speciali. Il livello di una tecnica non indica necessariamente che questa sia più efficace di una di un livello più basso ma solo che è più complicato eseguirla in modo corretto.

La completa efficacia di una tecnica è basata soprattutto sia sulle circostanze che sulle abilità individuali. I due livelli non ufficiali sono le tecniche segrete (秘伝 Hiden?) e le tecniche proibite (禁術 Kinjutsu?). Le tecniche segrete sono arti tramandate di generazione in generazione all'interno di un clan. Queste non sono classificate, in quanto nessuno al di fuori del clan sa come eseguirle. Tra le tecniche basate sulle abilità innate, non vi sono tecniche segrete proprio perché il segreto per utilizzarle può essere comunque svelato anche da altri ninja.

Le tecniche proibite, d'altra parte, cadono spesso sotto uno dei sei livelli principali, ma sono un'eccezione, perché è proibito impararle ed eseguirle. Una tecnica può essere classificata come proibita se questa risulta eccessivamente pericolosa per l'utilizzatore, come l'apertura delle otto porte o la Tecnica Superiore della Moltiplicazione del Corpo, o se viene considerata immorale dal villaggio, come quelle usate da Orochimaru.
Vi sono sei livelli principali :

  • livello E: livello degli studenti
  • livello D: livello dei genin
  • livello C: livello dei chunin
  • livello B: livello dei jonin
  • livello A: livello dei Kage, o esperti jonin
  • livello S: livello estremo

Arti magiche[modifica | modifica sorgente]

Arti magiche
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Arti magiche in Naruto.

Le arti magiche (忍術 Ninjutsu?) sono arti magiche che si riferiscono ad qualsiasi tecnica che usa il chakra e che permette all'utilizzatore di fare qualcosa che normalmente non sarebbe in grado di fare.[3] Diversamente dalle tecniche illusorie, che provocano delle allucinazioni all'avversario, l'effetto delle arti magiche è reale. L' arte magica si basa sul chakra, e la maggior parte delle volte mediante i sigilli delle mani - corrispondenti allo Zodiaco cinese - per essere efficace.

Le mani vengono messe in posizioni sequenziali e manipolano il chakra nel modo necessario per eseguire la tecnica. Tuttavia questo non è sempre necessario, e alcune delle tecniche più semplici, sembrano essere diventate una seconda natura per i ninja esperti, in grado di eseguirle a volontà. Alcuni tecniche magiche possono, dove sono utilizzati specifici elementi, essere classificate come tecniche elementali.[3]

Tecniche di confinamento[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Tecniche di confinamento.

Le tecniche di confinamento (封印術 Fūinjutsu?) sono un ramo delle arti magiche specializzato nel sigillare qualsiasi cosa all'interno di oggetti o persone. L'applicazione più comune di queste tecniche consiste nel sigillare armi o altri oggetti all'interno di rotoli di pergamena. [3]

Tecnica del Segno Maledetto[modifica | modifica sorgente]
Segno maledetto sulla fronte degli Hyuga della Casata cadetta
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Segno maledetto.

La Tecnica del Segno maledetto (呪印術 Jūinjutsu?) è una tecnica che utilizza uno speciale "Sigillo maledetto" allo scopo di mettere sotto il controllo dell'utilizzatore o provocare un effetto innaturale a colui al quale è stato posto. Questo segno viene applicato da Orochimaru tramite un morso e si differenzia di persona in persona moltiplicandone la forza, consumando, tuttavia, molto chakra e logorando il corpo dell'utilizzatore.[4]
Hanno un segno maledetto marchiato sulla fronte anche i ninja appartenenti alla Casata cadetta del Clan Hyuga, attraverso il quale i membri della Casata principale sono in grado di bloccare i loro movimenti mediante dolorose emicranie.

Arti illusorie[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Arti illusorie in Naruto.

Le arti illusorie (幻術 Genjutsu?) sono tecniche che utilizzano il chakra presente nel sistema nervoso della vittima per creare illusioni. Praticamente è un'avanzata arte magica in grado di influire pesantemente sulla psiche. Coloro dotati di abilità speciali come lo Sharingan del Clan Uchiha sono abili ad eseguire e contrastare le tecniche illusorie, dal momento che la chiave per eseguirle è l'attenzione ai dettagli. La più comune illusione è la semplice creazione di allucinazioni, provocando nella vittima sensazioni che non sono reali con l'obiettivo di manipolarla. In altre parole le tecniche illusorie attaccano genericamente i cinque sensi. Coloro i quali sono sotto l'influenza di un'illusione o si paralizzano sul posto o perdono coscienza : questo dipende da quanto sono abili nel riconoscere e dal difendersi dalle tecniche illusorie.[3]

Vi sono diversi modi per contrastare una tecnica illusoria. Dal momento che questa usa il chakra dell'avversario, la vittima può cancellare un'illusione interrompendo il proprio flusso di chakra. Questo metodo è chiamato Disperdi (幻術解 Kai?).[5] Alternativamente, nel caso fallisse la cancellazione dell'illusione, un intenso dolore può riportarlo alla realtà. Infine qualcun altro può interrompere il flusso, immettendo il proprio chakra nel corpo della vittima, liberandolo dalla tecnica.[6]

Arti marziali[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Arti marziali in Naruto.

Le arti marziali (体術 Taijutsu?) si riferiscono a qualsiasi tecnica di combattimento corpo a corpo, con l'ottimizzazione delle abilità naturali umane in generale mediante tecniche magiche specifiche per il combattimento ravvicinato. In altre parole, le tecniche marziali sono eseguite accedendo direttamente alla resistenza dell'utilizzatore, piuttosto che convertirla in chakra come una qualsiasi tecnica magica o illusoria.[3] In alcuni casi, infatti, il chakra è utilizzato per migliorare le tecniche, in particolare nello stile del Pugno Gentile del Clan Hyuga. Generalmente parlando, tuttavia, un utilizzatore di arti marziali raramente usa il chakra nei suoi attacchi.

Abilità innata[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Abilità innata.

Le abilità innate (血継限界 Kekkei genkai?) sono abilità trasmesse geneticamente da padre in figlio, e, di solito, in uno specifico clan. Molti clan hanno sviluppato speciali tecniche correlate alla loro abilità (come, ad esempio, la Tecnica degli Specchi Diabolici di Haku o il Ballo dei Germogli di Felce di Kimimaro Kaguya).[3] Le abilità innate e le loro rispettive tecniche non possono essere insegnate o copiate da altri, dal momento che richiedono una specifica abilità genetica per essere utilizzate[3], (la Tecnica della Chimera, inventata da Hiruko, un ninja traditore del Villaggio della Foglia, apparso solo nei film, permetteva di assorbire le capacità innate dei ninja). Le abilità innate inoltre possono essere di diversi tipi:

  • relative alla fusione di due o più degli elementi principali (ad esempio Arte del Ghiaccio, Arte del Legno);
  • relative alla manipolazione del proprio corpo (es. controllo delle ossa)
  • relative a capacità collegate agli occhi. Queste sono le arti oculari, le quali sono principalmente tre: lo Sharingan del clan Uchiha, il Byakugan del clan Hyuga e il Rinnegan posseduto originariamente dall'Eremita dei Sei Sentieri.

Arti eremitiche[modifica | modifica sorgente]

Il processo di creazione del chakra eremitico
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Arte eremitica.

Le arti eremitiche (仙術 Senjutsu?) si riferiscono a quell'insieme di tecniche sviluppate tramite l'uso dell'energia della natura: il chakra eremitico. Se nella normale tecnica magica il chakra si forma con l'energia spirituale e l'energia fisica, la tecnica eremitica aggiunge a questi due componenti un terzo: l'energia naturale. In questo modo le tecniche vengono create da tre tipi di energie: il chakra creato aumenta di molto la potenza delle tecniche, che si tratti di arti magiche, di arti illusorie o di arti marziali.[7]

Tuttavia per funzionare, le tre energie devono essere equilibrate fra di loro, altrimenti si rischiano seri danni. Infatti, Naruto, che usa inizialmente come magnete per attirare l'energia naturale a sé, l'olio dei rospi, ma rischia di trasformarsi in un rospo di pietra, nel caso non riesca a equilibrare le tre energie. Equilibrate le energie all'interno del corpo si raggiunge lo stato di eremita, conosciuto come Modalità Eremitica. Lo svantaggio di questa modalità è che non può essere usata per più di cinque minuti, e per raccogliere l'energia naturale bisogna restare completamente immobili, cosa che in battaglia è quasi impossibile. Come dice Fukasaku, i ninja che cercano di imparare le arti eremitiche devono avere grande talento e quantità del chakra, per poter equilibrare le energie al loro interno. Sembra che queste arti vengano tramandate dai rospi e pure dai serpenti, in quanto Kabuto Yakushi si dimostra capace di entrare in Modalità eremitica. Stando alle parole di Kabuto, le arti eremitiche vengono tramandate sia dalle lumache, sia dai rospi sia dai serpenti, vale a dire le creature dei 3 Ninja Leggendari (Sannin).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Masashi Kishimoto Interview - Naruto Information, narutocentral.com. URL consultato il 12 novembre 2007.
  2. ^ Tucker, Derrick, Naruto Review, T.H.E.M. Anime Reviews. URL consultato il 17 dicembre 2008.
  3. ^ a b c d e f g Kishimoto, Masashi, Jutsu in NARUTO―ナルト―[秘伝・臨の書], Shueisha, 2002, pp. 154–162, ISBN 4-08-873288-X.
  4. ^ Kishimoto, Masashi, Chapter 50 in Naruto, Volume 6, Viz Media, 2005, ISBN 1-59116-739-6.
  5. ^ Kishimoto, Masashi, Chapter 259 in Naruto, Volume 29, Viz Media, 2008, ISBN 1-4215-1865-1.
  6. ^ Kishimoto, Masashi, Chapter 208 in Naruto, Volume 23, Viz Media, 2007, ISBN 1-4215-1859-7.
  7. ^ Kishimoto, Masashi, Chapter 410 in Naruto, Volume 44, Shueisha, 2008, ISBN 978-4-08-874589-3.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Naruto Portale Naruto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Naruto