Horst Tappert

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Horst Tappert nel 1971

Horst Tappert (Elberfeld, 26 maggio 1923Planegg, 13 dicembre 2008[1]) è stato un attore tedesco, famoso soprattutto per aver interpretato il ruolo di Stephan Derrick nel telefilm L'ispettore Derrick (semplicemente Derrick nell'originale tedesco).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La carriera di Tappert come attore fu frutto di un caso fortuito: figlio di un portalettere e di una casalinga, aveva studiato da contabile, si era anche allenato come pugile e fu membro delle SS[2]. Per caso venne a sapere che, dalle sue parti, avevano messo in piedi una piccola compagnia teatrale, in cerca di un ragioniere. Tappert si presentò per quel posto e invece gli venne offerta una parte come attore teatrale: accettò per necessità, dando inizio ad una carriera di successi nel mondo dello spettacolo. Da quel giorno, infatti, non smise più di recitare. È tumulato nei pressi di Monaco di Baviera nella cittadina di Gräfelfing.

Derrick[modifica | modifica wikitesto]

Horst Tappert in una caricatura

Nel 1973 fu chiamato a interpretare il personaggio dell'ispettore Stephan Derrick, diventato negli anni una figura di culto in tutto il mondo (la serie televisiva in cui è protagonista è stata portata in oltre 120 paesi[3]).

Grazie ai suoi modi gentili, pacati e al suo lato fortemente umano ha incarnato un nuovo genere di ispettore di polizia, divenuto un'icona per tutti i suoi appassionati. L'ispettore, che Tappert definì il Don Chisciotte della TV, è il personaggio tedesco più conosciuto ed apprezzato nel mondo. La serie, infatti, viene tuttora seguita in centoventi Paesi, e nel 2004 è stata anche trasposta in un lungometraggio d'animazione.

Grazie a Derrick, Horst Tappert è stato il primo attore tedesco ad aver avuto fan club all'estero, con circoli di appassionati in Italia, Olanda e Francia. Tappert, che ha interpretato Derrick per quasi un quarto di secolo (1974-1998), ha recitato in nuovi episodi fino all'età di 75 anni, età che si era auto-imposto come limite alla sua carriera d'attore. Si è però ritirato definitivamente dalle scene nel 2003 subito dopo la presentazione del suo ultimo film per la TV, "Herz ohne Krone", co-prodotto da Rai e ZDF e ancora inedito in Italia.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver divorziato per due volte, dal 1957 viveva poco fuori Monaco, a Gräfelfing, con la terza moglie. Ha avuto tre figli.

Possedeva anche una casa in Norvegia, sull'isola di Hamarøy: costruita su un terreno donatogli dal sindaco, è situata oltre il circolo polare artico; l'attore vi si recava per due mesi l'anno, godendo la solitudine ed il silenzio dei ghiacci. Anche l'Italia era meta delle sue vacanze: soggiornava saltuariamente nella propria casa di Lignano Riviera, frazione di Lignano Sabbiadoro (Udine) nonché nella propria casa in Sardegna, precisamente a Tanaunella, piccolissima frazione del comune di San Teodoro, meta turistica estiva.

Nel 1995 destò sconcerto una sua apparizione televisiva per un appello indirizzato ad uno dei suoi figli, Gary, affinché si costituisse in quanto resosi irreperibile per una denuncia per insolvenza[4].

Il Presidente della Repubblica Federale Tedesca Roman Herzog gli ha conferito, nel 1997, la Croce al Merito.

Nel 2013 il sociologo Joerg Becker ha scoperto che durante la seconda guerra mondiale Tappert, nel 1943, militò nelle Waffen-SS, come granatiere nella 3ª divisione corazzata "Totenkopf", un segreto che l'attore non ha mai rivelato in nessuna intervista[5][6].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore televisivo[modifica | modifica wikitesto]

  • Schwester Bonaventura (1958) Film Tv
  • Der Öffentliche Ankläger (1958) Film Tv
  • Abwerbung (1958) Film Tv
  • Ruf ohne Echo (1959) Film Tv
  • So ist es - ist es so? (1960) Film Tv
  • Spanische Legende (1961) Film Tv
  • Zu viele Köche (1961) Telefilm (5 episodi)
  • Küß mich Kätchen (1961) Film Tv
  • Ein Schöner Tag (1961) Film Tv
  • Die Rache (1962) Film TV
  • Das Halstuch (1962) Telefilm (6 episodi)
  • Der Abstecher (1962) Film Tv
  • Dr. Joanna Marlowe (1963) Film Tv
  • Das Tödliche Patent (1963) Film Tv
  • Elektra (1964) Film Tv
  • Der Aussichtsturm (1964) Film Tv
  • Der Trojanische Krieg findet nicht statt (1964) Film Tv
  • Sechs Personen suchen einen Autor (1964) Film Tv
  • Leonce und Lena (1964) Film Tv
  • Judith (1965) Film Tv
  • Tatort (1965) Film Tv
  • Eine Reine Haut (1965) Film Tv
  • Die Gentlemen bitten zur Kasse - L'assalto al treno Glasgow Londra (1966) Telefilm (3 episodi)
  • Ein Tag in Paris (1966) Film Tv
  • Der Kinderdieb (1966) Film Tv
  • Das Ganz große Ding (1966) Film Tv
  • Der Mann aus Melbourne (1966) Film Tv
  • Der Schwarze Freitag (1966) Film Tv (solo voce)
  • Ein Riß im Eis (1967) Film Tv
  • Liebe für Liebe (1967) Film Tv
  • Der Panamaskandal (1967) Film Tv
  • Ist er gut? - Ist er böse? (1967) Film Tv
  • Heinrich IV. (1967) Film Tv
  • Das Kriminalmuseum (1968) Telefilm (1 episodio)
  • Transplantation (1969) Film Tv
  • August der Starke - Ein ganzes Volk nennt ihn Papa (1970) Film Tv
  • Industrielandschaft mit Einzelhändlern (1970) Film Tv
  • Yester - der Name stimmt doch? (1971) Film Tv
  • Hoopers letzte Jagd (1972) Telefilm (2 episodi)
  • Blüten der Gesellschaft (1972) Film Tv
  • Eine Frau bleibt eine Frau (Zehn Geschichten mit Lilli Palmer) (1972) Film Tv
  • Der Komissar (1970-1973) Telefilm (2 episodi)
  • Treffpunkt Herz (1974) Film Tv
  • Unsere kleine Welt (1978) Film Tv
  • Derrick (1974-1998) Telefilm (281 episodi, di cui 11 firmati anche come regista tra il 1986 e il 1997)
  • Der Kardinal - Der Preis der Liebe - Il Cardinale (2000) Film Tv
  • Herz ohne Krone (2003) Film Tv

Attore cinematografico[modifica | modifica wikitesto]

Attore teatrale[modifica | modifica wikitesto]

1951-1953

1953-1956

1956-1967

1979

  • Spiegel

1993

  • Die zwolf Geschworenen

Riconoscimenti artistici[modifica | modifica wikitesto]

Tutti conseguiti per la serie tv L'Ispettore Derrick

  • 1979, Vincitore, Goldener Bambi
  • 1980, Decorato come Detective Honorario in Germania
  • 1980, Vincitore, Goldene Superkamera
  • 1981, Vincitore, Super Camera d'Oro
  • 1983, Vincitore, ETMA Award
  • 1984, Vincitore, Camera d'Oro (Goldene Kamera), Austria
  • 1985, Vincitore, Ercole d'Oro
  • 1985, Vincitore, Premio Capo Circeo, per l'amicizia tra Italia e Germania
  • 1986, Vincitore, Telegatto, Categoria TV Tedesca
  • 1987, Vincitore, Telegatto, Categoria TV Tedesca
  • 1988, Ordine di Merito della Repubblica Federale Tedesca
  • 1990, Vincitore, Telegatto, Categoria Migliore Telefilm Straniero
  • 1993, Noto, Cittadino Onorario di Norvegia
  • 1993, Vincitore, Premio Flaiano di Televisione e Radio, Premio alla Carriera
  • 1995, Vincitore, Maschera d'argento
  • 1997, Croce al Merito della Repubblica Federale di Germania
  • 1997, Vincitore, Tulipano d'Argento in Norvegia, Categoria Miglior Serie Tv
  • 1997, Vincitore, Premio Barocco di Gallipoli, Categoria Miglior Serie Tv
  • 1997, Vincitore, Premio regia, Categoria Miglior Attore
  • 1999, Vincitore, Telegatto, Categoria Migliore Telefilm Straniero
  • 2003, Vincitore, Bayerische Fernsehpreis (Premio Televisivo Bavarese), Sonderpreis (Premio Speciale)

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Croce al Merito al nastro dell'Ordine al Merito della Repubblica Federale Tedesca - nastrino per uniforme ordinaria Croce al Merito al nastro dell'Ordine al Merito della Repubblica Federale Tedesca
— 1988
Croce al Merito di I Classe dell'Ordine al Merito di Germania - nastrino per uniforme ordinaria Croce al Merito di I Classe dell'Ordine al Merito di Germania
— 1997

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Addio a Tappert, l'ispettore Derrick - Corriere della Sera
  2. ^ Nazism: spuntano cimeli nazisti Derrick in ANSA, 20/08/2013. URL consultato il 20/08/2013.
  3. ^ È morto l'attore Horst Tappert Per 25 anni 'l'ispettore Derrick' - Spettacoli & Cultura - Repubblica.it
  4. ^ Ricercato il figlio di Derrick. L' ispettore confessa i crimini di famiglia
  5. ^ L'ispettore Derrick e il segreto inconfessabile: da ragazzo era stato un soldato delle SS, repubblica.it.
  6. ^ Horst Tappert, scoperti i suoi cimeli nazisti L'Ispettore Derrick era nelle Waffen SS in La Repubblica, 20 agosto 2013. URL consultato il 20 agosto 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 14933552 LCCN: n99027503