Great Teacher Onizuka

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Great Teacher Onizuka (disambigua).
« Voglio rimanere un semplice insegnante per tutta la vita! »
(Motto di Eikichi Onizuka)
Great Teacher Onizuka
manga
Copertina del primo volume dell'edizione BIG italiana.
Copertina del primo volume dell'edizione BIG italiana.
Titolo orig. グレート・ティーチャー・オニヅカ
(Gurēto Tīchā Onizuka)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Tōru Fujisawa
Editore Kodansha
1ª edizione 19972002
Collanaed. Shonen Magazine
Tankōbon 25 (completa)
Censura no
Editore it. Dynit
1ª edizione it. 6 agosto 2003
Volumi it. 25 (completa)
Target shōnen
Cronologia
  1. Shonan Junai Gumi
  2. Great Teacher Onizuka
  3. GTO - Shonan 14 Days
Great Teacher Onizuka
serie TV anime
Onizuka all'interno del suo stanzino nella 2ª sigla d'apertura
Onizuka all'interno del suo stanzino nella 2ª sigla d'apertura
Titolo orig. グレート・ティーチャー・オニヅカ
(Gurēto Tīchā Onizuka)
Autore Tōru Fujisawa
Regia
Sceneggiatura
Character design Koichi Usami
Studio Studio Pierrot
Musiche Yusuke Honma
Reti Animax, Fuji Television
1ª TV 30 giugno 1999 – 24 settembre 2000
Episodi 43 (completa)
Durata ep. 23 minuti (il primo episodio 46 minuti)
Distributore it. Dynamic Italia
Reti it. MTV Italia, GXT, Cooltoon, Popcorn TV, Ka-Boom
1ª TV it. 20022004
Episodi it. 43 (completa)
Durata ep. it. 23 minuti
Dialoghi it.
Studio dopp. it. Sefit - CDC
Direzione dopp. it.

Great Teacher Onizuka (グレート・ティーチャー・オニヅカ Gurēto Tīchā Onizuka?), spesso abbreviato in GTO (ジーティーオー Jītīō?), è una serie manga scritta e disegnata da Tōru Fujisawa sulla rivista Weekly Shōnen Magazine di Kodansha tra il 1996 ed il 2002 in 25 volumi. Dalla serie sono stati anche tratti un anime di 43 episodi, due serie televisive live action, diversi special ed un film.

La serie segna il ritorno del personaggio di Eikichi Onizuka, già presente nell'opera precedente dell'autore Shonan Junai Gumi, e di cui rappresenta il sequel. In seguito sono stati sviluppati vari spin-off, tra i quali GTO - Shonan 14 Days e GTO Paradise Lost.

Tramite il personaggio irriverente e fuori dagli schemi di Eikichi, l'autore ha cercato di denunciare i problemi nelle scuole del giappone contemporaneo, estremizzandoli ed esasperandoli, dai docenti senza alcuna passione per l'insegnamento che si attivano solo per proteggere i figli del potente di turno agli studenti che vengono spronati ad una competitività estrema con una riduzione dell'importanza del valore dell'amicizia[1].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Eikichi Onizuka è uno studente universitario 22enne ed è un ex bōsōzoku e membro del duo Oni-Baku. Durante il suo soggiorno a Kichijōji riesce ad ottenere un appuntamento con una ragazza ma durante l'appuntamento, scopre che la ragazza è in realtà fidanzata con un vecchio e brutto insegnante del liceo. Colpito da questo evento decide di percorrere la carriera di professore in maniera tale da poter corteggiare le studentesse a cui avrebbe insegnato. Riesce ad ottenere una laurea per l'insegnamento in un'università di terz'ordine ma, a causa di una sbadataggine, non partecipa al concorso per l'abilitazione impossibilitandosi all'insegnamento in una scuola pubblica. Prova così un colloquio in una scuola privata, l'istituto Kissho. Nonostante un colloquio pessimo, viene assunto dalla direttrice della scuola a causa della forza di spirito dimostrata quando uno studente ha tentato di aggredire il vicepreside. Viene così assegnato al ruolo di professore responsabile della classe 3-4 delle scuole medie, composta da studenti problematici che hanno causato il licenziamento dei professori precedenti.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Personaggi di Great Teacher Onizuka.
  • Eikichi Onizuka (鬼塚 英吉 Onizuka Eikichi?): è un ex-teppista e membro del duo Oni-Baku di Shōnan, vive a Tokyo ed è un insegnante all'istituto privato Kissho, che è anche la sua residenza. È un incallito fumatore ed appassionato di videogiochi, spendendo gran parte del suo stipendio per questi ultimi. A causa del suo scarso rapporto con i professori durante il suo liceo, ha una filosofia di insegnamento non convenzionale, insegnando spesso mentre indossa un travestimento.
  • Azusa Fuyutsuki (冬月 あずさ Fuyutsuki Azusa?): è una professoressa 22enne collega di Onizuka e segretamente innamorata di lui. Al contrario di Eikichi, Azusa è una professoressa modello, laureata in una delle migliori università di Tokyo (la Waseda), ligia alle regole e timorosa di ogni azione fuori dalle righe, ma anche lei spesso è coinvolta contro la sua volontà nelle scorribande del professor Onizuka.
  • Noboru Yoshikawa (吉川 のぼる Yoshikawa Noboru?): alunno della classe 3-4, subisce spesso angherie e soprusi dalla sua compagna di classe Uehara e dal suo gruppo senza mai ribellarsi. È il tipico otaku giapponese, schivo, riservato, senza amici e appassionato per i videogiochi di ruolo, è il primo ad affezionarsi ad Onizuka e ad intuire il vero modo di essere del suo professore. Grazie all'aiuto del nuovo insegnante riesce a rispondere ai comportamenti di Uehara.
  • Yoshito Kikuchi (菊地 善人 Kikuchi Yoshito?): alunno della classe 3-4, è un ragazzo molto serio e impostato, è considerato il genio della classe con un QI di 180 ed è esperto di computer grafica. È abilissimo anche nei combattimenti e nelle arti marziali che pratica fin da piccolo. Inizialmente è uno dei più ostici ad Onizuka, mettendolo in crisi con fotomontaggi compromettenti, ma poi ne diverrà un grande amico seguendolo in quasi tutte le peripezie. Prima si tiene semplicemente in disparte, poi salva Onizuka dal licenziamento su richiesta di Yoshikawa, per vedere se davvero Onizuka sia diverso dagli altri, per poi sostenerlo assiduamente.
  • Kunio Murai (村井 國男 Murai Kunio?): ragazzo ribelle, molto attaccato alla giovane ed affascinante mamma single di 27 anni che cerca di difendere dalle grinfie di Onizuka. Anche se all'inizio è molto diffidente nei confronti di Onizuka, col passare del tempo ne diventerà un grande amico, e con il suo gruppo eviterà ad Onizuka più di una volta l'espulsione dall'istituto.
  • Urumi Kanzaki (神崎 麗美 Kanzaki Urumi?) : alunna della classe 3-4, un genio con un QI pari a 200, una delle più temute per i suoi scherzi subdoli ai limiti dell'impensabile e per i quali non viene mai punita perché non lascia mai prove, dopo un iniziale scontro con Onizuka, Urumi capisce che lui non è uguale a tutti gli altri professori che lei odia. Quando quest'ultimo la aiuta a superare il suo cinismo, supererà il suo distacco dagli altri studenti e proverà per Eikichi un affetto che sfocerà in amore.
  • Miyabi Aizawa (相沢 雅 Aizawa Miyabi?): alunna della classe 3-4, l'unica ad odiare Onizuka fino alla fine, ossessionata dallo stesso cercherà in tutti i modi e maniere di farlo licenziare, ma alla fine anche lei cambierà idea su di lui. È lei che scatena l'odio verso i professori dell'intera classe quando, innamoratasi di uno di loro, scopre che quest'ultimo è fidanzato e che si sposerà a breve. Ritenendosi tradita, finge di essere stata violentata dal professore che viene in seguito licenziato.
  • Hiroshi Uchiyamada (内山田 ひろし Uchiyamada Hiroshi?): è il vicepreside dell'istituto Kissho ed incarna il classico stereotipo dell'uomo giapponese medio. Frustrato, dedito solo al lavoro e con una situazione familiare non molto serena, Uchiyamada è affezionatissimo alla sua auto, una Cresta bianca, comprata dopo anni di lavoro e sacrificio e che verrà distrutta involontariamente per ben 4 volte da Onizuka, e questo porterà il vicepreside ad odiare Eikichi, che vede come causa di tutti i suoi problemi, tanto da cercare in tutti i modi pretesti per licenziarlo.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente Fujisawa aveva pensato di completare l'opera intorno al decimo volume ma è stato incalzato dall'editore a continuarlo, portandolo presto verso un blocco di scrittura nelle fasi più avanzate a causa della scarsità dei personaggi a disposizione. Quando è stato alle prese con questo blocco, si è concentrato nella sceneggiatura di capitoli senza Onizuka. È stato particolarmente influenzato dallo stile di Kouhei Tsuka. L'autore inoltre si è ispirato alla propria vita scolastica, dove i professori si concentravano di più sulle conoscenze dei propri studenti piuttosto che sul far piacere agli studenti la propria materia, come invece successe in matematica, una materia alla quale si appassionò grazie al modo di fare del suo professore.

Per il personaggio di Eikichi Onizuka, il cui primo nome è stato preso dal cantante Eikichi Yazawa, si è ispirato molto agli yankee giapponesi, dandogli un aspetto molto simile ai membri delle gang. Il ruolo principale di Onizuka è quello di fare da ponte tra gli studenti e gli insegnanti. Nonostante si comporti spesso in modo estroverso e sicuro di sé, Onizuka è in realtà timido e con una scarsa autostima ma è anche una persona fedele ai propri principi ed alla propria coscienza, oltre ad essere dotato di un gran senso di responsabilità, con quest'ultima ritenuta una delle caratteristiche più importanti da Fujisawa. Al suo personaggio viene contrapposto il ruolo di Azusa Fuyutsuki che invece rappresenta il professore medio giapponese[2].

Media[modifica | modifica wikitesto]

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Capitoli di Great Teacher Onizuka.

Il manga è stato pubblicato per la prima volta in Giappone da Kōdansha sulla rivista Weekly Shōnen Magazine tra il 1997 ed il 2002 in 201 capitoli[3]. Successivamente i capitoli sono stati raccolti in 25 tankōbon pubblicati tra il febbraio 1997 ed l'aprile 2002[4]. I primi volumi sono stati resi disponibili in una versione bilingua da Kodansha[5].

L'edizione italiana è stata distribuita da Dynit dal 6 agosto 2003[6] al 26 ottobre 2005[7] in 25 volumi. A partire dal 2006, è stata messa in commercio "Big GTO": un'edizione che raggruppa in un unico volume due albi della versione originale giapponese. Questa è cominciata nell'ottobre 2006 e si è conclusa nel dicembre 2007 in 13 volumi[8]. In Nord America il manga è stato pubblicato da Tokyopop[9] come il primo manga ad essere pubblicato nel formato e col senso di lettura giapponese[10]. È stato pubblicato anche in Francia da Pika Édition[11], in Germania da Egmont, in Spagna da Mangaline Comics, in Taiwan da Tong Li Publishing[4].

Spin-off[modifica | modifica wikitesto]

Fujisawa ha pubblicato diverse serie spin-off basate sulla serie come GTO - Shonan 14 Days, ambientato durante le vacanze estive e che vede il ritorno di Eikichi a Shōnan per 14 giorni[12]. Altre serie sono state GT-R, in cui il protagonista è Ryuji Danma[13], Ino-Head Gargoyle, incentrato sul personaggio di Toshiyuki Saejima[14], e GTO Paradise Lost, nuovamente incentrata su Onizuka[15].

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di Great Teacher Onizuka.

L'anime è stato prodotto dallo Studio Pierrot ed è andato in onda su Fuji Television dal 30 giugno 1999 al 17 settembre 2000 ed in seguito su Animax. La direzione dell'anime è stata affidata a Noriyuki Abe mentre la sceneggiatura a Masashi Sogo[16].

In Italia, la serie è stata trasmessa su MTV (con doppiaggio leggermente censurato) dal 2002 al 2004, GXT (da maggio 2005) e Cooltoon (in versione integrale, da febbraio 2008)[16]. L'anime è stato pubblicato anche per la visione in streaming su internet sulla web tv on demand Popcorn TV a partire dal 20 dicembre 2010 ed è disponibile senza limiti di tempo[17]. Inoltre la serie è uscita in VHS e successivamente in DVD, in entrambi i casi in versione integrale, per conto di Dynit nel 2003 e dal 2006 al 2007 (ristampe dei dvd per le edicole). I DVD sono nove in tutto[18][19].

Negli Stati Uniti è andato in onda su Showtime[16] ed è uscita per conto di Tokyopop in dieci DVD[20]. In Russia è stato trasmesso su 2X2 e su MTV, in Francia è stato trasmesso su Canal +, Europe 2 TV, MCM Belgique, Virgin 17[16], in Malesia su 8TV, nelle Filippine (in tagalog) su GMA Network[16], in Indonesia su Trans TV e Indosiar, in Spagna su Canal 13 UC TV[16], in Polonia su Hyper[16] ed in Canada su Anime Selects[16].

Sigle[modifica | modifica wikitesto]

Opening[16]
  1. "Driver's High", dei L'Arc~en~Ciel (ep. 1-16)
  2. "Hitori no yoru" (ヒトリノ夜 Hitori no yoru?), dei Porno Graffitti (ep. 17-43)
Ending[16]
  1. "Last Piece", di Kirari Toyomoto (ep. 1-16)
  2. "Shizuku" (しずく Shizuku?), di Miwako Okuda (ep. 17-33)
  3. "Cherished Memories", degli Hong Kong Knife (ep. 34-43)
  4. "Driver's High", dei L'Arc~en~Ciel

Doppiatori[16][modifica | modifica wikitesto]

Eikichi nella 2ª copertina italiana del dvd dell'anime
Personaggio Seiyū Doppiatore italiano Doppiatore francese Doppiatore statunitense Doppiatore tagalog
Eikichi Onizuka Wataru Takagi Massimo De Ambrosis Benoît Dupac David Lucas Louie Paraboles
Azusa Fuyutsuki Fumiko Orikasa Rossella Acerbo Sybille Tureau Wendee Lee Candice Arellano
Direttrice Sakurai Yoshiko Okamoto Rita Savagnone Catherine Rétoré Wendee Lee
Hiroshi Uchiyamada Chō Dario Penne Pierre-François Pistorio John Smallberries
Kunio Murai Tomokazu Seki Corrado Conforti Olivier Korol Dick Smallberries
Rafael Antonio Oliver
Koji Fujiyoshi Junichi Suwabe Marco Baroni Philippe Roullier David Lucas
Tadaaki Kusano Tomoki Yanagi Stefano Crescentini Brad Rowen
Noboru Yoshikawa Kōsuke Okano Marco Vivio Benjamin Pascal Doug La Rosa
Ron Allen
Tomoko Nomura Ayako Kawasumi Perla Liberatori Helene Bizot Debra Cunningham Klariz Magboo
Miyabi Aizawa Junko Noda Eleonora De Angelis Dominique Vallée Michelle Ruff
Midge Mayes
Wendee Lee
Rodelia Legaspi
Ryuji Danma Isshin Chiba Vittorio De Angelis Thierry Kazazian Dave Lelyveld
Ron Allen
Yoshito Kikuchi Hikaru Midorikawa David Chevalier Taric Mehani Dave Lelyveld
Ron Allen
Urumi Kanzaki Kotono Mitsuishi Domitilla D'Amico Christelle Reboul Michelle Ruff Ahlee Reyes
Anko Uehara Akemi Okamura Emanuela D'Amico Nathalie Homs Wendee Lee
Midge Mayes
Cindy Robinson

Live action[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Great Teacher Onizuka (serie televisiva 1998) e Great Teacher Onizuka (serie televisiva 2012).

Gli episodi del live-action sono diretti dal regista Masayuki Suzuki e mandati in onda su Fuji TV tra il 7 luglio 1998 ed il 22 settembre dello stesso anno[21]. Takashi Sorimachi è l'attore che ha interpretato il ruolo di Eikichi Onizuka mentre Azusa Fuyutsuki è stata interpretata da Nanako Matsushima. Takayuki Hittori si è occupato delle musiche mentre la sigla di apertura "Poison" è cantata dallo stesso Sorimachi[22]. In seguito alla fine della serie live-action, è stato mandato in onda su Fuji TV il 27 agosto 1999 uno special di 91 minuti con lo stesso cast e nuovamente diretto da Masayuki Suzuki[23].

Un film live-action della durata di 108 minuti[24], con lo stesso cast della serie televisiva, è uscito nelle sale nel gennaio 2000, diventando il decimo film ad aver incassato di più in Giappone nel 2000 con la somma di ¥1.320.000.000[25][26]. Il film è stato diretto da Yoshiyuki Suga[27] In Nord America il film è stato distribuito da Tokyo Shock il 26 luglio 2005[24].

Il 3 luglio 2012 è cominciata la trasmissione di una nuova serie live action ispirata a GTO ed al suo spin-off GTO - Shonan 14 Days su Fuji TV, dove Akira interpreta Eikichi Onizuka e Miori Takimoto interpreta Azusa Fuyutsuki[28].

Dopo la conclusione del remake della serie live-action, sono stati prodotti tre special: il primo, di 150 minuti, è intitolato GTO 2-Jikan-Han Special (lett. GTO Speciale 2,5 ore) ed è andato in onda il 2 ottobre 2012; il secondo, chiamato GTO Oshōugatsu Special (lett. Speciale di Capodanno), è andato in onda il 2 gennaio 2013; il terzo ed ultimo special, della durata di 2 ore ed intitolato GTO Kanketsuhen ~Saraba Onizuka! Sotsugyō Special~ (lett. GTO Volume Finale ~Addio Onizuka! Speciale Diploma~), è andato in onda il 2 aprile 2013[29]. In tutti e tre il cast è stato quello della serie live-action del 2012, con Akira che è ritornato a vestire i panni del professor Onizuka.

Una miniserie basata sul manga ambientata in Taiwan col titolo GTO Taiwan è stata prodotta congiuntamente tra Giappone e Taiwan, diretto da Kazuhisa Imai e con la sceneggiatura affidata a Junpei Yamaoka, Akira nuovamente nei panni di Eikichi ed affiancato da Yuu Shirota nei panni di Ryuji Danma e da Yusuke Yamamoto nei panni di Toshiyuki Saejima, mentre attori taiwanesi come Genie Chuo, Wei Jin e Lele Cheng hanno interpretato nuovi personaggi. La maggior parte delle scene sono state girate tra Taipei e New Taipei. La serie verrà trasmessa contemporaneamente in Giappone ed in Taiwan dal 22 marzo 2014[30].

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il manga ha vinto 22° edizione del Premio Kodansha per i manga nella categoria miglior shōnen[9] ed ha raggiunto i 45 milioni di copie stampate[31]. Nella sola regione del Kanto la serie live-action del 1998 ha ottenuto un record raggiungendo un rating medio di ascolti del 28,3%[28] e con uno share del 35,7% in occasione della messa in onda dell'ultimo episodio[32], diventando l'episodio finale più visto in Giappone[33]. La seconda serie invece ha ottenuto un rating medio del 13% risultando la serie più vista della stagione estiva[29].

In Italia, il manga è risultato al secondo posto nella classifica del sito AnimeClick.it per il miglior manga shōnen degli anni 90[34]. L'anime invece, tramite una statistica del sito AnimeClick, è risultato al 10° posto tra i più visti da parte degli utenti[35]. Anche in Nord America la serie ha avuto una buona accoglienza, con lo scrittore Jason Thompson che gli ha assegnato quattro stelle su quattro nella sua enciclopedia Manga: The Complete Guide[3], mentre gli autori Jonathan Clemens e Motoko Tamamura hanno indicato nel soggetto e nell'approccio umoristico dell'opera gli elementi che hanno più attratto il pubblico giovanile[27].

Critiche[modifica | modifica wikitesto]

A causa delle tematiche trattate e delle inquadrature che raffigurano l'intimo di studentesse liceali e di scuole medie, in Russia l'anime è stato accusato da Rossvyazkomnadzor (Comitato Governativo Russo per la Supervisione sui Mass-Media) di incentivare la pedofilia, prostituzione e furto[36].

Merchandising[modifica | modifica wikitesto]

Tramite una collaborazione tra l'app LINE e la bevanda giapponese Sokenchiba, sono stati regalati agli acquirenti della bevanda degli stickers raffiguranti i personaggi di vari manga ed anime, tra cui alcuni di questi ispirati ad Eikichi Onizuka di GTO[37].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cristiano Caliciotti, Great Teacher Onizuka - Recensione in Everyeye.it, 24 aprile 2010. URL consultato l'11 ottobre 2014.
  2. ^ Intervista con Fujisawa presente sui DVD della serie animata pubblicata da Tokyopop
  3. ^ a b Jason Thompson, Manga: The Complete Guide, Del Rey, p. 132, ISBN 978-0-345-48590-8, OCLC 85833345.
  4. ^ a b (EN) Scheda sul manga Great Teacher Onizuka, Anime News Network.
  5. ^ (EN) GTO (manga) trivia in Anime News Network. URL consultato il 10 ottobre 2014.
  6. ^ G.T.O. 1 in AnimeClick.it. URL consultato l'8 ottobre 2014.
  7. ^ G.T.O. 25 in AnimeClick.it. URL consultato l'8 ottobre 2014.
  8. ^ Scheda di Big GTO, Dynit. URL consultato l'8 ottobre 2014.
  9. ^ a b Oishii Kamishama, nuova serie per Tohru Fujisawa di GTO in Comicsblog, 7 settembre 2014. URL consultato l'11 ottobre 2014.
  10. ^ (EN) Tokyopop To Publish Manga in Japanese Format in icv2, 30 gennaio 2002. URL consultato l'11 ottobre 2014.
  11. ^ (FR) GTO T01 & T02 in Pika. URL consultato l'11 ottobre 2014.
  12. ^ (EN) GTO: Shonan 14 Days Marks Return of Great Teacher Onizuka (Updated) in Anime News Network, 30 maggio 2009. URL consultato l'11 ottobre 2014.
  13. ^ (EN) Tohru Fujisawa's New GTO Spinoff Manga Is GT-R Series in Anime News Network, 18 giugno 2012. URL consultato l'11 ottobre 2014.
  14. ^ (EN) GTO's Fujisawa to Launch New Manga in Young Magazine in Anime News Network, 5 maggio 2011. URL consultato l'11 ottobre 2014.
  15. ^ Toru Fujisawa lancia un nuovo spin-off di GTO in Mangaforever, 6 marzo 2014. URL consultato l'11 ottobre 2014.
  16. ^ a b c d e f g h i j k (EN) Scheda sull'anime Great Teacher Onizuka, Anime News Network.
  17. ^ Dynit: Arriva 'Popcorn TV'! Anime a portata di click, AnimeClick.it, 20 dicembre 2010. URL consultato il 23 agosto 2013.
  18. ^ Scheda di Great Teacher Onizuka (anime) sul sito Dynit.
  19. ^ Scheda di Great Teacher Onizuka (edizione da edicola) sul sito Dynit.
  20. ^ Scheda delle uscite dvd di Great Teacher Onizuka sul sito Anime News Network.
  21. ^ (JA) GTO GREAT TEACHER ONIZUKA ドラマ詳細データ in tvdrama-db. URL consultato l'11 ottobre 2014.
  22. ^ (EN) GTO: Great Teacher Onizuka (live-action TV) in Anime News Network. URL consultato il 10 ottobre 2014.
  23. ^ (EN) GTO Drama Special (live-action) in Anime News Network. URL consultato l'11 ottobre 2014.
  24. ^ a b (EN) GTO: The Movie (live-action) in Anime News Network. URL consultato l'11 ottobre 2014.
  25. ^ (JA) http://www.eiren.org/toukei/2000.html in eiren. URL consultato l'11 ottobre 2014.
  26. ^ (JA) GTO DRAMA SPECIAL(GTOドラマスペシャル)鬼塚英吉、再び参上!!今夜限りの新たなストーリーが始まる in tvdrama-db. URL consultato l'11 ottobre 2014.
  27. ^ a b Jonathan Clemens e Tomoko Tamamura, The Dorama Encyclopedia, Stone Bridge Press, pp. 105-106, ISBN 978-1-880656-81-5.
  28. ^ a b GTO Remake, AKIRA nei panni di Onizuka e l'intero cast di attori in AnimeClick.it, 26 maggio 2012. URL consultato il 9 ottobre 2014.
  29. ^ a b GTO Remake: dopo il successo del drama, nuovo Special di due ore in AnimeClick.it, 18 settembre 2012. URL consultato il 9 ottobre 2014.
  30. ^ Il leggendario GTO sbarca a Taiwan e a Shonan: nuove serie live action in AnimeClick.it, 20 marzo 2014. URL consultato il 9 ottobre 2014.
  31. ^ (EN) Live-Action GTO Show Returns in July After New Manga Debuts in Anime News Network, 13 marzo 2014. URL consultato l'11 ottobre 2014.
  32. ^ GTO, il live action. Uno speciale di 150 minuti. in Komixjam, 13 settembre 2012. URL consultato il 9 ottobre 2014.
  33. ^ (EN) GTO: Great Teacher Onizuka (live-action TV) trivia in Anime News Network. URL consultato il 10 ottobre 2014.
  34. ^ I migliori shounen anni '90 secondo l'utenza di AnimeClick.it in AnimeClick.it, 2 dicembre 2012. URL consultato il 9 ottobre 2014.
  35. ^ AnimeClick.it - Gli Anime più Visti da parte degli utenti in AnimeClick.it, 12 luglio 2013. URL consultato il 9 ottobre 2014.
  36. ^ Russia: Great Teacher Onizuka sotto indagine per pedofilia in AnimeClick.it, 16 dicembre 2008. URL consultato l'8 ottobre 2014.
  37. ^ Una bibita giapponese regala adesivi legati a manga di successo in AnimeClick.it, 10 aprile 2013. URL consultato il 9 ottobre 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Jason Thompson, Manga: The Complete Guide, Del Rey, 9 ottobre 2007, ISBN 978-0-345-48590-8.
  • (EN) Jonathan Clemens e Motoko Tamamura, The Dorama Encyclopedia, Stone Bridge Press, ISBN 978-1-880656-81-5.
  • (EN) Jonathan Clemens e Helen McCarthy, The Anime Encyclopedia: A Guide to Japanese Animation Since 1917 (Revised and Expanded edition), 2006, ISBN 1-933330-10-4.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga